ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

PRIMA PAGINA

9/1/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI PROMOZIONE – 16^ GIORNATA

LA PROVESE VOLA MA IL SAN MARTINO NON MOLLA! SORPRENDENTE CADIDAVID: E’ 4°, DIETRO AL SONA, MEZZO BLOCCATO DAL S.GIOVANNI LUPATOTO. IL VALGATARA GRAFFIA LA POL. VIRTUS, IL GARDA HA RAGIONE DEL “LUGA”, NOGARA NUOVAMENTE AVARA (DI PUNTI) “MONTE” PIU’ IN ALTO DELL’ALBA BORGO ROMA
 
La 16ma giornata, prima di ritorno del girone “A” di Promozione, conferma la leadership della squadra che negli ultimi anni ha fatto gli investimenti più importanti: l’U.S. Provese del diesse Gianfranco Chilese. I rosso e neri de La Prova di San Bonifacio vincono a tutti i costi (sì, perché l’estremo dell’Olimpica Dossobuono Bonfadelli si era erto ad eroe parando anche il rigore calciato da Soave) contro i combattivi giallo e rossi del mister-sindacalista della Uil Giuseppe Bozzini. Infatti, su una azione insistita ed alquanto da batticuore, era l’esperto ex oppeanese ed ex sambonifacese Simone Dal Degan a metterci l’artiglio giusto al punto e al posto giusto, facendo capitolare la difesa del “Dosso” che fino ad allora aveva retto bene.

Provese ora a 40 punti belli tondi e a +4 su quel San Martino-Speme del coach Pippo Damini, il quale  le ha tentate proprio tutte – contro l’Aurora Cavalponica di mister Loris Boni - per non perdere ulteriore terreno nei confronti della capolista. E, ci è riuscito, in riva al suo Fibbio, vincendo 2 a 1 con la rete decisiva di Francesco Tomè. Prima c’è stata la trasformazione del calcio di rigore da parte del neo acquisto cavalponico Marvin “Hagler” Favalli, poi, il pari di Giacomo Boseggia, pure lui su rigore, non intercettato dall’estremo difensore ospite Barbieri.

Terzo, a 32 punti, troviamo il Sona M. Mazza di mister Alessandro Renica: ieri, 2 a 2 in casa dei rosso e blu del presidente Paolo Pradella e del vice Renzo Tonon contro la matricola San Giovanni Lupatoto guidata da mister Lucio Manganotti. Doppietta dell’astro nascente, il classe 1999, Marco Marchesini, a fronte dei colpi andati a bersaglio effettuati da Galassin e dall’ex Provese Dario Scàrdina…le difese avversarie, specialmente su rigore.

Davvero sorprendente l’attuale 4° posto, a 30 punti, dell’A.C. Cadidavid di Fabrizio Sona, mister sempre in grado di produrre gioco e punti con le squadre che guida: ieri i bianco e blu del diesse Adelino Biondani vanno a maramaldeggiare lungo il corso del basso Tartaro, all’altezza di un Nogara, che, fresco dei tre nuovi arrivi (il bomber mantovano Cesare Borghi, il collega di repato, il rumeno Andreas Sbuciumelea, ex Fabbrico di Promozione, e dell’ex Dak Corradini), fatica a prendere il volo e, soprattutto, non ha ancora fatto un punto uno. Per i cadidavidesi, esultano (due volte) Pianezzola, preceduto dall’urletto cacciato dal petto da Alberto Menini.

L’A.C. Garda di mister Matteo Fattori è 6°, nonostante la bella e ghiacciata boccata d’ossigeno presa ieri sul Benaco vincendo 2 a 1 contro l’A.C. Lugagnano del presidente ed avvocato Giovanni Forlìn e di mister, il costermanese Luca Mancini (ex Chievo). I rosso e blu del Garda vanno in duplice vantaggio grazie a Babantube e alla “bandiera” Mirko Dorizzi. Il “sismologo” giallo e blu Gezim Tellosi (ex di turno) ha tentato di ribaltare il verdetto finale, non riuscendoci, ahilui!

A Caprino, l’anno nuovo 2017 inizia sotto la miglior stella per la Montebaldina del rocciatore e mister Simone Cristofaletti: 3 a 1 all’Alba Borgo Roma di mister “Mou” Mario Colantoni, in rete a punteggio già consacrato sul 3 a 0, solo con il promettente classe ’98 Gianluca Nardella. Emanuele Bagata, Gigi Freoni e il neo-acquisto dell’ultima ora, il fortissimo Mohammed Rkaiba: ecco i tre “punteros” caprinesi.

L’F.C. Valgatara di mister Armando Corazzoli torna a ruggire vittorie, facendo ieri lo scalpo (2 a 1) alla Pol. Virtus Borgo Venezia, squadra inchiodata alla scaramantica boa numero 17. Doppio vantaggio del “Barça della Valpolicella”, con l’ex pedemontano Matteo Ferrari e con l’ex Ambrosiana Gianluca Murari; il classe ’98 Denis Butucaru tenta, inutilmente, di girare la clessidra dalla parte dei borgo-veneziani di mister Giuseppe D’Antonio.

Il Povegliano del trainer, l’indio Marco Pedron, torna ad assaporare il dolce della vittoria, superando dalle sue parti per 3 a 2 gli “oranges” dell’Union Grezzana di mister “Mancho” Andrea Matteoni. Crepitano le doppiette, quelle del grezzanese bomber Andrea Castelli e quella del mozzecanese Simone Bonetti appena giunto dal Sona; ma, la differenza la fa quel gol in più realizzato per le “libellule” del diesse Flavio Dal Santo, il classe ’93 Giacomo Vincenzi.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1962)