ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

31/10/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 8^ GIORNATA

UN, DUE, TRE-GNAGO IN VETTA! ALBARONCO VICE-REGINA, BOYS BUTTAPEDRA DAMIGELLA D’ONORE. PRONTO RISCATTO DEL CASALEONE, CHOC-VALDALPONE A S.GIOVANNI ILARIONE, LO ZEVIO FA L'“INDIANO” ALLE ALTE

Un, due, Tre…gnago ed eccolo in vetta! Questo stesso titolo portò, nella indimenticabile stagione 1987-88, quella della vittoria nello spareggio al “Tizian” di San Bonifacio vinto dai giallo e blu dell’allora mister Fausto Nosè contro le Officine Bra di Valpantena di mister Adelchi Malaman (1 a 0, mattatore Nicola Guglielmoni), portò dicevamo fortuna agli alto-valligiani oggi guidati da due stessi alfieri di quella vittoria che portò per la prima volta in Interregionale (serie D) l’A.C. Tregnago: Antonio Bogoni e il barlettano “Re” Andrea De Fazio.
 
Entrambi oggi tecnici del Tregnago, ieri vittorioso all’”Antonio Perlato” per 1 a 0 a spese del più “giovane” SanguinettoVenera di mister Alessandro Roveda, il cui diesse Maurizio Perezzani, detto “El Bomber”, continua a predicare da tempo oramai antelucano che il primo obiettivo da raggiungere per i sangui-venerabili è la salvezza, punto a capo. E’ ancora lo spedizioniere dei gol, Marco Tracco, a consegnare la vetta ai gialloblù cacciandola dentro e a fare la differenza con i 3 punti conquistati ieri.
 
Delusione-Valdalpone: i favoriti monscledensi-roncaresi del presidente, il commercialista Emilio Cavazza, guidati da mister Totò non Di Gennaro ma Mantovani perdono nell’anticipo il derby giocato venerdì a San Giovanni Ilarione: 2 a 1 per i “leoni della Lessinia Orientale”, sguinzagliati da mister Omar Lovato, e mirabile doppia di Alessandro Bottaro tornato alla base quest'anno. Aveva illuso i montecchiesi “Veleno” “Varenne” Giovanni Lorenzi…

Riscatto-Casaleone: i “leoni della Bassa” ritrovano nel loro vocabolario il sostantivo femminile “vittoria” e travolgono, meglio, sbranano per 4 a 2 i vicentini del Sossano di mister Di Massimo. Doppia di Alessandro “Sky” Guerra, e acuti dei tenori Luca Pasquali e Moio…dalla voglia di cacciarla dentro. Ambrosi, su rigore, e il 1996 Alberto Morari su azione, invece per i biancazzurri sossanesi del presidente Fabio Caporiondo.
 
Punto raccolto in esterna per la Pro Sambo del mister e commediografo, il belfiorese Marco Burato: nella vita bancario, come hobby trionfatore sulle panche di Cologna Veneta e San Giovanni Lupatoto negli ultimi due anni. Succede nello splendido parquette dell’ultimo club che sconfina nella padovana Montagnana, il Bevilacqua delle dinasty Corestini e Coraini: 0 a 0, ma, sulla panca, al posto del traghettatore ed imbattuto in 180 minuti Sergio Andreetto siederà probabilmente da mercoledì sera prossimo il buon trainer soavese Adriano Laperni, ex A.C. Colognola ai Colli, ex A.C. Oppeano e quant’altro e tant’altro.
 
Il Valtramigna della panca vacillante occupata da “Ferguson” Mariano Zenari (si è vociferato in vallata a lungo l’arrivo del coach soavese Mirko Dalle Ave) va a pigliarsi il punto da brodino - o riso in bianco, scondito - per convalescenti al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano: 1 a 1, e fanno tutto, in pratica, i bianco-rossi cazzanesi del diesse Fedrico Bovi: gol ed auto-gol. Segna “il gol è di casa..” Christian Turozzi, nemmeno parente alla più lontana di mister Andrea Turozzi, seppur entrambi belfioresi, poi, l'autorete di Rossi regala il pareggio ai bianconeri di mister Andrea Scardoni.
 
All’”Erasmo Zamperlini” di Ronco all’Adige, vittoria più o meno sofferta, ma troppo importante per poter raggiungere – come poi è successo – il 2° posto per l’Albaronco dei mister Mazo e Colognese: 1 a 0 ottenuto grazie al rigore trasformato da Santhos Corazza, vittima una non ancora decifrabile – in fatto di raggiungimento di obbiettivi finali – A.C. Isola Rizza guidata quest'anno da mister Stefano Sacchetto. Fallo netto e rigore sacrosanto di El Alami.
 
Andrea Sabbion, grande ispiratore dei Boys Buttapedra: quando il puntero lupatotino non fa gol, ricama assist doviziosi quanto preziosi. Ma, ieri, nella “patria delle risorgive”, dove tutti anticamente in quel paese (Buttapietra) erano abituati non alla fucilazione ma alla lapidazione perché allenati a gettare le pietre (scherzetto, dolcetto!), è Francesco Girelli a segnare il gol del pari nell’1 a 1 ottenuto dai bianco-granata contro uno spavaldo A.C. Cologna Veneta guidato dall’ottimo mister Salvatore Di Paola. In vantaggio, i “giallo e blu del mandorlato” grazie al 10° centro stagionale di Fabio Sinigaglia, rifilato agli imbufaliti Boys di mister Paolo Novali.

L’A.C. Zevio di mister Tiziano Salvagno fa l’indiano, nel senso che aziona la freccia, 1 a 2, alle Alte Ceccato. Rosso per i vicentini comminato a Bovolini, reti bianco-nere a cura di Riccardo Carpene “Malvolti”, l’”aperitivo del successo”, poi, raddoppio del solito, puntuale, micidiale, infermabile Gian Marco Ravelli. Mazzuoccolo, invece, per gli alto-vicentini, accecati dalla delusione per una sconfitta che li relega al terz’ultimo posto.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1787)