ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

17/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 6^ GIORNATA

LA CROZ FA CRACK, BLACK OUT AUDACE, LA SCALIGERA TORNA IN TESTA, QUADERNI DI NOTE LIETE, PEDEMONTE STUPEFACENTE!
 
Una giornata, la 6^ del girone “A” di Prima categoria, che segna il ritorno in testa della Scaligera 1919 di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo. I giallo-rossi isolani staccano il 15mo punto sudandosi la vittoria a Isola della Scala, per 3 a 2, a spese di un combattivo CastelnuovoSandrà guidato da mister Gianni Canovo. Doppietta di Massimiliano Gramegna da Isola Rizza, anche su rigore, poi, terzo gol firmato da “Frusta” Mattia Fraccaroli (isolano doc pure lui!). Per i “castellani del basso lago”, tutto in rimonta, con state…Boni e Ceschi.
 
Damigella d’onore della Scaligera è la sorpresa-Parona: i “bianco-verdi all’Adige” di mister Flavio Marai compiono la strepitosa impresa di andare a vincere, 1 a 2, in via Lussemburgo, negli impianti di gestione della Croz Zai. In vantaggio i crozzini di mister Matteo Meneghetti con il bomber ex Pastrengo Stefano Bonato, poi, la rimonta paronese grazie ai colpi inferti da Tommaso Iddirisu e da Giovanni Camparsi.
 
Si ridesta finalmente il SuperPastrengo di mister Paolone Brentegani: i “carabinieri con gli scarpini” violano il già, ahimé, violato “Tiberghien” per 1 a 2 e si affidano agli arcieri, l’ottimo dottore in Economia Aziendale Giampaolo Brentegani e a bomber Andrea Pignato. Per i sanmichelati della famiglia Purgato, guidati da Marzio Menegotti, a cacciarla dentro è Diop. Fa davvero piacere riscontrare che nei pastrenghesi ha fatto rientro da un lungo e noioso infortunio Davide Cacciatori, l’ex “Discobolo” dell’A.C. San Zeno Vr. Lo vedremo presto giocare in coppia, imitando le due colonne (se erano davvero due i pilastri erculei!) d’Ercole, assieme all’avvocato Alberto Corradi, ex Nogara.
 
Una doppietta di “torace” Nicola Talamioli inacidisce il Valpolicella di mister Luca Ponzini: 2 a 1 per il Bussolengo di mister “Alex Ferguson” Franco Tommasi, capace di regalare al Valpolicella anche l’autorete del proprio stopper, il tran silvano 1997 (5 novembre) Sergiu Postolachi. I rossoverdi del presidente Emilio Montresor, con questi 3 punti, si portano a quota 8 ed agganciano il Caselle a centro classifica.
 
E’ un Pedemonte che vince e che convince: 2 a 4 ieri dei bianco-rossi del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan al “Paolo Maggiore”, con tris servito dal “puntero” 1990 Daniel Zamboni e “poker” sottoscritto dal 1993 Matteo Ferrari. 4 gol, vantaggio difficile da rimontare: il Peschiera di mister Roberto Sorio ci prova, ma l’impresa sfugge, anche se i sommozzatori arilicensi Magagnotto e D’Acquisto cacciano due tonni nelle reti che garriscono issate alle spalle di Speri.
 
E’ un gran bel Quaderni: i “nero-verdi della Postumia” capitanati dallo skipper, l’arilicense Luca “Tortuga” Righetti vanno a far la voce grossa nella “busa” sanzenate dei granata di mister Umberto Urbani: 1 a 3. Ai postumiesi l’unico sanzenate ad opporsi è Armin Mezildzic, mentre “’O scugnizzo” “Mimmo” Domenico Marino, Luca Troiani e Andrea Mecenate vedono varcare la linea bianca con tutto quel che ne consegue.
 
In riva a Mincio, il valeggiano Simone Maffesanti imbraccia la doppietta e scarica un bis di coriandoli in faccia al PGS Concordia Borgo Milano. Irriconoscibili i bianco-viola di mister Nicola Chieppe, apprezzabili per la reattività grazie alla quale sono riusciti a rimettere a bolla una gara praticamente perduta dopo l’iniziale doppia di Maffesanti. E ci sono riusciti grazie agli urletti di gioia scacciati dai petti, più o meno depilati, più o meno tatuati, di capitan Michele Martini e di Rossi. Il tottiano Mario D’Aleo, al 5° minuto di recupero, solo davanti all’estremo valeggiano Monguzzi preferisce imboccare la via dell’anonimato. E fa incupire il bel volto della sua amata Francesca (dè Medici) da Firenze. I rossoblù di mister Christian Campagnari lasciano il fondo della classifica e si portano in zona più tranquilla.
 
Crollo verticale dell’Arbizzano di mister Ivo Castellani nella seconda parte di gara, pensate e basta, in vantaggio di ben 3 reti a zero ai danni della Polisportiva Caselle. Luca “Stromberg” Cinquetti, poi i due Vantini, Nicola ed Enrico, quindi, il tracollo e la remuntada casellina ad opera dei ragazzi sguinzagliati dal falconiere borgo-veneziano Omero Polacco. Doppia, anche su rigore, del paraguagio Cristian Molas, più solitario gaudioso del campano Antonio Aquino.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1970)