ULTIMA - 16/1/19 - OGGI JUVENTUS E MILAN SI CONTENDONO LA SUPERCOPPA ITALIANA

Juventus e Milan, oggi alle ore 18.30 si contenderanno a Gedda, in Arabia Saudita, la Supercoppa Italiana. Sia i rossoneri che i bianconeri hanno già vinto sette volte il trofeo e stasera sperano di conquistare l'ottavo successo. I due allenatori adotteranno stasera un modulo molto offensivo con il chiaro intento di portare a
...[leggi]

PRIMA PAGINA

19/12/16
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 15^ GIORNATA

CAMPIONI D’INVERNO POZZO E BOVOLONE, L’ATLETICO SAN VITO E’ ORA A UN SOLO PASSO. RISORGONO VIGO, GIPS SALIZZOLE, VILLABARTOLOMEA E CADEGLIOPPI. “CONCA” SULLE MONTAGNE RUSSE, ASPARETTO E SUSTINENZA PATTEGGIANO L’1 A 1

Eh, sì, l’A.C. Pozzo forse aveva fatto i conti prima dell’oste, quando magari in molti dei rosso e blu si pensava, domenica sera 11 dicembre, di cingersi già ai fianchi la fascia di “campione d’inverno” del combattutissimo girone “D” di Seconda categoria. Invece, il calcio ti attende sempre con quell’imponderabile che è poi, diciamocelo, il sale della vita: al “Nicola Pasetto”, i ragazzi di mister Giuliano Andreoli devono prima andare sotto il gol del Casteldazzano di mister Riiccardo Adami segnato dall’ex Olimpica Dossobuono Daniele Zambelli (terzo gol in due gare), per poi riaffiorare a galla grazie al numero vincente del classe 1998 Nicolò Gulmini.
 
Ed il pari casalingo pozzano, in concomitanza anche del riscatto del vecchio Bovolone dopo la caduta di Oppeano per mano (0 a 2) del “Conca”, favorisce l’operazione aggancio in vetta dei “mobilieri” di mister Devis Padovani. Che vanno a guastare le feste natalizie, dopo la cena societaria consumata venerdì sera al campo, dell’ASD Coriano del nuovo traghettatore Clemente “Mimum” Visentin. Infatti, all’”Eraldo Bottacini”, passa il Bovolone per 2 a 4, con reti di Shkrepa (su rigore), Denis Zanini, Rossignoli e Schiavo; Covassin e Tobaldo, invece, per i “granata mulinari” di mister Manuel Cuccu e del presidentissimo Arnaldo Bottacini.
 
Quindi, la situazione alla boa vede al comando le pari classificate a 32 punti Pozzo e Bovolone, a -1 solo punto ecco l’Atletico San Vito di mister Gian Luca Corso, ieri in grado di sfruttare il mezzo passo falso dei pozzani, battendo per 2 a 0 quei Boys Gazzo di mister Matteo Gobbetti, che vivevano la loro grande “primavera” invernale. Andrea Santalucia e Matteo Perazzolo Gallo: questi i due precisi mazzieri sanvitoceretani.
 
Asparetto CereaSud e Sustinenza pareggiano 1 a 1, al termine di una partita double face: primo round a favore dei “celeste della Bassa” di mister, il nogarese Andrea Bertelli, in rete con la rivelazione Murari (mutuiamo la parola – rivelazione - usata da Paolo Leardini, il diesse e segretario del “Susti”), poi, è l’Asparetto del mister-bancario Pippo Crivellente a pareggiare definitivamente i conti con l’ex Scaligera Andrea Gazzieri.
 
Il Cà degli Oppi risorge andando a imporsi per 1 a 2 a Raldon. Per i nero-verdi raldonati di mister Silvio Donadello la caccia dentro il solo Denis Longo, a fronte degli impeccabili rigoristi cadeglioppini di mister Daniele Dalla Vecchia, ossia Luca Vaccari ed Omar Andreoli. Il Villabartolomea di mister Giovanni Ziviani, forte anche degli ultimi colpi messi a segno, in primis Pennacchioni dal Sustinenza, affonda con uno spunto di Nicholas Borìn il Real Vigasio del diesse Claudio Patuzzi guidato da mister Luca Bortoletto.

Risorge anche il GSP Vigo di mister Luciano Malaman, che in settimana saluta Luca Cecilli, accasatosi all’A.C. Mozzecane. Per i bianco-granata vighiani fa la differenza, nell'1 a 0 contro l'Albaredo calcio di mister Malagnini, ancora una volta il forte marocchino Chouar Belalia e il mal di pancia ti va via…

Al “Roberto Bortolotto” di Concamarise, i rosso e neri di mister Davide Peroni tornano a trastullarsi al loro gioco preferito: salire sulle montagne russe. Ritorno da trionfatore dell’ex trainer Giuliano Spadini, il quale coglie 3 punti davvero meritati ma, purtroppo per i rossoneri, sulla panchina del Gips Salizzole. Vittoria di 0 a 2 per il Gips del presidente Leonello Migliorini, che riprende a cinguettare dalla gioia e dalla speranza di togliersi dalle secche di una classifica con la quota-salvezza a dir poco davvero alta. Segnano “Ibra” Edoardo Rossignoli, classe ’91, e su rigore Giovanni Bergamini, classe ‘89.

Non utlizzati Stefano De Mori né il nigeriano, nonché puma Aiman Odaro (squalificato), ex Nogara, classe 1992. Baci ed abbracci deamicisiani, da vero libro “Cuore”, al termine dei 95 e più minuti tra mister Spadini padre e il giocatore Spadini Mattia, figlio. Grande la mossa di far retrocedere in difesa a far coppia col figlio il numero 10 salizzolese Bergamini, il quale si trasforma in uno spazzino d’area senza uguali. Si ripete il male, non più oscuro, dei “tartari” del Conca: la mancanza della “K” della continuità, figlia del fatto che quando applichi un gioco attendista puoi seminare copiosi frutti, invece, quando devi tu imbastire il gioco, mio Dio!, son dolori.
 
Cuore a scatoletta per il n. 7 Nicolas Mantovani: continua a correre a grande fiato, tanto che ricorda Brunetto Latini, Vanni Fucci o Filippo Argenti, personaggi rievocati nell’Inferno dantesco, e condannati, per la legge del contrappasso soprattutto i sodomiti, a correre per tutta l’Eternità, ma non si sa in quale direzione (loro hanno ricevuto tale pena; perché Nicolas sa bene dove svolazzare e come pennellare assist preziosi). Due i rossi comminati al “Conca”: a Stefano Bertozzo e a Luca Pomini, entrambi come sommatoria di due gialli, e gran sintomo di un nervosismo che s’accoda, si somma a questa mal gradita alternanza, a questo su e giù di risultati domenicali. Che non ingenera sicurezza e che ti fa provare lungo la schiena i brividi di una lotta per non retrocedere che è lì a pochi punti, vista l’alta quotazione, 12 punti, dell’attuale fanalino di coda, il Casteldazzano.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1392)