ULTIMA - 19/3/19 - VIAREGGIO CUP: MINUTO DI SILENZIO IN RICORDO DI CINO MARCHESE

In occasione delle gare degli ottavi di finale della 71ª Viareggio Cup in programma domani (martedì 19 marzo) sarà osservato un minuto di raccoglimento in memoria di Cino Marchese, il noto manager sportivo, amico da sempre della rassegna giovanile, scomparso domenica. L’iniziativa è stata adottata dal consiglio direttivo del Centro Giovani Calciatori, la
...[leggi]

PRIMA PAGINA

5/12/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 13^ GIORNATA

PROVESE GUANDA-DIPENDENTE SEMPRE AL COMANDO, TENGONO LE 3 SORELLE GARDA, SONA, S.MARTINO, NON IL SAN GIOVANNI LUPATOTO ATTERRATO DALLA POL. VIRTUS. L’ALBA B.ROMA TRASCINA IL NOGARA NEL PANTANO DELLA CLASSIFICA
 
Nulla di nuovo sotto il sole e la stella di Natale del vertice del girone “A” di Promozione. L’U.S. Provese non s’arresta e mette a segno la vittoria numero 10 della stagione. 2 a 1 per gli "acrobati" rosso e neri di mister Giovanni “Circo” Orfei e del factotum Gianfranco Chilese, titolare di un’avviata azienda metalmeccanica nell’Est veronese nonché gran tifoso juventino, oltre ad essere stato punta dell’A.C. Tregnago. 2 a 1, dicevamo, spuntato a spese dell'Union Grezzana di mister “Mancho” Andrea Matteoni (“Skizzo” Stefano Rognini aveva segnato il gol dell’illusorio 1 a 1 degli “oranges” valpantenati). Vale – eccome, caspiterina! – la doppia di Stefano Guandalini da Maccacari, il “Luca Toni della Bassa veronese” e gol vittoria nei minuti di recupero.

Tengono botta le 3 sorelle Garda, San Martino-Speme e Sona: i gardesani di mister Matteo Fattori (ex Hellas Verona di mister Osvaldo Bagnoli) superano sul Benaco per 1 a 0 il Povegliano di mister, l’indio Marco Pedron. E lo fanno grazie a un colpo di fiocina sferrato da l’A.C. Garda dalla “giovane e fulva bandiera” gardesana Mirko Dorizzi, classe 1989. Il Sona di mister Alessandro Renica estrae dal fondino l’”M2”, ovvero il Marchesini-Messetti, calibro 25 (punti). Marco Marchesini, classe 1999, tifoso di Torres e dell’Atletico Madrid ed abbatte l’A.C. Lugagnano del mister ed edicolante di Costermano, l’ex Chievo di serie C, Luca Mancini. Un guizzo del 1999, l’ex Allievo Nazionale dell’Hellas Verona, Matteo Franchetto, consente al San Martino-Speme di mister Pippo Damini di violare (0-1) Caprino e di aver ragione della Montebaldina dello skipper (caprinese) Simone Cristofaletti.

L’Alba Borgo Roma di mister “Mou” Mario Colantoni trascina nel pantano della classifica il Nogara di mister Simone Marocchio da Raldon. L’unghiata decisiva quanto velenosa per i giallo-rossi borgo-romani la sferra El Haddadi e il diesse Mauro Annechini, fresco di elezione e d’incarico di Delegato per Verona per la FIGC un po’ di pane bianco e non sempre quello d’azzimo. Il Nogara si ritroverà a festeggiare il Santo Natale sabato prossimo 17 dicembre (alla cui festa non ci sarà il polesano vice-presidente Lorenzo Garbellini, impegnato in veste di manager in Danimarca) e vorrà rientrare dal campo di borgo Venezia con il carrettino pieno di dolci e non di amaro carbone.
 
L’A.C. Cadidavid regola con un secco 2 a 0 e davanti al pubblico amico l’Olimpica Dossobuono del mister e sindacalista della Uil, Beppe Bozzini. Mister Fabrizio Sona, dopo averlo allenato l’anno scorso e lanciato in Eccellenza la scorsa stagione l’isolarizzano 1999 Alessandro Olivieri, se lo riprende pochi giorni fa dall’A.C. Oppeano; e lui, il giovane e biondo esterno d’attacco (figlio di Marzo, segretario del Cà degli Oppi) lo ripaga scodellando un assist vincente a beneficio dell’architetto Giacomo “Jacky” Locatelli da Forette di Isolalta di Vigasio. Prima del dottor (in Architettura) “Jacky” (e non “Jekill”, per carità d’Iddio!) aveva scosso felicemente la rete alle spalle del giallo-rosso avversario Padovani Nicolò Dolci, baffi e pizzetto alla garibaldina.
 
Al “Giobatta Battistoni”, la polisportiva Virtus Borgo Venezia di mister Giuseppe D'Antonio strapazza – 1 a 4 – i lupacchiotti sguinzagliati da mister Lucio Manganotti. Doppio rigorista vincente Francesco Rossetto, “L’Affare è… su doppio rigore stavolta”…; poi, esultano i poli-virtussini Mattia Fracasso (’96) e il ’91 Michele Tebaldi. Per i lupatotini tiene alto l’onore il solo Andrea Mussola, nato il 14 novembre del Duemila (gulp!). Troppo poco!
 
L’F.C. Valgatara di mister Armando Corazzoli prova a piegare il braccio della resistenza dell’Aurora Cavalponica di mister Loris Boni; ma non basta il gran gol dell’ex virtussino Matteo Lallo al "Barça della Valpolicella". Infatti, è l’ex di turno, Andrea “El Principe” Mileto (ex A.C. Zevio) a negare la gioia dei 3 punti ai blaugrana guidati dal più alto scranno dal giovane presidente Paolo Megarese e a regalare il punto ai ragazzi ddel presidente Stefano Bressan.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1866)