ULTIMA - 19/3/19 - VIAREGGIO CUP: MINUTO DI SILENZIO IN RICORDO DI CINO MARCHESE

In occasione delle gare degli ottavi di finale della 71ª Viareggio Cup in programma domani (martedì 19 marzo) sarà osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Cino Marchese, il noto manager sportivo, amico da sempre della rassegna giovanile, scomparso domenica. L’iniziativa è stata adottata dal consiglio direttivo del Centro Giovani Calciatori, la
...[leggi]

PRIMA PAGINA

28/11/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 12^ GIORNATA

ALLUNGO DEL PARONA CAPOLISTA, PRIMO SUCCESSO DEL CASTELNUOVO DI MISTER GIGLIOLI, A.C. SAN ZENO VR 2°, TALLONATO DALLA COPPIA CROZ ZAI-VALPOLICELLA. CASELLE RIMONTATO DAL “BUSSO”, SCALIGERA CADE IN CRISI SCONFITTA DAL QUADERNI
 
Campionato sempre di più all’insegna dell’incertezza e del massimo equilibrio, il girone “A” di Prima categoria. Il Parona non solo rimane in testa alla graduatoria, ma addirittura porta a +4 (è a 25 punti) il suo vantaggio sull’accorrente A.C. San Zeno Vr, partito con qualche intoppo di troppo ed ora letteralmente trasformatosi e ripresosi sotto la cura del “feldmaresciallo” Umberto Urbani, granata dall’unghia dei piedi fino alla punta dei capelli.
 
I “bianco-verdi all’Adige” di mister Flavio Marai vanno a vincere in riva al Mincio, in casa del centenario Gabetti Valeggio di mister Christian Campagnari: 1 a 2, con vantaggio paronese a cura di Matteo Mezzetto, pari momentaneo di “sorriso Durbans” Maffesanti, uncinata maligna e decisiva quella di “Dinamite” Daniele Begnoni. Rosso al valeggiano Scrinzi, il quale non sarà in campo al “Paolo Maggiore” di Pedemonte.
 
L’A.C. San Zeno nella sua mitica “busa” supera per due reti a una l’Audace calcio allenata da mister Marzio Menegotti. In vantaggio i granata sanzenati grazie all’autorete dell’audacino Piccoli, c’è poi il pari del nigeriano Badu, ma la zampata decisiva finale viene sferrata da Adrian Ionita che rilancia in classifica i ragazzi del presidente Gianfranco Casale.
 
La Pol. Quaderni fa…Secchi (è Marco il primo dei due marcatori nero-verdi) la Scaligera di mister Nicola Bertozzo, piombata in crisi da qualche settimana. Il raddoppio quadernese è opera dell’ingegner Daniele Scattolini, nella vita di tutti i giorni professore di Matematica. Per Marco Secchi è il gol numero 100, e tanti complimenti da tutti gli addetti ai lavori. Insomma, il Quaderni di mister Luca Righetti passa ed onora alla grande ogni festività passando da un festeggiamento all’altro: è di sette giorni fa la targa per le presenze totalizzate da Alessandro Turrina, figlio del vice-presidente Gianfranco.
 
Il doppio vantaggio della Pol. Caselle di mister Omero Polacco, quello disegnato e segnato da bomber Pippo Perinon e dall’uruguagio Cristian Molas, viene polverizzato dal grande ritorno del Bussolengo double face. Nicola “Torace” Talamioli e Dolci strappano un punto impensato fino all’ora del thè dai rossoverdi dal "Ferguson dei dilettanti", mister Franco Tommasi.
 
In via Lussemburgo, ecco la Croz Zai che t’aspetti: 3 a 0 dei giallo e blu di mister Matteo Meneghetti e del presidente Giampaolo Gaspari, la vittima è il Peschiera di mister Roberto Sorio e dei bomber Matteo Bianchini e Mattia Molini da Tregnago. Doppietta firmata dal “fenomenale” ex Legnago Francesco Gasparato, preceduta dallo squillo di tromba emesso da Antonio "Bella" Gioia…

Al “Manuel Fiorito” di borgo Milano, il mister dei rionali e bianco-viola Nicola Chieppe le prova tutte pur di aver ragione dell’Arbizzano: inserisce, a un quarto d’ora dalla fine, il tottiano Mario D’Aleo, ma il bomber ex Seregno Borgo Trento questa volta non gli regala il sorriso del gol e della vittoria. Anzi, se c’era una squadra che ha rischiato la vittoria, ebbè, questa è stata proprio l’Arbizzano del coach Ivo Castellani. Occasionissima sprecata nel finale dal giallo e blu arbizzanese Matteo Breoni.
 
Primo successo della cura Fabrizio Giglioli a Castelnuovo del Garda: 1 a 0 del Sandrà a spese della corrazzata Pastrengo di mister Paolo Brentegani, incredibilmente in ritardo rispetto alla tabella di marcia che i “carabineros con gli scarpini” avevano immaginato a luglio. L’uncinata maligna, sulfurea e decisiva la sferra Andrea Fasoli, ma ancora al 5’ del primo tempo, cioè con tutta una vita perché i pastrenghesi potessero raggiungere e rovesciare come un calzino l’esito della gara. CastelnuovoSandrà sempre ultimo, ma ora a 7 punti, a – 4 dall’Audace e a -5 dalla Gabetti Valeggio.
 
Il derby del recioto della Valpolicella, rinomato in tutto il mondo, si è giocato ieri a Fumane, e ha sorriso al Valpolicella: 3 a 1, vittima il Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan. Bianco-rossi pedemontani passati in vantaggio per primi con Bucsa, ma ripresi da Daniele Oliosi, superati da Carlassara e surclassati poi dal gol in contropiede di Nicola Vicentini. Valpolicella di mister Luca Ponzini terzo a 20 punti e in chiassono condominio: con il Croz Zai, il Quaderni e con la Scaligera

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1545)