ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

PRIMA PAGINA

14/11/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 10^ GIORNATA

IL BOVOLONE ABBATTE IL "VILLA", IL POZZO ESPUGNA ALBAREDO, SEMAFORO ROSSO PER L’ATLETICO S.VITO A CONCAMARISE, “BOTTACINI” PROIBITO ALL’ASPARETTO, VIGO REDIVIVO E SQUILLANTE, BOYS GAZZO IMPIETOSI SUL FRASTORNATO GIPS SALIZZOLE

Decima di andata del girone della Bassa con alcuni colpi di scena: l’ennesima sconfitta del Gips Salizzole – che fa riprendere ossigeno ai Boys Gazzo -, stop pozzano alla straordinaria striscia positiva di risultati fino ad ora inanellati dal sorprendente Albaredo d’Adige di mister Gian Matteo Malagnini; battuta d’arresto dell’Atletico San Vito al “Roberto Bortolotto” di Concamarise, rosso fiammante sulla strada di un AsparettoCerea, davvero forte, ma con alcuni ancora indecifrabili balbettamenti (che fanno rizzare i capelli a uno espero del settore, il primo tifoso asparettano e noto tricologo bovolonese, il mitico Roberto).
 
Ma, è sempre lo splendido ACD Bovolone di mister Devis Padovani (e del suo fidato collaboratore Aldo Falchetto) a mantenere l’andatura dall’alto dei suoi 25 punti fino ad ora racimolati in 10 gare. I “mobilieri” del diesse e nella vita di tutti i giorni apprezzato lucidatore Stefano Ziviani strapazzano con un secco 4 a 0 un Villabartolomea che da 15 giorni sta patendo il mal di pancia (non quello della Sinistra italiana). L’ex isolarizzano, il classe 1994 Johnny Greguoldo, dal volto – metà tenebroso metà ben scolpito - di un divo tipico dei cowboy del West americano, ha un motivo in più per correre dalla sua amata Chiara al "Roberto Bortolotto” di Concamarise per festeggiare l’impresa e per poter brindare al compleanno della sua bella quanto umile morosa Chiara. Ardjan Shkrepa, Rozan Halilaga, Alberti e il giovane 1996 Denis Zanini: ecco i precisi mazzieri rosso e blu.
 
ACD Bovolone sempre al comando con 25 punti, A.C. Pozzo secondo a 23, anche in virtù della preziosa vittoria riportata ieri dai ragazzi di mister Giuliano Andreoli nell’insidioso campo di Albaredo d’Adige, squadra fino ad ora rivelazione del girone “D” di Seconda categoria. E’, ancora verso la fine del primo round, il mancino ex virtussino Gigi Onofrio a superare l’estremo difensore albaretano Martinelli e a regalare i tre punti agli ambiziosi rossoblu del presidente Roberto Praga.
 
L’Atletico San Vito, battuto per 2 a 1 a Concamarise, si imbatte con il rosso e resta 3° miglior classificato a 19 punti. Ieri i “tartari rosso e neri” del “Conca” sono passati in duplice vantaggio grazie a un “Happy Days” Alberto Ziviani (4 i gol in campionato, 2 in Coppa) davvero in giornata straordinaria, in meraviglioso stato di grazia: doppietta per l’ex casaleonese, il quale in occasione del raddoppio ha avuto dalla sua un effetto inferto alla palla - la seconda, carica di un’imprevedibile carambola - che ha sorpreso e stupito non solo l’estremo dirimpettaio Michele Pozzani (ex Minerbe, ex Casaleone) ma perfino lo stesso esecutore. “Zivia”, che viaggia con le ali di mercurio per la soddisfazione di una doppietta che vale 3 punti d’oro per una squadra, la sua, che sotto mister Davide Peroni deve trovare prima di tutto continuità di risultati e vittorie soprattutto in base ai titolati nomi che annovera nella sua “rosa”.

