ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

PRIMA PAGINA

3/10/16
IL PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D – 5^ GIORNATA

LA VIRTUS TRAVOLGE IL CAMPODARSEGO (3-0) E IL VIGASIO REGGE BENE CON L'UNION FELTRE (1-1). IL LEGNAGO CADE IMMERITATAMENTE IN CASA DEL MESTRE (3-2)

Bella e convincente vittoria per la Virtus Verona che al "Gavagnin-Nocini", nella quinta giornata d'andata nel girone C di serie D, liquida il Campodarsego con un netto 3 a 0. Rossoblù locali di mister Gigi Fresco che domina il primo tempo cogliendo i frutti negli ultimi cinque minuti prima del riposo andando in rete, prima con un gran tiro incrociato di Fabio Alba al 41° minuto e poco dopo con Manarin che nel minuto di recupero scarica un bolide da fuori area che s'insacca alla sinistra dell'incolpevole Brino per il 2 a 0 rossoblù. Nella ripresa la Virtus controlla agevolmente la gara con i biancorossi ospiti di mister Cunico che cercano di tornare in partita senza però rendersi mai pericolosi. Così la Virtus trova anche il 3 a 0, ancora con Luca Manarin, che al 90° minuto si ripete segnando un altro splendido gol dopo aver fatto un elegante sombrero ad un difensore ospite. Domenica prossima i rossoblu veronesi saranno di scena in casa della Vigontina San Paolo che ieri ha pareggiato 3 a 3 in casa del Calvi Noale.

Non va oltre il pareggio la quotata Union Feltre in casa del Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro che tiene bene contro i bellunesi di mister Bianchini  che si sono resi più pericolosi nella ripresa senza però trovare il gol vincente. Visto il grande caldo per questo periodo, si assiste ad un primo tempo giocato a ritmi non altissimi con le squadre che si controllano bene. Sembra sia una frazione di gioco destinata allo 0 a 0 ma a sorpresa arriva il vantaggio dei "guerrieri del Tartaro" che battono un angolo sul quale svetta di testa Jesus Valeriano Nchama insaccando l'1 a 0. La gioia biancazzurra dura poco perche arriva l'immediata reazione degli ospiti con capitan Salvadori che pesca in area Rondon, che stoppa e gira a rete insaccando l'1 a 1 alla destra di Maragna. Rimessa a posto, si va al riposo. La ripresa vede in campo la squadra verde-granata ospite di mister Bianchini più decisa nel cercare i tre punti ma i ragazzi del presidente Zaffani reggono bene e portano in porto l'1 a 1 finale che li mantiene lontani dal fondo di una classifica davvero molto corta.

Il Legnago torna invece dallo stadio comunale “Panisi” di Mogliano Veneto con una sconfitta per 3 a 2 maturata dopo una partita giocata alla pari contro il quotato Mestre, una delle formazioni più accreditate alla vittoria finale assieme alla Triestina di mister Andreucci che ieri ha battuto l'AltoVicentino per 3 a 2. La squadra biancazzurra di mister Andrea Orecchia nel primo tempo a contenuto bene le iniziative dei locali chiudendo sullo 0 a 0 e nella ripresa, dopo aver subito un gol dopo appena un minuto di gioco, ha reagito bene e alla fine il pareggio sarebbe stato il risultato più giusto. Nella ripresa, come detto, la partita si sblocca dopo pochi secondi: cross di Pinton dalla fascia destra e Sottovia mette alle spalle del portiere Martello per l’1 a 0 dei veneziani. Il Legnago non ci sta e trova il gol del pareggio al 14° grazie al cross dalla sinistra di Zanetti che inganna  l'incerto portiere Rossetto e Formuso appoggia di testa in rete. Al 20° però si riporta in vantaggio il Mestre grazie alla velenosa punizione di Beccaro, con la palla deviata da Martello che va a sbattere prima sull’incrocio dei pali e poi sul palo opposto prima di entrare beffardamente in rete. Il Legnago ha nuovamente una bella reazione e sfiora più volte il pareggio, prima con Zanetti e poi due volte con Barone. Al 34°, sul momento migliore dei biancazzurri, il Mestre trova il 3 a 1 con Veronese che lancia Beccaro il quale fa partire un velenoso tiro che sorprende Martello. Il Legnago non molla e riapre i giochi poco dopo con un bel calcio di punizione di Barone per il 3 a 2. Il Legnago potrebbe pareggiare a 5 minuti dalla fine con Zanetti ma il portiere veneziano Rossetto compie il miracolo. Domenica prossima il Legnago ospiterà allo stadio “Sandrini” il Vigasio in quello che sarà il secondo derby della stagione per la squadra biancazzurra ospite dopo quello perso al Gavagnin-Nocini con la Virtus.

Le altre partite che completano la 5^ giornata di campionato del girone "C" hanno visto il Tamai battere 1 a 0 l'ArzignanoChiampo e l'Abano battere con lo stesso punteggio la Carenipievigina. Il Belluno pareggia in casa contro l'Este (1-1), mentre il Montebelluna batte (4-3) il Cordenons. Da sola in vetta con 13 punti c'è sempre la Triestina di mister Antonio Andreucci seguita a -1 dal Mestre. A 10 punti al 3° posto la Virtus Vecomp, seguita dalla coppia formata da Campodarsego e Abano a quota 9 punti.

www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1218)