ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

5/12/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 13^ GIORNATA

TEAM SAN LORENZO IN PARADISO, MAI COSI’ IN ALTO! A +2 SUL CAVAION SUPERATO DAL BURE, A +4 SUL CALMASINO BLOCCATO DAL LA VETTA. IL SAN MARCO AFFONDA IL LAZISE, IL VALDADIGE IL PESCANTINA, COLPACCIO DEL SAN PERETTO, IL MALCESINE GRAFFIA LA PIEVE.

Mai così in alto nella sua storia calcistica! Parliamo del Team San Lorenzo Pescantina, club che ha sempre fatto del gruppo e dell’umiltà la sua arma vincente. Ieri, i rosso e blu del mister-antiquario della Valpolicella Gianluca Marastoni si sono affermati, 0 a 1, anche sul non facile campo del Gargagnago di mister Gianni Pierno. E, rossoblù trascinati dal diesse e giocatore pescantinese doc, Nicola Gottoli – l’uomo della rivoluzione del Team: ha portato la sua esperienza e giocatori che fanno la differenza, in primis, l’ex Ambrosiana Paolo Assea…forte, e il “giaguaro” Adoba Bret -, ebbene, trascinati anche da quell’ala impalpabile ma tremenda dell’entusiasmo, il Team San Lorenzo (primo tifoso del club veronese è Papa Francesco, fan dell’argentino Team San Lorenzo e in tivù il 7 e l’8 dicembre su Canale 5).

Team che va ad allungare il passo (il rapporto è ora di 28 punti a 24) sull’A.C. Cavaion, sgambettato in casa dal BureCorrubbio di mister Gian Donato Di Marzo, ex mister, fatalità, Team San Lorenzo Pescantina. Se, poi, aggiungi il fatto che a griffare il gol che ha fatto la differenza nello 0 a 1 di Gargagnago è stato Simone Zampini (classe 1990), bé, si può dire che il quadro è al completo. E, si rischia di passare una bella notte di Santa Lucia, proprio il prossimo martedì 13 dicembre, guarda caso, alla Pizzeria “Settimo cielo” (più di così, si muore!), tutti assieme i giocatori team-sanlorenziani.
 
Incredibile il crollo dell’A.C. Cavaion, oltre tutto in casa propria: in vantaggio per 2 a 0 (l’ex Garda Alessio Marconi, classe 1996, e il ’94 Luca Marson i marcatori), l’undici del coach Moreno Battisti crolla sotto i colpi inferti da Mirko (’88) Fasoli, Giovanni Giacopuzzi (ex Bussolengo il classe 1995) e Alessio Donati, classe 1989.
 
Al “Montindon” di Domegliara, il Calmasino 2003 non riesce ad andare al di là del 2 a 2; eppure, in vantaggio i bianco-verdi di mister Mario “baffo” Marai, grazie alle reti messe a segno da “Abba” Alberto Zanolli da Caprino, classe 1989, e da Juan Pablo Ometto. Poi, due Zanoni, Mattia e Davide, coetanei del ’94, con 6 mesi giusti giusti di differenza, hanno favorito la “remuntada” della polisportiva lavettiana guidata da mister Alessandro Saiani.
 
Altri 3 punti preziosi per il San Marco Borgo Milano di mister Emanuele Battocchio: alla periferia della città, 2 a 0 rifilato al troppo balbettante per vincere il campionato ASD Lazise dello skipper Alfredo Brunazzo. “Vittorio Emanuele II re d’Italia” Giuseppe Spola, ex Seregno B.Trento, e prima di lui “case” Riccardo Mazzi, classe 1994, ex Team S.Lucia Golosine, flagellano i lacisiensi, ora scesi al 4° posto a 21 punti, ex aequo del San Peretto.

“Giubbe rosso e nere” sanperettiane del diggì Nicola Righetti ieri vincitrici a Costermano, in casa della Polisportiva Adolfo Consolini del presidente e viticoltore Ivano Giramonti. Doppietta del San Peretto di mister Cristiano Oliboni firmata dal 1995 ex F.C. Valgatara Mattia Lavarini, inframmezzata dall’urletto cacciato dall’ex Calmasino Mattia Zanandreis, classe 1989.
 
A Rivalta di Brentino Belluno, 2 a 0 clamoroso della matricola F.C. Valdadige ai danni del PescantinaSettimo di mister Francesco Marafioti e di un fuori di sé presidente Lucio Alfuso (maccome, solo 7° posto per i rosso e blu, protagonisti di tante belle annate?). La doppietta la imbraccia per i ragazzi di mister Stefano Adami con successo bomber Massimo Vicentini, classe 1979.
 
A Cassone, il neo-ripescato Malcesine del presidente-ristoratore (a base di pesce) Simeone Casella mette in cassa un’altra bella quanto preziosa vittoria: 4 a 3 a spese della matricola Pieve San Floriano di mister Massimo Scarlatti. Doppietta di Riccardo Xumerle (’93) ed acuto di “Giacinto Facchetti”, il fumanese classe 1983 Giovanni Boscaini per i pievani del massimo dirigente Giovanni Flora, doppia del ’95 Simone Nodari, più il ’99 Matteo Brighenti e “Massimo” Matteo Raneri per i malcesinesi del surfista Giacomo Brighenti.
 
A Lugagnano sfuma il sogno di vittoria del Real rossonero di mister Fabio Di Nicola e del mite ed ancora più cauto presidente Sergio Coati: la sfida contro il Sant’Anna d’Alfaedo termina sul botta del 1996 Davide Vallicella per i “falchi” del trainer croato Rino Sestan e sulla risposta di “caldaie” Davide Biasi, classe ’92, ex Povegliano, per i rossoneri locali.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1976)