Matteo Bedoni che sbuffa come una caffettiera sulla piastra per le 6 mai avveratesi feste di digiuno realizzativo. Per gli atletici san-vitoceretani dell’”intramontabile Lovato, classe 1975 – seguito dalla tribuna dal suo nipote, l’aitante difensore 1994 (17 gennaio) Luca Pomini “The wall”, ex giovanili del Legnago Salus e da due stagioni al SanguinettoVenera, dell’incolpevole portiere Pozzani, la rete dell’insperato, ahilui!, rimonta è stata realizzata da Bissoli: col 15 sulle spalle. Grande prestazione, quella fornita in difesa da “Matthew Mc Conaughey “ Simone Gasparini da Casette di Legnago (ex, anche se per poco, Bevilacqua, e Cerea): ma, al suoi fianco si è fatto onore anche Thomas Dessena. Ha giganteggiato, sulla fascia sinistra col 7 sulla schiena Marco Trevisani, uno spina nel fianco della difesa sanvitoceretana, pronta a ribattere con precisi contropiedi.
 
Nuovo look (e capello nero corvino al posto dei colpi di sole) per il siciliano Andrea Santalucia, più basso di statura da quando ha raso al suolo la zazzera phonata e laccata in alto, fino a formato di grattacielo. Si è festeggiato anche il 36mo compleanno di Enrico Bottura, “grande e bella anima” del “Conca” del presidente, il tabacchicoltore e neo-enologo Paolo Zago: ma, si raccomanda vivamente ad Enrico, nipote del fondatore “nonno Duce” dei “tartari rosso e neri”, e già in lacrime ieri per essere stato calorosamente festeggiato da tutti i suoi compagni di squadra.
 
L’”Eraldo Bottacini”, la tana dell’ASD Coriano si rivela bunker inconquistabile per il più quotato e più ambizioso Asparetto CereaSud di mister Pippo crivellante: 3 a 2 per i “granata mulinari” di mister Manuel Cuccu e duplice vantaggio iniziale corianese per i colpi andati a buon fine da Flaviu Curseu e da Alberto Pavanato. Poi, la “remuntada” asparettana, grazie ai centri di Matteo Tondello e di De Battisti, infine, il colpo di grazia sferrato da Francesco Tobaldo. Doppia festa per il diesse corianese Corrado Sarti, visto che il figlio Davide è stato decisivo nel colpaccio sferrato dal suo Cologna Veneta in casa dell’ex capolista A.C. Tregnago.
 
Mirandola, del Sustinenza, consente ai “Celeste della Bassa” di non abbassare lo sguardo a un Real Vigasio di mister Luca Bortoletto galvanizzato non poco dalla vittoria di sette giorni fa a scapito del “Conca” (3 a 0) e in illusorio vantaggio con Di Pace. Rinascita-GSP Vigo 1944: i ragazzi di mister Luciano Malaman triturano, stingono con un eloquente 5 a 0 l’A.C. Raldon: fantastico il poker calato dal “Geco” Thomas Pasti, il bomber tascabile, che non perdona né sotto rete né sotto le sottane… Il quinto gol, ma che precede la quaterna sulla ruota di Pasti, è a firma di “Ibra” Andrea Salvadori, ex punta anche del CastelbaldoMasi di Rovigo.
 
Il Cà Degli Oppi del dirigente, l’isolarizzano imprenditore nel ramo dei mobili Marzio Olivieri (padre del 1999 terzino dell’A.C. Oppeano Alessandro, in odore – gracida radio-mercato di trasferirsi a dicembre all’A.C. Cadidavid dell’ex mister Fabrizio Sona), supera col risultato tondo di 2 a 0 il “fanalino di coda” a un solo watt di luce, il Casteldazzano di mister Riccardo Adami. Per l’undici biancazzurro cadeglioppino Daniele Dalla Vecchia la cacciano in rete l’ex Bovolone Remo Chiavegato ed Omar “Sivori” Andreoli, costui sul filo della sirena (commento e foto in ultim'ora).
 
A Maccacari, preziosa boccata d’ossigeno per i Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti: 3 a 2 al Gips Salizzole di mister Adriano Rossignoli, ora in piena zona retrocessione e penultimo a 9 punti, gli stessi dei maccacaresi. Doppietta dell’ex Nogara Odaro per i salizzolesi del mastro laccatore e presidente, l’incredulo Leonello Migliorini; Isacco Cappellaro, Cristian Morelato e prima Rossato, invece, per i Boys Gazzo del diesse Doriano Guandalini: due volte felice, visto il gol segnato dal figlio, bomber Stefano.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1579)