ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

9/1/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 16^ GIORNATA

SAN ZENO DECAPITATO DALLA SCALIGERA E’ ORA SCAVALCATO DAL PARONA AL 1° POSTO. RISORGE IL PASTRENGO A QUADERNI, IDEM IL PESCHIERA (5-2 AL VALEGGIO). L’AUDACE BATTE ED AGGANCIA IL CASTELNUOVO, PGS AL SESTO SUCCESSO, CROZ ZAI ALLA 3^ ICS STAGIONALE

Inizia nel peggiore dei modi l’anno solare 2017 per l’A.C. San Zeno Vr; che cade piuttosto pesantemente (0 a 4) in “busa” e per mano (e per piè) della Scaligera di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo, “orfana” dei fratelli Fraccaroli, ma più viva che mai e più lucida che mai sotto porta quando inquadra la porta difesa da Marcolongo con il ’99 Lorenzo “Giovanotti” Zuccotto, Michele Maestrelli da Erbé, Darko Kovacevic e con il classe '89 Pierfrancesco Totolo.

Sanzenati ora secondi, sempre a 30, ma scavalcati a 32 punti dal Parona, vittorioso del delicato “derby”, quello aggiudicatosi in quel di Arbizzano contro i gialloblù di mister Ivo Castellani. Per i “bianco-verdi all’Adige” del presidente Riccardo Portoghese e di trainer Flavio “baffo” Marai decide non Alessandro Marai, ex PescantinaSettimo e figlio del fratello Mario, ma Davide Vinco che colpisce a freddo (dopo soli 42 secondi), meglio dire al ghiaccio bollente (ossimoro), quando il cronometro aveva appena compiuto il suo primo giro. Il classico gol dell'ex di turno.

Al 3° posto a 27 freccette la già citata Scaligera e la Croz Zai; i giallo e blu di mister Matteo Meneghetti hanno le unghie rosicchiate dal nervoso, per aver perso la ghiotta occasione di piazzarsi a ridosso dei sanzenati. Infatti, il pari incolore (0 a 0) rimediato in via Lussemburgo è il classico flut mezzo vuoto e non mezzo pieno. Uno 0 a 0 difeso strenuamente da Paiola, estremo difensore del Valpolicella di mister Luca Ponzini, il quale ha fatto gli straordinari pur di tenere abbassata la sua saracinesca.

In casa, l’Audace calcio, all’ombra (bruhm che freddo polare!) del suo “Tiberghien”, riesce ad avere ragione di quel CastelnuovoSandrà, il quale pareva aver trovato negli ultimi due mesi (con il nocchiero Fabrizio Giglioli) la rotta giusta delle vittorie. Finisce 3 a 1 per gli audacini di mister Marzio Menegotti, con doppia di Gigi Privitera e graffio finale (a tempo abbondantemente scaduto) del nigeriano Badu. Nel terzilio audacino, si era inserito il “castellano” ed ex pescantinaSettimo, Nicola Fainelli, classe ’93, penellando alle spalle di Sergiu Lucaci il calcio di punizione.

Il Pastrengo di mister Paolo Brentegani cambia registro di redditività in quest’alba del nuovo anno 2017 e va a vincere, 0 a 2, in Postumia, all’altezza della Polisportiva Quaderni  dello skipper arilicense Luca Righetti. E, lo fa grazie ai colpi di Luca Pace…e bene,  e a quello dell’ex sanzenate Filippo Begali. Rosso al “brigatista” Marco Curcio, allontanato – il quadernese – per proteste vibrate rivolte al direttore di gara.

Squillante 5 a 2 del Peschiera di mister Vasco Guerra a spese della centenaria Gabetti Valeggio di mister Simone Bragantini e del presidente Gianni Pasotto. Davide Baccoli… da seta e Simone Maffesanti segnano per i valeggiani, ma  è troppo poco sul piatto della bilancia che pende dalla parte dei “rosso e blu del Mincio”. Pesano, infatti, di più i gol del tregnaghese “puffo al tritolo” Mattia Molini, la doppietta dell’ex centroboa di pallanuoto Michele Rigo, e gli assoli pavarottiani di Odelli e dell’eroico “carabiniere” “Salvo” D’Acquisto (Francesco, ex Quaderni, classe ’90).

Al “Manuel Fiorito”, in borgo Milano, il Pgs Concordia si prende anche il bottino conquistato all’andata contro il Bussolengo di mister Franco Tommasi: ora il punteggio è stato di 2 a 0 per i bianco e viola di mister Nicola Chieppe, con il tottiano Mario D’Aleo che dedica alla sua bella monna fiorentina Francesca il primo gol concordiese, mentre al fiocco ci pensa Luca Rossi, classe ’89, ex audacino.

All’”Alberto Tosoni” di Caselle di Sommacampagna, i giallo e blu locali di mister Alberto Pizzini devono andare in apnea, e cioè sotto di 2 reti prima di rimontare la corsa sullo spavaldo Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan. Infatti, i bianco-rossi pedemontani affidano il Winchester (la doppietta tutta bella intarsiata) al classe ’90 Daniel Zamboni; ma, è ancora troppo presto per cantare vittoria per i valpolicellesi, perché bisognerà fare i conti con bomber Giacomo Pitondo e con l’autorete del ’92 Marco Ambra. Un atleta che comunque vede la porta; a volte, ahiuli!, anche quella sbagliata! Per Pitondo, altro gol nelle finora due sole gare giocate con i casellini del mitico diesse “Zigo”, al secolo Nicola Bertoncelli.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1978)