ULTIMA - 21/1/19 - GLI ACCOPPIAMENTI DELLA COPPA DELEGAZIONE DI VERONA

Si è chiuso ieri il 1° turno della Coppa Verona 2018-19 riservata alla formazioni di Terza categoria, denominata “Memorial Gianni Segalla”, che ha visto il passaggio ai quarti di finale delle prime classificate dei 7 gironi, Lessinia, Saval Maddalena, Borgo Trento, Dorial, Gazzolo 2014, Roverchiara, Ausonia Calcio e la migliore seconda classificata
...[leggi]

PRIMA PAGINA

30/1/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 19^ GIORNATA

PARONA-S.ZENO, LA SFIDA CONTINUA. IL CROZ ZAI E’ SEMPRE 3°, A -1 DAI GRANATA E -3 DAI BIANCOVERDI.  IL PEDEMONTE SCARABOCCHIA IL QUADERNI, D’ALEO VA VOLARE IL PGS, L’AUDACE INGUAIA IL VALEGGIO, CARNEVALE DI RETI NEL 3-3 TRA BUSSOLENGO E SCALIGERA
 
Parona ed A.C. San Zeno Vr, ovvero la sfida continua. E, siamo del parere, che, visto anche il grande equilibrio che regna nel girone “A” di Prima categoria, che andrà avanti ancora per un bel pezzo, riservandoci però anche non pochi colpi di scena. I “granata della busa” di mister Piergiorgio Troccoli, in lizza anche per l’elezione del papà del gnoco, espugnano, 1 a 3, l’”Alberto Tosoni” di Caselle di Sommacampagna. Bomber Pippo Perinon segna, quello sì, e su rigore, ma quando oramai i puledri granata erano già tutti usciti dalla loro stalla. Per i sanzenati del famoso bacanal (il Carnevale in quel rione è già in fibrillazione!) segnano Pietro Dorizzi, Matteo “casco da parrucchiere” Lui (su rigore l’ex avesano), e bomber Armin Mezildzic (18° stagionale).

Ma, è il Parona ancora la …Parona di questo raggruppamento “A” di Prima categoria: i “bianco-verdi dell’Adige” del presidente Riccardo Portoghese – in gran d’affare mercoledì delle ceneri  1° marzo 2012 nella sua amata Parona)  hanno ragione, 3 a 1, dell’avversario di turno, il Peschiera, grazie ai gol griffati da Nicolò Varalta, Alessandro “Gasmann” Marai (nipote del mister biancoverde “baffo” Flavio Marai) e “Dinamite” Daniele Begnoni. Per gli arilicensi di mister Vasco Guerra, la caccia dentro il solo Andrea Righetto.

Parona, dunque, a 36 punti, A.C. San Zeno Vr a 34, Croz Zai terza a 33. I giallo e blu di mister Matteo Meneghetti sbancano a Castelnuovo, dove i “castellani del basso Garda” guidati da mister Fabrizio Giglioli faticano da un po’ di tempo a questa parte a trovare l’andatura giusta. Per i crozzini del presidente Giampaolo Gaspari, esultano l’amministratore condominiale Matteo Cereda, classe ’90, poi, “Bella” Goia, Antonio, classe ’82. Buona la diga innalzata da Enrico Heller e da “puleggia” Enrico Marchesini.

Pioggia di reti, ben 6 nel 3 a 3 finale, in Bussolengo-Scaligera. Doppio vantaggio isolano, per i centri colpiti in pieno da Alessandro Ghirigato e dal classe ’92 Marco Sammanà, rimonta completata dai rosso-verdi Sala e Lonardoni (costui su rigore), poi, è il “super abbronzato” giallo e rosso bomber Jonathan Filippini a cercare di far prendere il largo alla Scaligera di mister Nicola Bertozzo. Ma, non ha fatto i conti con l’”oste bussolenghese”, Roberto Turrini, classe ’93, che riporta in parità i rossoverdi di mister Franco Tommasi. Non ha segnato quel fuoriclasse di Mattia Fraccaroli: ma, il provino col Sudtirol si fa o non si fa?

L’Audace calcio di mister Marzio Menegotti raggranella altri 3 punti vitali per la sua classifica e se li va a raccogliere in riva al Mincio, in casa della Gabetti valeggio di mister Simone Bragantini. Doppietta davvero pesante ed importante audacina a firma del bomber nigeriano Chike Michael Madu, ex Alba Borgo Roma. Si era intromesso, nel distico gioioso dell’atleta africano, il ’94 Simone Maffesanti, ma il suo colpo non è bastato a salvare baracca e burattini.

Altro pareggio, il quale però non fa alzare dal lettino dello psicanalista questo dannato Pastrengo della famiglia Brentegani: 1 a 1, all’ombra dei forti austroungarici, con vantaggio realizzato dall’ex Bardolino Luca Conti, classe ’96, per i gialloverdi di mister Paolo Brentegani, annichilito però dallo spunto del giallo e blu valpolicellese Luca “Stromberg” Cinquetti che pareggia i conti per i gialloblù di mister Ivo Castellani. 
 
Si mantengono alte le azioni in Borsa del PGS Concordia borgo Milano di mister Nicola Chieppe: i bianco e viola si impongono, 0 a 2, anche a Fumane, in casa del Valpolicella di mister Luca Ponzini. Una stoccata per tempo, per i concordiesi: la prima la scocca Andrei Craciunescu, la seconda il tottiano Mario D’Aleo, che nel calcio di punizione trova la complicità di un difensore. Ma, è comunque sua paternità la rete che dà il là agli urletti di fine gara, prove generali in vista dell’ormai imminente Festival di San Remo.

Al “Paolo Maggiore”, il Pedemonte d’annata, guidato dal tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan, continua sfrecciare come una Ferrari: sì, perché è l’ex pievano Luca (classe ’94) a sbottonare… la cerniera difensiva dei “nero-verdi della Postumia” dello skipper arilicense Luca Righetti, cerniera difesa da Daniel Bottona (classe ’93). Espulsi il quadernese “Roger” Giulio Cordioli e, prima di lui, il pedemontano Alberto Fraccaroli.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1528)