ULTIMA - 18/4/19 - MATTEO SCAPINI RILANCIA L'AMBROSIANA VERSO LA SALVEZZA

Si è giocata oggi la 32^ giornata del girone B di serie D che vedeva in campo anche le nostre tre rappresentanti veronesi che sono tutte in zona play-out. L'unica a giocare in casa era il Villafranca di mister Alberto Facci che ha perso 2 a 1 contro il Como, capolista del girone con 83 punti. Lariani in doppio vantaggio con Dell'Agnello alla
...[leggi]

PRIMA PAGINA

3/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 4^ GIORNATA

IL SOLO CAVAION E’ A PUNTEGGIO PIENO, SPETTACOLARE TEAM S.LORENZO, AFFIANCATO DAL CALMASINO. MATTEO TOMMASI SALVA IL PESCANTINA A S.ANNA (4-4), IL VALDADIGE SCAVALCA IL BURECORRUBBIO.

Destinato a durare oppure passeggero, transitorio, il primato dell’A.C. Cavaion di mister Moreno Battisti nel girone “A” di Seconda categoria? Lo sapremo solamente nelle prossime puntate, intanto, il club del presidentissimo Silvio Lonardi va a vincere, 0 a 1, a Lugagnano, in casa di un ancora “bell’addormentato” Real dell’incredulo presidente Sergio Coati e di mister Antonio Malizia. Mattatore cavaionese Stefano Coppini, classe 1994, autore di una “coppinata” che davvero comincia a bruciare sul collo dei rosso e neri di Lugagnano, giustamente ambiziosi con il gruppo che hanno costruito.
 
Cavaion primo a punteggio pieno dopo le prime 4 partite, poi, la coppia Team S.Lorenzo Pescantina-Calmasino, ad inseguirlo a quota 10. Il “club del velodromo” allenato quest’anno da Gian Luca Marastoni sale sul sintetico di Cassone per sculacciare, 0 a 3, il Malcesine del presidente Simeone Casella e dello skipper Brighenti. Doppia di Alessandro Quintarelli, classe 1990, e acuto di Bret.
 
Il Calmasino di mister mario Marai del pungente tridente offensivo Zanolli-De Carli-Ometto non riesce a spuntarla a borgo Milano, in casa dei “leoni rosso e verdi” della San Marco della famiglia Romani guidata da mister Emanuele Battocchio. Quarto a quota 8 ecco il Gargagnago di mister Gianni Pierno, vittorioso a Costermano contro la Pol. Consolini per 0 a 1, mattatore il “ranista” Mattia Galvani, classe 1987.
 
L’F.C. Valdadige di mister Stefano Adami supera per 2 a 0 la più titolata BureCorrubbio di mister Gian Donato Di Marzo: si sente la mancanza di bomber Matteo Tommasi, il cui genio permette, come vedremo tra poco, al PescantinaSettimo di pareggiare 4 a 4 in casa contro il Sant’Anna e di uscire all’ultimo secondo, all’ultimo respiro della gara indenne. Di Massimo Vicentini e di Ballarini le reti dello scavalcamento – non solo in campo, ma anche in classifica – della matricola ai danni della squadra valpolicellese.

“El Pesca” di mister Marafioti, dicevamo, esce con un rotondo 4 a 4 in casa contro i "Falchi della Lessinia” di capitan, l’ex Nazionale ed ex romanista Damiano Tommasi.  E’ la giornata dei due bomber pescantinesi, Stefano Ferrarese (un solo gol) e di Matteo Tommasi (per l’ex burecorrubbiese addirittura 3 reti!). Ma, doppia (anche su rigore) per il bianco-granata Alessandro Marchesini, rete che si gonfia per Damiano Tommasi e per Davide Vallicella. Poi, dentro negli spogliatoi, con i “Falchi” di mister Rino Sestan a mangiarsi gli artigli per l’occasionissima sprecata.
 
Al centro Polisportivo “G.Paolo Lonardi” di San Floriano di San Pietro Incariano, 1 a 1 tra la matricola Pieve San Floriano e il San Peretto di mister Cristiano Oliboni, nel derby tutto valpolicellese, con qualche emozione. Le uniche due bollicine le mettono la “giubba rosso-nera” sanperettiana il 1984 Andrea Riolfi e Riccardo Xumerle invece per i pievani del presidente Gianni Flora e per il riconfermato trainer Massimo Scarlatti.
 
Il Lazise di mister Vito Cristini e del presidente Alfredo Brunazzo sale su La Vetta, ma per dominarla, non per mirarla! 2 a 1 per i lacisiensi dell’ormai bomber consacrato in azulgrana Tommaso Ronzetti, ex Pastrengo. Prima di lui aveva sfogato tutta la propria gioia per il pallone entrato in rete il buon Federico Perinelli. Solo illusorio, per il momentaneo 1 a 1, il gol messo a segno dal domegliarese Zocca. Lavettiani e malcesinesi a reggere i titoli di coda: a un sol punto. Troppo poco!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1632)