ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

10/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 5^ GIORNATA

SONO 5 LE VITTORIE MOZZAFIATO PER “EL MOZZE”, BORGO ED ARES NON S’ARRENDONO, IL CORBIOLO GIGANTEGGIA CON L’AVESA, IL CLUB ’98 TORNA IN…ALPO, LUGO IN GLORIA IMITATO DAL LAVAGNO

Inarrestabile, imprendibile questo A.C. Mozzecane del presidente Paolo Giavoni, capace di supplire a un’infermeria affollata di bomber con vittorie ciclostilate e continue. Per il laziale Fabio Calandrelli, ieri assente, è uno spasso giocare assieme ai postumiesi di mister Nicola Santelli: ieri, all’ombra del bocciodromo, 3 a 0 secco e ruvido, urticante all’Atletico Vigasio del decano dei nostri mister, Adelchi Malaman da Castel d’Azzano. Sugli altari della cronaca ancora Michele Sandrini e il bomber-cow boy, Stefano Morandini da San Zeno di Mozzecane (ieri sera hanno muggito dalla gioia anche le sue 64 mucche da latte nella sua ubertosa fattoria). In più si registra l’aiutino per via dell’autorete segnata all'inizio da uno dei due gemelli Tebaldi.
 
In borgo Santa Croce, l’Ares Calcio Vr inanella la vittoria numero 3, superando per 3 a 2 la Primavera del diesse Germano Pistori, il “mago di Nardò di Lecce” (non per le sue origini, sanguinettesi doc, ma per i suoi trascorsi nei pugliesi ex professionisti). Nicolò Salmaso, Francesco Paiusco e Francesco Montolli (sicuramente e direttamente su punizione il “cavallo di ritorno aretino” rientrato da Montorio): ecco le tre “perle” dei 3 bravi ragazzi con cui mister Doriano Pigatto è sicuro di centrare almeno quei play off sfuggiti di un niente l’anno scorso. Per i ragazzi di mister Karim Grigoli è andato a segno il commercialista ex Negrar Gabriele Franchi, autore di una bella, quanto inutile, doppietta.
 
Al “Monterotondo”, vola il BorgoPrimomaggio di mister Massimiliano Signoretto che supera di misura, per 1 a 0, quell’Olimpia Pontecrencano, che quest'anno fatica a mostrare la propria vera identità. E’ di Cristian Dolcemascolo il colpo fatale e mortale, che si conficca nel costato dei “geniali pontieri” (a 4 punti e con una difesa preoccupante: 11 gol subiti, peggio hanno fatto fino ad ora Lavagno ed Avesa!) di mister Andrea Crema e del dirigente Gabriele Ferrari, figlio del mitico allenatore del Cerea, del Tregnago e delle Confezioni Duemila di Povegliano, Franco.
 
Gli scoiattolini del Corbiolo allenati quest'anno da mister Paolo Mainente vincono in casa loro per 3 a 2 contro l’Avesa HSM, ancora ultimo e in ghiacciaia per via di punti – zero – collezionati. In vantaggio grazie a Marco Papiccio, i colligiani subiscono il pari ad opera di Paolone Bice-gol, il sorpasso del bianco-granata Sankovic, poi, c’è l’illusorio pari di Abbey, quindi, il colpo di grazia degli "scoiattolini" del presidente Sandro Zanini esploso da Michele Bombieri.
 
Rosegaferro in festa: per la ormai imminente berretta cardinalizia che Sua Santità Papa Francesco il 19 novembre porrà sul capo del compaesano monsignor Mario Zenari, vescovo da alcuni anni nella rischiosa e martoriata Siria. Pol. Rosegaferro del presidente Dal Gal mezza in festa per il 2 a 2 con cui non è riuscita a travolgere la forte matricola Nuova Cometa del diesse Sergio Sandrini e guidata da mister Cristian Cordioli. Infatti, era il 1990 Davide Marcazzan a negare la gioia dei 3 punti ai rosso e blu della Postumia allenati da Simone “El Pano” Mirandola. Mezza inutile si è così rivelata la doppietta esplosa dalla punta datata 1993 Andrea Zanoni, visto che il nuovo-cometino e neo-entrato Pangrazio (al posto di Castagnaro) rompeva le uova nel paniere rosegaferrese.
 
Campane a festa a Lavagno, per la vittoria, 2 a 1, ottenuta dalla Scaligera di mister Ivan Benin a spese del Lessinia di mister Maurizio Zanferrari. Bissolo e De Falco la cacciano dentro per i lavagnesi del presidente Samuele Tosi, Victor Ama …te stesso come il prossimo tuo… per il Lessinia del presidente Matteo Guglielmini. In attesa del rientro da infortunio di “Boom-boom” Alessandro Murarolli.
 
Il Club ’98, il più esclusivo di tutta la Seconda categoria, torna in…Alpo: i rosso e neri del presidente-ristoratore Carlo Parolin guidati da mister Stefano Ferro vanno a imporsi per 2 a 4 a Ponte Crencano, nei pressi delle piscine “Santini” contro il Cadore di mister Girelli. Segnano per i cadorini, il 1996 Riccardo Spano e Alessandro Bonfigli, mentre reti ortodosse, regolari sono quelle di Castellini, Daniel Lago e Marco Murari. Gol all’incontrario invece per Zendrini: il suo colpo ferisce a tradimento il portiere, classe 1995, Giulio Binosi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1969)