ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

PRIMA PAGINA

19/12/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 15^ GIORNATA

SCACCO MATTO DEL PEDEMONTE AL PARONA E LA CORONA DI REGINA D’INVERNO SCHIZZA SUL CAPO DEL SAN ZENO CHE TRITURA (5-0) UN PASTRENGO SENZA BUSSOLA, CASTELNUOVO SENZA FRENI A QUADERNI, RINASCE IL PESCHIERA, LA ZAI METTE IN CROZ IL PGS CONCORDIA, ANCORA UNA CADUTA PER IL VALEGGIO, LA PROVOCA IL CASELLE NELL'ANTICIPO

Un’A.C. San Zeno Vr da 30 e lode si ritrova “regina d’inverno” nel girone “A” della Prima categoria, complice l’inatteso tonfo del Parona al “Paolo Maggiore” di Pedemonte. 2 a 0 per i bianco-rossi valpolicellesi del duo Stefano Modena-Giorgia Brenzan, frutto dei colpi andati a segno del centrocampista classe 1992 Marco Ambra e del compagno di reparto Enrico Guardini, classe 1994.
 
I “granata della busa” sguinzagliati dal “vigile” Umberto Urbani … triturano con un secco e fin troppo eloquente 5 a 0 il Pastrengo di mister Paolo Brentegani, partito non certo per far certe figure. I forti austroungarici presentano 20 fori di proiettile ed ora occupano il terz’ultimo posto in graduatoria con sole 15 tacche: roba da chiodi!! Bisogna fare qualcosa e subito, bisogna correre ai ripari, cari amici, fratelli e cugini Brentegani, perché alla fine con tanti architetti e pochi operai si rischia davvero il peggio. Per i sanzenati vanno a segno due volte bomber Armin Mezildzic (e sono 16 le reti in 15 gare) e per tre volte Davide Bertoletti (anche su rigore).
 
A.C. San Zeno del presidente Gianfranco Casale, campione d’inverno, a quota 30, Parona di mister Flavio Marai sua damigella d’onore a quota 29, terzo scranno per la Croz Zai di mister Matteo Meneghetti e del diesse Luca Marchesan: ieri vittoria per 4 a 0, in via Lussemburgo, rifilata al Pgs Concordia Borgo Milano di mister Nicola Chieppe, orfano del tottiano, già imbufalito per la sconfitta della sua Roma sabato sera per mano della Vecchia (dove?) Signora, Mario D’Aleo. Espulsi i bianco-viola Albertini e “Soldatino” Melchiori, i quali salteranno la gara della 16ma, quella contro il Bussolengo, al “Manuel Fiorito”. Doppia del “fenomenale” Francesco Gasparato, per la gioia anche in tribuna del suo pastore tedesco o belga, poi, il difensore Mattia Danzi e “a caval”…Donà non si guarda in bocca (Alessandro, classe 1992 appena arrivato dalla Virtus).
 
Quarto successo di seguito per il CastelnuovoSandrà, rivitalizzato davvero dalla cura-Fabrizio Giglioli: ieri pomeriggio 0 a 3 per i “castellani del basso lago” del presidente ed imprenditore Luca Sandri, con doppia dell’osteopata Marcello “Gambadilegno” Gambadoro ed assolo emesso da Zerbini. Castellani del diggì Claudio Monese ora quart’ultimi a 16 e ben attaccati al trenino della Croce Rossa della speranza di evitare anche i play out.
 
La Polisportiva Caselle del pescantinese trainer Alberto Pizzini va a vincere 1 a 3 in riva al Mincio, dove è arrivato mister Simone Bragantini, di ritorno dall’Inghilterra l’ex coach Poli-virtussino. Si è giocato venerdì sera, ma Giacomo …il mondo è bello perché è Pitondo segna anche quando non è domenica. Lo imita Antonio “mozzarella di bufala” Aquino e la "Scarpa d'oro 2015-16" Pippo Perinon. Per i valeggiani la caccia dentro il solo Baccoli…da seta.
 
Il Peschiera si affida alla Caserma Generale di Verona, la “Salvo” D’Acquisto, per ammanettare, per 1 a 0, il Bussolengo di mister “Ferguson” Franco Tommasi. Infatti, a fare la differenza per i rinati arilicensi del nuovo skipper Vasco “Rossi” Guerra, ex enfant prodige del Milan rocchiano, è D’Acquisto. Francesco, classe ’90, ex Polisportiva Quaderni.
 
L’Audace calcio e la Scaligera patteggiano l’1 a 1. Ma, il bicchiere di caldo brulè è mezzo vuoto per i sanmichelati di mister Marzio Menegotti perché non sono stati in grado di sfruttare la superiorità di ben 2 uomini (gli espulsi giallo e rossi Mattia “tatoo” Fraccaroli e Signoretto). Quinto gol in 5 gare per la “pantera nigeriana” Michael Madu, pareggio per gli isolani di mister Nicola Bertozzo da parte di Riccardo Sgarbossa.
 
Un’incornata sferrata a tempo già scaduto da Simone Smania...di fare gol, permette ai padroni di casa dell’Arbizzano di mister Ivo Castellani di salvare il Natale dall’uvetta amara dell’ultima sconfitta. Il Valpolicella stava infatti brindando con quell’ottimo vino che dalle sue parti, di certo, non manca. Infatti, era il classe 1994 Nicola Vicentini a illudere la pattuglia di mister Luca Ponzini e del presidente Ferdinando Boscaini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1685)