ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

PRIMA PAGINA

26/9/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 3^ GIORNATA

IL "BEVI" FA ACQUA ANCHE CONTRO L’ALBARONCO, BUTTAPIETRESI IRREFRENABILI E CAPOLISTI SOLITARI, RALLENTA IL COLOGNA, ACCELERA IL CASALEONE A SANGUINETTO

Stesso encomio va indirizzato al Povegliano come ai Boys Buttapedra: due matricole, costruite in maniera prevalente con quello che passa il convento, entusiasmo che fa da benzina e che le fa volare sul gradino più alto della classifica. I Boys di Buttapietra sguinzagliati da mister Paolo Novali si impongono anche a Sorgà, casa presa a prestito dall’A.C. Isola Rizza di mister Stefano Sacchetto. A Zaffani replica l’isolarizzano Massimo Mantovani, poi, è Valerio Manzini, su rigore, a impugnare il pieno bottino per i bianco-granata.
 
Boys Buttapedra a quota 9, dietro di lui la coppia formata da Albaronco e Cologna Veneta, con i bianco-verdi-granata del vice-presidente nonché mastro pasticcere Daniele Dall’Oca che fanno sagra, 1 a 5, a Bevilacqua. La “Cremonese della Bassa” appare molto smarrita: è melanconico “fanalino di coda” della graduatoria e rischia di imitare Calimero, perché è sempre alle prese con i soliti tormenti, roghi dell’anima causati dalle ultimissime posizioni di classifica. Bevi-fa-l’acqua un po’ da tutte le parti (10 gol in 3 gare, brutta media per l’undici guidato dal padovano di Casale di Scodosia, lo juventino Giuseppe Schivo!): cercasi un mister con specializzazione possibilmente da idraulico, altrimenti, sai che afflizione!
 
Per i grigio-rossi del presidente Marco Calonego, delle famiglie Coraini-Corestini, va in gol il solo classe 1987 Giacomino Bissoli. Poi, è nebbia assoluta in Val Padana, una cortina fuori stagione che solo i “bucaneros” d’eccezione dell'Albaronco quali Alessio Soave da Perzacco (doppia, anche su rigore), l’oppeanese Luca Andriani, Santhos Corazza e Massimiliano Urbani sanno perforare. Impermeabile, mai come quest’anno, si presenta la difesa albaronchesana, forte dei due innesti arrivati dalla Belfiorese, vedi Mauro Meneghetti e Giovanni Righetti. Che s’aggiungono al neo-papà Nicolò Saggioro da Roverchiara, ora abitante di Isola Rizza con la sua Nicole e la sua fantolina.
 
Il settimo sigillo personale di bomber Fabio Sinigaglia, in riva al Guà, non corrisponde purtroppo alla terza vittoria dell’A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola: gialloblù del mandolato fermati ieri sull’1 a 1 dalla vicentina Sossano Villaga Orgiano e dalla rete messa a segno dal 1992 Paolo Lovato.
 
Bel 4° ecco l’A.C. Tregnago, che era partito con quella sconfitta che gli hanno tolto i tre punti che gli mancano per agganciare i Boys Buttapedra. I giallo e blu del tandem Antonio Bogoni-Andrea De Fazio sabncano, 1 a 2, al “Renzo Tizian”, casa della Pro San Bonifacio di mister Albanello. A “spedizioni…in gol” Tracco replica Antony Gambin, ma, il colpo d’archi, imperioso e solenne, è dell'ex Audace Enrico Dalla Mura.
 
La matricola San Giovanni Ilarione rifila tre pappine a zero alle Alto “Acce”-Cato di mister Fochesato. Per l’undici san giovanneo guidato da Omar Lovato esultano Faedo, Giorgio “Chinaglia” Nardi e Riccardo Beschin.
 
Perde invece 2 punti preziosi per la sua corsa al vertice l’S.S.D. Valdalpone del presidente e commercialista Emilio Cavazza: 1 a 1 all’”Emilio Steccanella”, campo amico che attende l’installazione delle tribune, del Valtramigna Cazzano di “Alex Ferguson” Mariano Zenari. Al sambonifacese “Michael Buble” Enrico Pimazzoni - figlio dell’ex dirigente della Provese – fa pari eco il monscledense, il serbo Cazlan Jovic, ex A.C. Zevio. Non è scappato, nelle file dei quotati montecchiesi di mister Totò Mantovani, il regalo dei 3 punti al mitico Lorenzo Benna, grande appassionato di calcio ed ex professionista al seguito dei roncaresi.
 
Il Casaleone di mister Gianni Letteriello, dopo una battaglia che pareva terminare sul nulla di fatto, si impone per 1 a 2 a Sanguinetto. Comunian e Luca Pasquali, al quale Alberto “pitone” Lanza ha negato la trasformazione di un calcio di rigore, stringono a tenaglia fino a soffocarlo il gol messo a segno dal “venerabile” Isolani.
 
Al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano, Mattia Bogoni deve ciabattare in rete la palla per non vedere capitolare i suoi bianco-neri guidati da mister Andrea Scardoni dopo il gol precedentemente realizzato dallo zeviano ed ex gardesano Gianmarco Ravelli che aveva illuso i bianco-neri locali guidati quest'anno da mister Tiziano Salvagno.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1957)