ULTIMA - 21/1/19 - GLI ACCOPPIAMENTI DELLA COPPA DELEGAZIONE DI VERONA

Si è chiuso ieri il 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che ha visto il passaggio ai quarti di finale delle prime classificate dei 7 gironi, Lessinia, Saval Maddalena, Borgo Trento, Dorial, Gazzolo 2014, Roverchiara, Ausonia Calcio e la migliore seconda classificata
...[leggi]

PRIMA PAGINA

17/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 6^ GIORNATA

I BOYS BUTTAPEDRA LAPIDANO (4-0) IL SANGUINETTOVENERA, 6^ SCONFITTA PER IL BEVILACQUA, COLOGNA RIMONTATO E SUPERATO DAL VALDALPONE, CASALEONE E SAN GIOVANNI IN FESTA, L’ALBARONCO NON CADE

Partiamo da Ronco all’Adige. In settimana, lunedì scorso, la dirigenza bianco-verde-granata manda via mister Massimiliano Canovo (per gioco troppo attendista e poco votato alla valorizzazione dei giovani del vivaio) ed affida il timone a Fabio Mazzo (e a Michele Colognese, tesserato ancora come giocatore). Ma, contro la Pro Sambo di mister Marco Burato (anche lui appena subentrato) non arriva la vittoria tanto sperata, ma un pari, 1 a 1, che è il classico bicchiere mezzo vuoto. Addirittura in vantaggio i pro-sambonifacesi grazie ad Antony Gambin, unico giocatore che conosceva il mister-commediografo belfiorese, Marco Burato, appunto. Poi, il pari è a firma del solito Alessio Soave da Perzacco di Zevio, in versione con barba da talebano.
 
I Boys Buttapedra rimangono al comando della classifica del girone “B” di Prima sia perché sgretolano (4 a 0) il SanguinettoVenera di mister Alessandro Roveda, sia perché dietro le loro spalle l’immediata inseguitrice, l’A.C. Cologna Veneta, capitola per 3 a 1 a Montecchia di Crosara. Primo gol dei bianco-granata di mister Paolo Novali a firma di Andrea Sabbion, poi, doppia di Marco Negri e quarta rete dei Boys griffata da Davide Zaffani. Il Valdalpone Roncà è ora 5° a 11, due punti dietro all’A.C. Tregnago, che è stato scavalcato dai Boys perché non è riuscito a vincere (1-1) all’Antonio Perlato contro l’A.C. Zevio.

Valdalpone Roncà di mister Totò Mantovani che ha dimostrato gran forza di carattere nel rimontare lo svantaggio iniziale subito dopo il gol di bomber Fabio "non sbaglia" Sinigaglia, al suo 9° sigillo stagionale personale. Ma, Magagnotto, Menini ed “Eliseo” Emilio Brunazzi rovesciano come un calzino le sorti di un incontro che i monscledensi del presidente e commercialista Emilio Cavazza non potevano proprio permettersi di perdere. Tutti e 4 i gol nella ripresa, e ha avuto il suo effetto taumaturgico la strigliatona-cazziatone di 15 giorni fa servita all’interno dello spogliatoio dal “sovietico” (per via delle giacche di renna di Siberia, o di camoscio del Kazakistan) Gionatan Pancera – il diggì montecchiese-roncarese – ai suoi ragazzi, davvero di prima qualità, oltre il palcoscenico della Prima categoria.
 
L’A.C. Tregnago della coppia Andrea Defazio e Antonio Bogoni è ora secondo incomodo a quota 13 punti, dopo il botta di Bejar e la replica dello zeviano Gianmarco Ravelli che regala il punto ai bianconeri di mister Tiziano Salvagno ora a centro classifica da soli con 9 punti. Le Alte Ceccato infliggono la sconfitta numero 6 al Bevilacqua di mister, il padovano Giuseppe Schivo, che, a giudizio degli assennati e prudenti dirigenti grigio-rossi colpe non ne ha circa il digiuno quaresimale osservato troppo a lungo dai proprio giocatori: “Il gruppo è formato di tanti giovani e l’infermeria è affollata”, ha spiegato così la riconferma il segretario Fabio Corestini. Brucia che la sconfitta in terra vicentina sia maturata al 91° minuto per un tiro dalla distanza di Casarotto. Su cui l’ammonito ed efebico Amedeo Bologna – studente di lingue orientali - nulla ha potuto fare.
 
Il Casaleone artiglia la vittoria numero 3 della stagione: e lo fa nella propria tana, sbranando (2 a 1) la matricola Valtramigna di mister “Ferguson” Mariano Zenari. In vantaggio, i bianco-rossi di Cazzano, con bomber Christian Turozzi, dove “il gol è di casa”…, ma, con Alessandro “Sky” Guerra e Lorenzetti sono altrettanto precisi nelle conclusioni dei giallo e blu di mister Gianni Letteriello.
 
Il San Giovanni Ilarione di mister Omar Lovato ha ragione, 2 a 1, vicino alle sue colline ricche di fossili e di pesci d’angelo, dei vicentini del Sossano Villaga Orgiano di mister Di Massimo. Doppietta di Giorgio Nardi, mentre tenta, inutilmente, la rimonta il sossanese Rossi.
 
Al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano di Valpantena, finisce 2 a 2 tra i bianco-neri di mister “Lacan” Andrea Scardoni e l’A.C. Isola Rizza, la quale, a parer nostro, quando si tratta di voler vincere il campionato, si ritrae come le antenne di una lumaca davanti al pericolo. Quest’anno, il discorso-scudetto non sembra (c’è sempre la Matematica con cui dover fare i conti, eh) interessare gli isolarizzani del presidente Giorgio Mantovani guidati da mister Stefano Sacchetto, quart’ultimi appaiati alle Alte Ceccato, a punti 5.  Al poianese Morandini ha risposto il biancazzurro El Haddaoui, al bianco-nero Mattia Bogoni, invece, Elia Vicentini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1880)