ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

PRIMA PAGINA

24/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 7^ GIORNATA

STRARIPANTE ALBARONCO, PRIMO SORRISO PER IL BEVILACQUA, VENDEMMIATA DEL VALDALPONE, TREGNAGO VINCENTE E 1° A BRACCETTO DEI BOYS BUTTAPEDRA, L’ISOLA RIZZA ACCECA LE ALTE…

E’ la giornata, la 7^ di questo molto combattuto girone “B” di Prima categoria, dell’aggancio al vertice da parte dell’A.C. Tregnago dei mister Andrea “Re” Defazio e Antonio Bogoni nei confronti della bella matricola Boys Buttapedra del trainer Paolo Novali. La quale non riesce ad evitare la trappola  tesagli dalla vicentina Sossano Villaga Orgiano di mister Di Massimo che blocca la capolista sul 3 a 3. In rete per i locali Scanferla, prima su azione e poi su rigore, e poi con Scalzotto. Per i buttapietresi gran gol del lupatotino Andrea Sabbion, preceduto dall’urletto emesso da Bolla e seguito dal do di petto di Valerio “Fiat” Manzini.

La coppia di testa a 16 carati vede anche l’A.C. Tregnago, vincitore all’”Emilio Steccanella”, in casa dei suoi vecchi, antichi inquilini: Nello 0 a 3 dei gialloblù ospiti del presidente Gabriele Rizzin contro i biancorossi di mister Mariano Zenari, crepita la doppietta imbracciata da Patrick Okonji, accompagnata dall’acuto solitario di Marco “Spedizioni in rete” Tracco. Ci sarà bisogno di qualche ritocco sul mercato dicembrino per i simpatici bianco-rossi cazzanesi di Lucio “IV” Castagna e già fiutati dall’”enciclopedico” diesse di Valtramigna, Federico Bovi.
 
L’A.C. Isola Rizza di mister Stefano Sacchetto acceca le Alte Ceccato e lo fa in riva al suo Piganzo: 1 a 0 ed è Afyf che fa la differenza con la sua velenosa unghiata. Rosso all’estremo difensore sossanese Zampieri, il quale salterà così la trasferta di Casaleone. Battuto, il Casaleone, dopo l’indimenticabile play off vinto lo scorso maggio a Montecchia di Crosara, dal Valdalpone, con gli monscledensi di mister Totò Mantovani davvero immarcabili: 5 a 2, frutto della tripletta di Superpippo Menini (anche su rigore), cui ha corrisposto la doppietta esplosa dal bomber dei gialloblù ospiti di mister Gianni Letteriello, Luca Pasquali, poi, reti roncaresi a firma di Emilio “Eliseo” Brunazzi e rigore di “passo felpato, vellutato” Fall.
 
Prima vittoria per il Bevilacqua dei tanti incerottati e dei tanti giovani innesti: la squadra passa in settimana nelle mani di Sergio Andreetto, mister che ha alle spalle la grande esperienza maturata sulla panca della serie D al Legnago Salus che ha guidato ottimamente anche nelle giovanili fino agli Juniores Nazionali. Andreetto, chiamato a far meglio del padovano collega Giuseppe Schivo, raccoglie i primi 3 punti per la “Cremonese della Bassa” vincendo 0 a 1 alla “Bonbonera” di Zevio, dove i bianco-neri di mister Tiziano Salvagno capitolano per la zampata di bomber Gasparetto...Che fa rima con Andreetto…

Finisce in una bolla di sapone a forma di occhiali, 0 a 0, il match in riva al Guà, quello tra l’A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola e del capo cannoniere del girone Fabio Sinigaglia (già 9 reti) e la Juventina Valpantena del collega Andrea Scardoni. Si gioca a chi spreca di più ed allora tutto termina sul nulla di fatto. Idem con patatine lesse tra la Pro Sambo del mister e commediografo vernacolare, il belfiorese Marco Burato, e il San Giovanni Ilarione el collega Omar Lovato. I padroni di casa del “Renzo Tizian” pigiano sul pedale dell’acceleratore, ma tutto resta fossilizzato sullo 0 a 0.
 
Quaterna dell’Albaronco, ora 3° solitario a quota 15 (un solo punto dietro alla coppia Boys Buttapedra-A.C. Tregnago) in casa di un SanguinettoVenera di mister Alessandro Roveda, che paga la seconda – dopo quella del Casaleone – peggior difesa (13 reti patite) del girone. Sono tanti i giovani lanciati nella mischia, dal diesse “El Bomber” Maurizio Perezzani e dal vice-presidente “El Cere” Andrea Ceresoli, i quali continuano a predicare e a raccomandare che il primario obbiettivo da raggiungere è la salvezza.
 
Finisce 1 a 4 per gli albaronchesani, con un passivo di 3 reti che matura nel solo arco di 12 minuti, e con un Alberto “pitone” Lanza che quest’anno è costretto agli straordinari, pur di salvare la propria porta e la propria fama di ottimo portiere, ex Oppeano ed ex Nogara. Tris di Santhos Corazza (a quota 6), più Alessio Soave (vice cannoniere con 8 reti) per l’undici di mister “mi te…Mazzo” e Michele Colognese; il solo El Badaoui, invece, per i fino ad ora “poco” venerabili (commento della gara e foto in ultim'ora).
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1817)