ULTIMA - 18/1/19 - TEAM S.LUCIA GOLOSINE, RAMPA DI LANCIO DEI MISTER. E, NON SOLO!

Una particolarità che contraddistingue il Team S.Lucia Golosine del presidente Giuseppe "l'Elettrico" Bettini è che negli ultimi 10 anni sono passati, anche a fare tirocinio, i mister più prestigiosi del nostro calcio. Parliano di Gigi Possente, poi approdato al Trento, di Cristian Soave, ora "timoniere" del
...[leggi]

PRIMA PAGINA

31/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 8^ GIORNATA

INCIAMPA “EL POVE” COL VALGATARA, LO AGGANCIA IN VETTA IL GARDA. DIETRO, AD UN SOLO PUNTO, LA COPPIA SAN MARTINO - S.GIOVANNI LUPATOTO, ALBA ANCORA TRAGICA, AURORA SPLENDENTE. PER GREZZANA, “LUGA” E SONA SUCCESSI CHIARI

Ora il vertice della classifica del girone “A” di Promozione non è più rappresentato dal lungo monologo della splendida matricola Povegliano: le libellule biancazzurre di mister Marco Pedron stramazzano al suolo, in casa loro (1 a 2), colpite da due spruzzate velenose operate dall’F.C. Valgatara di mister Armando Corazzoli. Per i blaugrana del “Barça della Valpolicella” segnano Nikola Filipovic e Ferrari, il solo Sgaravato, invece, per i poveglianesi del diesse Flavio Dal Santo.
 
A 18 carati ora brilla anche il diamante dell’A.C. Garda di mister Matteo Fattori: 2 a 1 sul Benaco a spese dell’A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona da parte dei “samurai” sguinzagliati da mister Matteo Fattori, al doppio vantaggio grazie a Baban – You-Tube e grazie al fortissimo Cesar Pereira, su rigore. Alberto “Il Bello” Menini ha inutilmente tentato la rimonta cadidavidese.
 
Dietro alla coppia di testa a 18 carati, un’altra coppia a 17 punti formata da San Martino Speme e San Giovanni Lupatoto. Sì, una coppia di santi – non scherzare con i santi, fallo solo con i fanti!; oltretutto domani è la ricorrenza di Ognissanti…- davvero scatenata, con la matricola bianco-rossa lupatotina di mister Lucio Manganotti che va a imporsi per 1 a 4 proprio in casa dell’altra neo-retocessa compagine sanmartinese, cui viene concesso il gol del solo Nicola Ferrarese. Per i “lupetti” del presidente Daniele Perbellini, classe 1961, segnano “Pogba” Yao Doria (doppia per lui), e il solito magnifico, straordinario Nicola Avesani (doppio cabaret di tortellini Avesani – e di paste in settimana da offrire ai compagni di squadra – anche per il bomber lupatotino salito a 9 centri in 8 gare).
 
Il Sona Mazza è lì che nicchia a 16 punti ed è in grande, poderosa avanzata soprattutto da quando la famiglia rosso e blu Valbusa ha deciso di affidare la tormentata panca ad Alessandro Renica, l’ex compagno di squadra partenopeo del mitico Dieguito ai tempi degli scudetti e delle Coppe europee portate sotto il Vesuvio. Il Sona, 0 a 2, va a fare la voce grossa in casa dell’U.S. Provese di mister Giovanni Orfei, il quale ha cavalli di razza, veri purosangue da esibire nella sua prestigiosa scuderia come la sua più famosa omonimo fondatrice dei Circhi, la mitica Moira, ma “nulla puote” dantescamente contro le furie sonesi. Il gioiellino Marco Marchesini, poi, non ne parliamo: è incontenibile e firma la doppietta decisiva del posticipo serale.
 
Seconda vittoria di fila per l’Aurora Cavalponica del mister bresciano Loris Boni: succede a San Gregorio di Veronella, 4 a 2, e contro l’Olimpica Dossobuono del mister-sindacalista Uil, Beppe Bozzini. Papa Kassum e Maichol “Rooney” Aliperti per i giallo-rossi dossobuonesi del presidente, il geom. Rinaldo (…i cuori) Campostrini, Bressan, Alessandro “Bugatti” Borgatti e Gianluca Correzzola (doppia per l’immarcescibile bomber basso-padovano), invece, per i rinati cavalponici del presidente Stefano Bressan.
 
L'Union Grezzana, sul suo sintetico, macina per 3 a 1 la Polisportiva Virtus borgo Venezia di mister Beppe D'Antonio, non entrata ancora quest'anno, a nostro avviso, nel clima furente della Promozione: 3 a 1 per gli “oranges” di “Mancho” Andrea Matteoni, vantaggio polivirtussino a firma di Alessandro Zenatti, “remuntada” portentosa valpantenate grazie ai guizzi di Stefano “Skizzo” Rognini, bomber Andrea Castelli e di Martino Zanella.

“El Luga” di mister Luca Mancini strapazza per 4 a 2 l’Alba Borgo Roma delle tante punte in infermeria e desolatamente – da ieri notte – “fanalino di coda” della classifica. Baldani, Maicol Bonetti, Carminati, il “sismologo” Tellosi (in rete la sua scossa tellurica) e 4 a 0 preoccupante rifilato nella prima ora dai giallo e blu del diesse Roberto Spada e del diggì Giampaolo Campedelli. Poi, il risveglio, timido, dei giallo e rossi dell’Alba borgo Roma di mister “Mou” Mario Colantoni, con gli urletti inutili emessi da Palombi e dal terzino Graceffo.
 
Terzo pareggio stagionale a Caprino per i “cosacchi bianco-rossi” nogaresi guidati da mister, il raldonate Simone Marocchio: le due squadre sono “due influenzate nello stesso letto”, non la spunta nessuno, vince il risultato ad occhiali e forse un pizzico di paura di perdere. Montebaldina di mister Simone Cristofaletti che ieri era molto rimaneggiata fra squalifiche e infortuni.
 
A.C. Garda ed A.C. Sona, le due squadre di cui è stato recentemente diesse il roveretano Gabriel Maule, ancora imbattute; 3 sole le reti messe a segno dal Nogara, difesa colabrodo (18 reti incassate) per l’Alba Borgo Roma, nessun pareggio ancora per “Luga” e “Pove”, miglior attacco (23 reti) quello lupatotino, zero vittorie per Alba, Nogara, Montebaldina e Polisportiva Virtus. Vedremo domenica prossima alla prova del "9".

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1816)