ULTIMA - 24/1/19 - VITTORIO BETTINARDI PASSA ALL’OLTREPOVOGHERA!

Il trequartista di Villafontana di Bovolone, Vittorio Bettinardi, classe 1999 (14 febbraio), ha da alcuni giorni firmato il trasferimento all’OltrepoVoghera, club pavese di serie D, interessante collettivo di giovani che sta cercando di evitare i play out e guadagnarsi la permanenza nella massima categoria dilettantistica italiana. Bettinardi, studente alla
...[leggi]

PRIMA PAGINA

17/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 6^ GIORNATA

MONTE...BELLO E IMPOSSIBILE (6 VITTORIE DI SEGUITO!), RALLENTANO REAL MONTEFORTE, ALTA VILLA E ILLASI. LA SAMBO FA IL COLPACCIO A COLOGNOLA, IL LOCARA AZIONA LA FRECCIA A BRENDOLA, HURRA’ SOAVESE, MONTORIO CAPUTI-DIPENDENTE, ALTRA DISFATTA EDERINA
 
Ci rasserena che la mano del Montebellissimo, solitario al vertice del girone “C” di 2^ categoria, sia di un veronese dell’Est, tal Fiorenzo Bognin, mister di tanti club e terzo portiere dell'Hellas Verona di mister Gian Carlo Cadè. I vicentini, sotto la sua guida, toccano cima 18 in 6 giornate, dilagando (1 a 4) ad Arcugnano, con doppietta di Stefan Miloradovic (1996) al suo nono squillo in campionato, ed acuti del 1996 Alessandro Lora e di Dal Bosco.
 
Dietro, si inceppano Altavilla, Real Monteforte ed A.C. Illasi, semibloccate dai pareggi conseguiti. L’Altavilla sfida l’A.C. Illasi di mister Simone Pasetto e la gara termina sull’1 a 1, con botta dell’appena entrato illasiano “Monte” Baldo e risposta di Gardumi, quando la lancetta toccava ormai il 95mo minuto di gioco. Illasiani che a fine gara si lamentano e dicono: "Siamo stati penalizzati da un errore tecnico del direttore di gara al 93° minuto. Purtroppo i due commissari presenti hanno potuto solamente farglielo notare a fine gara nello spogliatoio. Purtroppo però, i due punti, a nostro parere pesantissimi, gli abbiamo persi noi". l'arbitro aveva fischiato (in occasione del gol contestato) il fuori gioco con braccio destro alzato, poi, invece, è tornato sulla sua decisione e ha fatto proseguire e poi convalidato il gol andando deciso verso il centrocampo.
 
A Costalunga, il sorprendente Real Monteforte dello skipper ex Tregnago ed Illasi Giuseppe Castagna è costretto, in casa sua, a raggiungere il fuggiasco Gambellara di mister Simone Lazzari, ex Roncà, in vantaggio con il neo-entrato Fattori (al posto di Lo Giudice). E lo fa grazie al suo bomber “made in Real Monteforte”, Alex Tirapelle.
 
Tracima l’Olmo di Creazzo del presidente Ivan Tommasoni: il club bianco e azzurro s’abbatte rovinosamente e riduce in poltiglia la già scorbacchiata Edera Veronetta di mister Piccoli. A turno, segnano Bertacche, il difensore 1992 Filippo De Vicari, il 1991 Samuele Sottoriva, Rebeschìn e il 1989 Giacomo Cenzi. Per i nero-verdi del presidente Gigi Sartori, zero punti, un gol fatto e ben 30 subiti nelle prime 6 gare di campionato.
 
Ecce victoria! Per l’A.C. Sambonifacese di mister Freddy “Mercury” Serato: 1 a 3 in casa dell’A.C. Colognola ai Colli di mister Loris Fedrigo. Vantaggio, illusorio dei colligiani nerazzurri grazie al guizzo di Piccoli, poi, rimonta che ha davvero del clamoroso, con centri di Zigiotto, Rudi e Peruzzi per l’undici del presidente ed architetto Maurizio Mazzon e del dirigente Alberto Castagnaro da Cologna Veneta.
 
Stefan Gonta manda in visibilio le frecce rosse soavesi: 1 a 0 dei castellani del presidnte Franco Adami a spese dei vicentini de La Contea. Soavesi a quota 5, ma è ancora una gradazione vinicola sotto le aspettative, eh. Successo in trasferta invece per il Locara di mister Fabio Faccin: 1 a 2 a Brendola, e biancazzurri del presidente Mario Frigotto che risalgono dai fondali e sfiorano il baricentro della classifica. Il solo ed appena entrato “Eraldo” (ex cagliaritano e fiorentino sculettato difensore, originario della laguna veneta) Mancin, per i brendolesi, Savkovic ed Andrea Barbieri (30 dicembre 1996), invece, per i biancazzurri veronesi.
 
Il Montorio di mister Stefano Menini, promosso dal ruolo di diesse a quello di trainer ufficiale dei castellani, aggancia al 4° posto e a 12 freccette il Grancona . E lo fa grazie all’ennesimo guizzo del guitto, il dr Alessandro Caputi, che, in riva alle risorgive montoriese ha trovato la sua seconda famiglia ed una nuova vena realizzativa.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1331)