ULTIMA - 18/1/19 - TEAM S.LUCIA GOLOSINE, RAMPA DI LANCIO DEI MISTER. E, NON SOLO!

Una particolarità che contraddistingue il Team S.Lucia Golosine del presidente Giuseppe "l'Elettrico" Bettini è che negli ultimi 10 anni sono passati, anche a fare tirocinio, i mister più prestigiosi del nostro calcio. Parliano di Gigi Possente, poi approdato al Trento, di Cristian Soave, ora "timoniere" del
...[leggi]

PRIMA PAGINA

30/1/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 19^ GIORNATA

BANCO…AMBROSIANO PIGLIATUTTO: CLODIENSE BATTUTA E SCAVALCATA AL 1° POSTO! IL TEAM FA SCACCO MATTO A MAROSTICA, L’OPPEANO ILLUDE, IL CALDIERO SOGNA, IL CEREA VIENE RIMONTATO DAL VILLAFRANCA, BARDOLINO IN RIMONTA SULLA PIOVESE
 
L’Ambrosiana si prende anche i 3 punti della gara di ritorno, in laguna, casa della Clodiense di mister Massimiliano De Mozzi da Marostica. E, i “diavoli rosso e neri della Valpolicella” di mister Tommaso Chiecchi si confermano la “bestia nera” del campionato dei chiozzotti del presidente Ivano Bielo Boscolo, trionfatori di Coppa il 6 gennaio scorso in quel di Rosà nel vicentino grazie a quella beffarda punizione deviata in rete da Savoia.

E chi, se non il giocatore più talentuoso rosso e nero, tal Nicolò Pangrazio, classe ’91, poteva ergersi ad eroe della 19ma domenica di campionato? Un gol-partita, che ha avuto il solo torto di essere maturato troppo presto, facendo così soffrire a lungo gli ambrosiani del presidente Gianluigi Pietropoli, arroccatisi nella ripresa in quel Fortino che non ha concesso varchi ai veneziani. In occasione del tiro-cross scodellato da Pangrazio, l’estremo Parolo Bastianello, classe 1998,  non è stato impeccabile e la sfera ha terminato la sua parabola gonfiando la rete alle sue spalle.

Ambro, che torna nuovamente al comando, dopo alcune feste da vice-regina, brillando a 38 carati, mentre i chiozzotti inseguono a -2, e cioè a 36, scavalcati anche dal Pozzonovo. I padovani di mister Sabbadin azionano la freccia del sorpasso ad Oppeano grazie all’uno-due sferrato da Guifo prima e da Pasotto poi. Per i “bianco-rossi del Piganzo”, sguinzagliati con rabbia e furore da mister “Puma” Marco Montagnoli,  aveva davvero illuso nel miracolo di 3 punti ossigenanti Pietro Princi, classe ’98, ex Altopolesine.

Un infortunio occorso al direttore di gara all’inizio della ripresa non consente alla gara fra la Belfiorese di mister Flavio Carnovelli e il Cartigliano di avere termine. La sfida era ancora cristallizzata sul nulla di fatto. Zero a zero anche a Loreo, in Polesine, tra i rovigotti del coach Santi e i padovani della Thermal Teolo di mister Caporello.

Grande la vittoria compiuta dal Team Santa Lucia Golosine: 1 a 2 a Marostica, col castello ancora illuminato di notte perché agghindato da tantissime lucette lungo le creste del vecchio maniero. Per gli “aquilotti” biancoblù guidati da mister Michele Cherobin e rendicontati dal giocatore e commercialista Luca Angelico segna su rigore il laureato in Economia e Commercio Massimo Pasini, ex Ambrosiana, e Gnokane. Tra i due urletti c’è spazio anche per quello emesso da bomber Camparmò, ma non basta, per fortuna, a strappare l’intero bottino ai bianco e blu rionali del presidente Giuseppe Bettini. .

All’ombra di Giunone, il Caldiero del coach Roberto Piuzzi sconfigge, 1 a 0, i vicentini del Leodari: mattatore è Mattia Pauletto da Minerbe, il cui padre abbiamo incontrato sabato a Porto di Legnago in occasione della gara vinta dagli Juniores Nazionali del Legnago Salus contro i milanesi del Ciniselli: 2 a 1 lo score per i ragazzi di mister Alberto Baù.

“Termali” sesti in classifica, a 28 punti, uno in più della Piovese, la quale si era recata sul Garda per pescare il jolly del colpaccio; e in parte ci era riuscita se parliamo del gol del vantaggio griffato da bomber Nordio. Ma, per i “giallo e blu del Benaco” di mister Beppe Brentegani ci pensava l’ex Pgs Concordia B.Milano, Ronnie Otoo a rimettere in asse le sorti della gara.

Al  “Pelaloca”, il Cerea di mister Mario Vittadello intravede la possibilità di piegare le resistenze del più affamato (in classifica) Villafranca di mister Alberto Facci: Peroni stappa gol ed entusiasmo, ma, non ha ancora fatto i conti con il sirmionese Samuele “Bersani” Avanzi, ed è ancora una volta il capitano azulgrana a salvare i suoi compagni da una sconfitta che, comunque, li avrebbe relegati al quart’ultimo posto lo stesso.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1480)