ULTIMA - 21/4/19 - BUONA PASQUA 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

La redazione sportiva di www.pianeta-calcio.it, assieme al suo direttore responsabile Andrea Nocini e a tutti i suoi collaboratori, porge a tutti i nostri sempre più numerosi lettori e lettrici, ai suoi fedelissimi sponsor, i migliori auguri di una serena Pasqua da trascorrere con i propri
...[leggi]

PRIMA PAGINA

23/1/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 18^ GIORNATA

PARONA E SAN ZENO RALLENTANO, LA CROZ ZAI AVANZA A BRACCETTO DI UNA SCALIGERA FRACCA-DIPENDENTE. IMPENNATA DEL CONCORDIA CONTRO IL CASTELNUOVO, PEDEMONTE “PIRATA AD ARBIZZANO, MENTRE GLI ALTRI SONO TUTTI PAREGGI (BEN 4!).

Della 18ma giornata l’unica a beneficiarne nei quartieri alti della classifica è la Croz Zai di mister Matteo Meneghetti: negli impianti sportivi di via Lussemburgo, i giallo e blu del presidente Giampaolo Gaspari asfaltano per 4 a 1 una Gabetti Valeggio, che sembra aver scordato all’interno del proprio vocabolario il sostantivo “vittoria”. I “rosso e blu del Mincio” segnano con il solito bomber Davide Baccoli… da seta (e da rete!), ma, la ragnatela della morte la filano “Bella” Gioia (Antonio, ’82), non dire…Gatto…se non l'hai nel sacco (è Diego, classe ’82, ex Pgs Concordia B.M.), l’ex pastrenghese Stefano Bonato (’92) e il “fenomenale” Francesco Gasparato. La puleggia, davvero instancabile, di Enrico Marchesini, classe 1990,  consente freschezza e dovizia di traversoni e di palloni scodellati a beneficio delle punte crozzine, le quali vanno a nozze.

A fronte dei due pareggi colti e dalla battistrada Parona – sempre al comando con 33 punti – e dall’A.C. San Zeno Vr, secondo a 31, non è mica la Croz Zai la sola a guadagnarne: ma, anche la ritornata alla vittoria Scaligera 1919 di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo. I giallo-rossi isolani ritrovano un Mattia Fraccaroli in straordinaria vena e lui, il bomber più tatuato dei nostri dilettanti, …la “Fraca” dentro ben due volte nel 3 a 0 consumato, perpetrato a spese del Valpolicella di mister Luca Ponzini. E ieri pomeriggio, a godere, era anche il suo gufo tatuato nel collo del mancato atalantino e padovano: Fracca-gol, appunto. La terza rete della Scaligera è griffata da Darko Kovacevic, ex Isola Rizza.

Croz Zai e Scaligera inseguono al terzo posto, condiviso a quota 30 punti, sia la battistrada Parona che la diretta inseguitrice, l’A.C. San Zeno Vr di mister Piergiorgio Troccoli, versione barba da “papà del gnoco”. E, di fatti, nel pieno imperversare del Carnevale, un sanzenate doc qual è appunto Troccoli non può che esibire una barba a metà via tra il talebano e il frà Galdino, quello che nei “Promessi Sposi” andava a questua, offrendo noci appena raccolte nei boschi. I “granata della mitica busa” non perfezionano l’operazione dell’aggancio con il Parona, pareggiando per 2 a 2 in casa loro dirimpetto al Bussolengo di mister “Alex Ferguson” Franco Tommasi. Nicola Sala, classe ’93, non è il sindaco di Milano, bensì il primo marcatore degli “ex calzaturieri” del presidente Emilio Montresor; il pari è di Armin Mezildzic, l’illusione-vittoria la crea Matteo Lui, ex Avesa HSM, la zampata finale del 2 a 2 agguantato la sferra il '93 Filippo Lonardoni.

Quinto a 28 carati brilla il Pedemonte, ieri “pirata” per 0 a 1 ad Arbizzano. Ad aggiudicarsi il “derby della Valpolicella” ecco la zampata del biancorosso classe 1996 Giacomo Cristanelli, ma, quando c’era ancora più di un tempo, per gli arbizzanesi di mister Ivo Castellani, per poter rimontare. Rosso al numero 10 del Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan: per la precisione, ad Andrea Peretti, classe 1992.
 
Al “Manuel Fiorito” di borgo Milano, spettacolare e sofferto 3 a 2 del Pgs Concordia di trainer Nicola Chieppe a spese di quel CastelnuovoSandrà, il cui skipper Fabrizio Gilioli era stato allenatore ai tempi del Seregno Borgo Trento anche di Mario D’Aleo. Ma, il tottiano, ieri pomeriggio, non l’ha cacciata dentro, facendosi sostituire nell’impresa ora da Leonardo Ferrari (classe ’95), ora da Andrei Craciunescu, ora da “El Vaia”, al secolo Marco Lonardi, classe ’88 ed ex Avesa oltre che ex Gargagnago. Costui sacraventa la sfera in rete alla Di Bartolomei: sempre della Roma, alla pari del 40enne Francesco Totti. Di “San” Bonifacio Mochiah – la “gazzella ghanese” – e il 1999 Nicolò Boni le reti degli ospiti. 

Il Pastrengo di mister Paolo Brentegani scommetteva che dopo il gol iniziale messo a segno da Jadhid sarebbe stata la volta giusta dell’aggiudicazione dei 3 punti: ma, a Peschiera riaffiora, come un esperto subacqueo, Michele Rigo, ex centro-boa di pallanuoto che insacca la palla dell’1 a 1 definitivo che regala il punto ai rossoblù del trainer Vasco Guerra.

Anche la Polisportiva Caselle di mister Omero Polacco prova a passare in Postumia con il gol di Matteo Tosi: ma, la Polisportiva Quaderni sa benissimo che la festività di San Vincenzo De Paoli è appena passata: quindi, niente sconti ai peregrini di passaggio. E’ il navigato Domenico “Mimmo” Marino a negare ai casellini del diesse “Zigo” Nicola Bertoncelli la gioia del colpaccio regalando il pareggio ai neroverdi di mister Luca Righetti.

Il Parona esce indenne – è proprio il caso di dirlo – dal “Tiberghien” di San Michele Extra contro l'Audace di mister Marzio Menegotti. Sì, perché se Nicola Tenuti non avesse  interrogato gli astri dal dischetto, la gara avrebbe potuto prendere una piega decisamente diversa per i capolisti sguinzagliati da mister Flavio “baffo” Marai. La gara, per la cronaca, termina sul nulla di fatto e sul più stinto dei punteggi, 0 a 0.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1672)