ULTIMA - 21/1/19 - GLI ACCOPPIAMENTI DELLA COPPA DELEGAZIONE DI VERONA

Si è chiuso ieri il 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che ha visto il passaggio ai quarti di finale delle prime classificate dei 7 gironi, Lessinia, Saval Maddalena, Borgo Trento, Dorial, Gazzolo 2014, Roverchiara, Ausonia Calcio e la migliore seconda classificata
...[leggi]

PRIMA PAGINA

14/11/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 10^ GIORNATA

TEAM DI SUCCESSO, VINCE ANCHE A CALMASINO! IL BURE TOPPA A S.PERETTO, RISORGE IL LAZISE, IMPRESA-CAVAION, IL S.MARCO SBIANCA IL CONSOLINI, LA PIEVE ABBATTE LA VETTA
 
Team lanciatissimo, irrefrenabile (anche senza le catene o le gomme da neve) l’undici dell’ex golden boy degli Juniores provinciali dell’F.C. Valgatara, mister Gian Luca Marastoni, fortissimamente voluto al velodromo da chi poi ha mantenuto la promessa – da diesse – di dare anche il suo contributo in campo (ci riferiamo a Nicola Gottoli). Ebbene, l’undici del factotum Claudio Zampini, boss della ferramenta di Balconi, si impone per 0 a 2 al "Belvedere” di Calmasino, la squadra con la più potente trazione anteriore (Ometto, Zanolli, De Carli). 

E, addirittura, il vincitore scavalca in classifica, lasciandolo lamentarsi al 3° posto a 19 (condiviso col risorto Lazise), il Calmasino di mister Mario Marai, e portandosi – il Team – a -4 dall’attuale capolista, il sempre più stupefacente A.C. Cavaion. Per il Team decidono le reti di Michele Bazzoni e Bret Adobah.
 
Cavaion di mister “Lucio” Moreno Battisti che ha compiuto la non facile impresa di far esplodere le trappole annidate e messe apposta dai “Falchi della Lessinia” del Sant’Anna d’Alfaedo sguinzagliati dal falconiere croato Rino Sestan. Mattatore? Ma, sì, l’autostrada del gol la Modena…Brennero… E, occhio al calendario: domenica prossima scontro tra giganti, quello in programma a Cavaion, dove romberà il motore da suv del Team (ancora in Coppa, e in fibrillazione per il match di Coppa che lo opporrà alla macchina da gol e di vittorie, il Montebello del trainer sambonifacese Fiorenzo Bognin, unica squadra a punteggio pieno, finora, in tutta la Seconda categoria). Team lanciati come purosangue veri e cresciuti a suon di ottime e saporite fiorentine: è passata la Festa dei Cavalli, già, ma, il Team quelli (cioè i cavalli) veri e impossibili da fermare li hanno già montati sul loro motore…

Resurrectus (est) il “signore del lago”, il Lazise di mister Alfredo Brunazzo si impone con l'1 a 0 in riva al Benaco rifilato all’F.C. Valdadige dello skipper Stefano "el latta" Adami. Mattatore, l’”eroico” “Giacomo” Matteotti. Damiano, ex A.C. Cavaion. Quinto il San Peretto dei miracoli di mister Cristiano Oliboni. Le “giubbe rosso-nere” hanno la meglio sull’appena ripresosi Burecorrubbio di mister Gian Donato Di Marzo e lo bucano con una bomba da 25 metri che s'infila sotto l'incrocio dei pali sferrata Bruno Pavoni (classe 1995 in prestito dalla Croz Zai).

Di lì presso, a un sol punto, e cioè a 16, ecco il PescantinaSettimo, in graduale e costante ripresa di continuità di risultati: ieri 4 a 1 per i rosso e blu di mister Francesco Marafioti, vittima (illustre) il Gargagnago del collega Gianni Pierno, in rete (e per giunta su rigore) solamente col “ranista” (per il cognome di chi studiando le rane ha inventato l’energia elettrica) Mattia Galvani. Al poligono doppio piattello disintegrato da Matteo Tommasi, poi, Tosi e l’immarcescibile Caio Claudio Faustini (ma, non avevi detto che la paternità avrebbe coinciso con il pensionato calcistico?)

I “leoni rosso e verdi” della San Marco Borgo Milano fanno di un sol (perché basta a loro una sola rete!) boccone la Pol. Consolini di mister Marco Paroni e club ritornato nelle mani di Ivano Giramonti, viticoltore di successo a Costermano. Domanda da 300 mila dollari. Chi, secondo voi, avrebbe potuto essere decisivo dal dischetto? Ma, sì, lui, bomber Alfonso Giardino, capocannoniere del girone A con 9 reti.
 
Al Centro Polisportivo “G.Paolo Lonardi”, la Pieve San Floriano di mister Massimo Scarlatti, nello scontro tra matricole, regola la Pol. La Vetta di Domegliara di mister Alessandro Saiani. E lo fa grazie all’uno-due Giacopuzzi-Boscaini. Annata d’oro, quella in corso di programmazione, come il buon olio che tratta, per il presidente dei pievani Giovanni Flora. Che dire? Avanti tutta, allora!
 
A Cassone di Malcesine, sul sintetico, 0 a 0 tra gli alto-gardesani di mister Brighenti e il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola. Ma, sicuramente, il bicchiere di chiaretto del pareggio è mezzo vuoto per l’ambizioso Real Lugagnano, ancora in forte ritardo sulla tabella di marcia e sui pronostici della vigilia. Buona la direzione di gara del giovane arbitro Christian Marini (il gemello Andrea ha diretto ieri Alpo Club 98-Rosegaferro)

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1490)