ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

PRIMA PAGINA

7/11/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 9^ GIORNATA

FESTA DI OGNISSANTI: SAN GIOVANNI LUPATOTO E SAN MARTINO IN GLORIA! POVEGLIANO SEMPRE IN TESTA, RISPUNTA L’ALBA, RIFULGE L’AURORA, “EL VALGA” ARRESTA IL GARDA, PRIMO SORRISO NOGARESE A SPESE DEL GREZZANA. MONTEBALDINA AFFONDATA DALLA PROVESE.

In linea con le proprie festività, anche se in ritardo di qualche giorno, nel girone “A” di Promozione si è celebrata ieri la festività dei nostri club con riferimento a santi: bene, quindi, il San Giovanni Lupatoto di mister Lucio Manganotti, il quale al “Giobatta Battistoni” liquida la pratica-A.C. Lugagnano per 2 a 1. Illude il lugagnanese Nicolò Baldani per il vantaggio dei giallo e blu di mister Luca Mancini. Poi, il tabellino dei marcatori si tinge di bianco e di rosso per i graffi lasciati da Dario Scardina (su rigore) e di Nicola Avesani. Il quale potrebbe andar bene a Giovanni Rana per la reclame dei tortellini (per la figura che fa fare ai suoi marcatori, già 10 gol per lui).

Ma, in testa alla classifica si tiene ben stretto lo scettro il Povegliano di mister Marco Pedron e del diesse Flavio Dal Santo: le “libellule” poveglianesi vanno a ronzare, fino a stordirlo, sul capo dell’Olimpica Dossobuono del trainer-sindacalista Giuseppe Bozzini, mister capace di dare un gioco brillante alla sua squadra e stoico quanto storico coach della favola dei giallo-rossi olimpici. Ancora Dritan Gordi, poi, l’ex bussolenghese Matteo Tezza per “El Pove”; quindi, Gamberoni su rigore cerca di sfregare forte sulla capoccia di un fiammifero giallorosso che non provoca il tanto atteso incendio. Povegliano ora a 21 punti, San Giovanni Lupatoto e San Martino-Speme che gli alitano sul collo a quota 20.
 
I san martinesi di mister Pippo Damini compiono l’impresa del secolo andando a far la voce grossa, 0 a 1, in casa del rinato – sotto le indicazioni dell’ex compagno di maglia, scudetti e Coppe europee di Maradona, mister Alessandro Renica – Sona M.Mazza. Ma, è lo scalpellino del giovane Patrick Marcolini “marmi” che scolpisce sul bronzo il suo nome e quello del colpaccio dei “ragazzi del Fibbio” e del presidente Bruno Pellizzoni.
 
Se il Sona piange, l’A.C. Garda non ride di certo: l’F.C. Valgatara di mister Armando Corazzoli e del futuro papà di Bianca, Nicolò Dalla Pellegrina, superano in Valpolicella per 2 a 1 i rosso e blu gardesani di mister Matteo Fattori. Siro Franceschetti su rigore, poi, raddoppio dei blaugrana con il cosacco Goran Ivanov su rigore. Quindi, per il Garda il fantastico Cesar Pereira segna il suo 11° sigillo stagionale, ma, non basta per evitare ai rossoblù la prima sconfitta in campionato.
 
Ancora una brutta battuta d’arresto per la Pol. Virtus, in borgo Venezia: i rosso e blu di mister Giuseppe D’Antonio scivolano per 1 a 3 e consentono all’Alba Borgo Roma di staccare il primo biglietto vincente della loro lotteria. Rosso al portiere-sociologo della Pol. Virtus, l’eterno Michele Chiamenti; in rete, i borgo-veneziani soltanto con Tommaso Cappelletti, su rigore, e quasi in extra time. Moretto, Corso…della Vittoria e Vesentini, invece, per i giallo e rossi di mister “Mou” Mario Colantoni, anche lui chiamato a sostituire Van De Boer sulla panca dell’Inter e quasi quasi preferito a mister Stefano Pioli.
 
Frittatona all’ortica dell’A.C. Cadidavid di mister Fabrizio Sona all’ombra del suo campanil, quello rimesso in piedi dalla generosità dei suoi fedeli, dopo i bombardamenti della Seconda Guerra mondiale, e grazie al ricavato della vendita di 15 mila uova circa: ebbene, i bianco e blu cadidavidesi subiscono l’alluvione – tipo Firenze 4 novembre 1966 - di 5 reti a zero dall’anticiclone Aurora Cavalponica. Per gli ospiti di mister Loris Boni fanno la differenza le reti di Michele Gecchele, di Alessandro “Bugatti” Borgatti, di Spoladore, più la doppietta di Gian Luca Correzzola.
 
Prima vittoria del Nogara di mister Simone Marocchio: i “cosacchi del basso Tartaro” domano, per 2 a 0, l'Union Grezzana di mister “Mancho” Andrea Matteoni. E lo fanno grazie alle reti di Luca “Sambuca” Molinari e di Ivan Rossi. Per il dirigente, il preside dell’Istituto Enaip di Isola della Scala, prof. Claudio Bertelli, doppia festa ieri sera: e per la vittoria del Nogara, di cui è ancora dirigente, e per il colpaccio sferrato dal figlio Andrea, trainer del Sustinenza, vittorioso per 1 a 3 a Castel d’Azzano.
 
L’U.S. Provese di mister Giovanni Orfei ha ragione, 1 a 0, sulla Montebaldina di mister Cristofaletti, ultima in classifica, a pari merito della Pol. Virtus B.V., a 4 soli punti. Per i rosso e neri della frazione di San Bonifacio decide Soave direttamente dal dischetto di gesso. Palo piallato da Stefano Guandalini, ma Montebaldina di mister, il caprinese Simone Cristofaletti, tutt’altro che arrendevole!

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1968)