ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

7/11/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 9^ GIORNATA

BUSSOLENGO PIRATA A PEDEMONTE, CONCORDIA FESTANTE A QUADERNI. UNA SCONFITTA DI TROPPO PER IL PASTRENGO COL VALPOLICELLA, EFFETTO-ELLER (CROZ) AD ARBIZZANO, CROLLO DELLA SCALIGERA A CASELLE, PARONA IN TESTA E VITTORIOSO CONTRO IL CASTELNUOVO DI GIGLIOLI

Campionato davvero molto equilibrato, il girone “A” di Prima categoria, dove le aspiranti regine si alternano in un valzer senza pause. Prima la Scaligera al vertice, poi, è la volta del Parona a fare la volata a 18 soli carati; che dimostrano, appunto, che non esiste una squadra ammazza-campionato, ma neanche una Cenerentola.
 
Riletta stamattina, la classifica del girone “A” di Prima categoria, ieri pomeriggio ha visto il testa-coda tra i “bianco-verdi all’Adige” di mister Flavio “baffo” Marai e i “castellani del basso lago”, che tentano alla guida di mister Fabrizio Giglioli – ex anche del Quaderni – di lasciare le secche, i fondali della classifica (3 punti solamente per i ragazzi del presidente Luca Sandri).  Un successo, quello bianco-verde, legittimato già dal duplice vantaggio firmato Avesani-Sperandio. Inutile l’urletto gioioso cacciato a pochi spiccioli dalla fine dal “castellano” Fainelli.
 
Seconda a 17 punti c'è ora la Scaligera di mister Nicola Bertozzo falciata per 2 a 0 all’”Alberto Tosoni” di Caselle, per mano, e per piè, della matricola casellina guidata da mister Omero Polacco. Pippo Perinon ed Antonio Aquino: questi i marcatori giallo e blu, i quali brindano per il punto numero 12 della matricola Polisportiva Caselle del diesse Nicola Bertoncelli.
 
Altra battuta d’arresto, davvero inspiegabile, conoscendo la passione e la sostanza della sua squadra, per il Pastrengo di mister Paolone Brtentegani: all’ombra dei forti (non aggettivo, ma sostantivo!) austroungarici, il Valpolicella cala il suo magico e forse inatteso, alla vigilia, tris. E, lo fanno, i biancazzurri di mister Luca Ponzini con Nicola Vicentini, Michele Degani e con Andrea Testi.
 
In Postumia, cade, 0 a 1, la Pol. Quaderni della presidentessa Sara “Pitti Donna” Olivieri: e a passare è la compagine del suo compagno, Daniele Buttura, il PGS Concordia di mister Nicola Chieppe. Che riassapora il profumo della vittoria dopo un bel po’, eh. Due i rossi comminati ai “nero-verdi della Postumia” di mister Luca Righetti: al “brigatista” Marco Curcio e a Devis Cordioli. Mattatore, per i bianco e viola borgo-milanesi? Francesco Giurghevic, giovane ex Virtus e Real Grezzana non nuovo a questi squilli di vittoria, visto che il tottiano Mario D’Aleo se li riserva ancora di tenere in saccoccia, nella sua cornamusa (ma, ieri, nulla “si puote dire” nei riguardi di D’Aleo, visto che non ha giocato).
 
Alternanza di reti, ieri pomeriggio, in riva al lago, all’altezza di Peschiera: 2 a 2 il risultato finale, con meno contenti della divisione della posta in palio gli arilicensi di mister Roberto Sorio perché Tenuti, su rigore, agguanta il definitivo pari a favore degli audacini. In rete per primi grazie a Mignolli, mentre l’ex centro-boa di pallanuoto Michele Rigo (su rigore) e Mattia Marangon sono i precisi mazzieri del Peschiera.
 
Colpaccio del Bussolengo di mister “Alex Ferguson” Franco Tommasi: 0 a 1 ieri dei rosso e verdi ex calzaturieri al “Paolo Maggiore”, sì, proprio in casa di una delle formazioni più sgargianti, più in palla del momento: il Pedemonte del duo Stefano Modena-Giorgia Brenzan. Anche qui, è un rigore a decidere le sorti della gara: la massima punizione viene trasformata dal numero 4 bussolenghese Roberto Turrini, ex Villafranca.
 
Una precisa conclusione sferrata dall’ex promessa mancata, il lungagnone Enrico Eller, ex Alba Borgo Roma e Pastrengo, consegna i tre punti d’oro alla Croz Zai di mister Matteo Meneghetti. L’impresa crozzina viene consumata in casa della matricola Arbizzano, guidata da mister Ivan Castellani. Gialloblù ospiti del presidente Giampaolo Gaspari ora al 4° posto con 14 punti in un gruppone formato da ben 5 squadre.

In riva al Mincio, 0 a 0 tra il Gabetti Valeggio di mister Christian Campagnari e dell’ex giovanili dell’Inter, dell’ex Pavia, il portiere Andrea Monguzzi, lumbard che a Castelnuovo ha conosciuto la sua dolce “altra metà”. L’avversario era di quelli tosti, qual è l’A.C. San Zeno Vr di mister “Corto Maltese” Umberto Urbani, ma alla fine la condivisione dell’intero bottino è cosa più che giusta. Almeno così dicono…

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1553)