ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

10/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 5^ GIORNATA

GRAMEGNA TRASCINA LA SCALIGERA 1919 IN VETTA, RISCOSSA DEL CASTELNUOVO, MOLAS ESALTA IL CASELLE, IL PARONA STINGE IL PGS CONCORDIA, IL PEDEMONTE SURCLASSA L’AUDACE, QUADERNI CON NOTE ALL’ARBIZZANO, IL VALPOLICELLA SUPERA IL SAN ZENO, PASTRENGO IN BIANCO CON LA CROZ

La Scaligera 1919, vittoriosa per 1 a 3 ieri a Valeggio, in casa della Gabetti, si riappropria della vetta solitaria del girone “A” di Prima categoria. E’ l’isolarizzano bomber Massimiliano Gramegna a lanciare verso la vittoria i giallo-rossi di Isola della Scala, allenati da Nicola “Fonzie” Bertozzo. Alla doppia di Gramegna si aggiunge il solista Alessandro Ghirigato, mentre ai valeggiani di mister Christian Campagnari è il solo Simone “Aldo” Busi, classe 1986, ex Pozzolengo a cantar vittoria.
 
Scaligera, dunque, che detiene la leadership della classifica del girone “A” di Prima categoria con 12 punti, poi, dietro, a quota 10 incontriamo la coppia Peschiera e Parona. Gli arilicensi dello skipper Roberto Sorio perdono per 2 a 1 all’”Alberto Tosoni” per mano della matricola Caselle di mister Omero Polacco. E’ Cristian Molas, il bomber paraguagio, che, lui, cuore caliente sudamericano, tuttavia riesce a conservare i nervi saldi e gelidi nel plotone di esecuzione dei due rigori calciati e trasformati. Per il Peschiera si era intromesso in fatto di reti Lipizer, ma non è bastato il suo urletto solitario.
 
Tutt’altra musica inneggiava ieri sera in casa del Parona di mister “baffo” Flavio Marai: i “bianco-verdi all’Adige” hanno stroncato, con un secco 3 a 0, ogni velleità di un Pgs Concordia Borgo Milano di mister Nicola Chieppe che è partito quest'anno a corrente alternata. “Dinamite” Daniele Begnoni, ancora Joshua Nyamekeh e l'ex Sona Matteo Mezzetto: questi i cannonieri paronesi in gran spolvero.
 
Altra coppia che segue, a quota 9 punti, è quella composta dal Valpolicella di mister Luca Ponzini e dalla Croz Zai: spumeggiante la prima, vittoriosa nella sua Fumane per 2 a 1 contro l’ancora indecifrabile A.C. San Zeno Vr di capitan Riccardo De Pizzol e di mister Umberto Urbani, tenace, combattiva, ma non fortunata in fase terminale la pattuglia giallo e blu crozzina, allo scoccar delle nocche di mister Matteo Meneghetti.

I crozzini non riescono a chiudere dentro i loro forti austroungarici i più titolati – anche se in ritardo sulla tabella di marcia – avversari pastrenghesi di mister Paolo Brentegani e la contesa termina sullo 0 a 0. Più convinti dei loro mezzi i valpolicellesi del presidente Fernando Boscaini guidati da mister Luca Ponzini, in doppio vantaggio con “Museo” Nicolis e Salvagno, in parte minacciati dal granata Armin Medzildic.
 
Quaderni con note e “pensi” mostrato dai “nero-verdi della Postumia” dello skipper arilicense Luca Righetti mostrati, i Quaderni con le note, alla matricola Arbizzano. Finisce 2 a 1 in Postumia, con capacità reattiva dei ragazzi della presidentessa Sara “Pitti Donna” Olivieri, sotto per il gol giallo e blu firmato da Luca “Stromberg” Cinquetti. “’O scugnizzo” Mimmo Marino e il 1995 Luca Berlanda rovesciano come un calzino il verdetto.
 
Al “Paolo Maggiore”, la convincente prestazione frutta i 3 punti e il 3 a 1 a favore del Pedemonte del tandem Stefano Modena-Giorgia Brenzan. La vittima, altroché!, è delle più illustri: l’Audace calcio della famiglia Purgato, con Roberto, oggi presidente rossonero, classe 1974, il quale vorrebbe tornare in campo per dare la scossa ai sanmichelati. Nel “Pede” si festeggia con doppia bottiglia di Spumante Ferrari…(Luca); poi, è Andrea Peretti a triplicare e a mandare in tilt la squadra di mister Marzio Menegotti, ex Pgs Concordia. Il solo audacino Benini indovina la Breccia non di Porta Pia, ma del gol; poi, saltano i nervi ai rosso-neri del Tiberghien e domenica prossima la gara Audace-Pastrengo Marchetto e Mignolli se la vedranno in tribuna.
 
Riscossa-CastelnuovoSandrà: l’undici guidato dal trainer lupatotino Gianni Canovo rialza orgogliosamente e fieramente il capo, avendo la meglio, 2 a 1, sul Bussolengo del Duemila Mario Variale (il golden boy campano è stato sostituito dall’ex a lungo crozzino Nicola “Torace” Talamioli all’inizio della ripresa). A segnare, però, per i rosso e verdi bussolenghesi di mister “Alex Ferguson” Franco Tommasi è Berzacola, stretto a tanaglia dalla doppia di uno strepitoso ex Pescantina Settimo Marcello Gambadoro, futuro osteopata, con alloro presso l’Ateneo di Milano.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1845)