ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

6/2/17
IL PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D – 22^ GIORNATA

VIGASIO, MA CHI TI FERMA PIU’? COLPACCIO ANCHE A PEDAVENA (1-2). LA VIRTUS PAREGGIA A CAMPODARSEGO (0-0). ANCORA K.O IL LEGNAGO (0-1) CONTRO LA CAPOLISTA MESTRE
 
Davvero straripanti i “Guerrieri del Tartaro” vigasiani di mister Vincenzo Cogliandro: ieri pomeriggio, a Boscherai di Pedavena, nel Bellunese, 1 a 2 dei biancazzurri del presidente Cristian Zaffani, i quali compiono un altro bel balzo in classifica, portandosi all’8° posto a 29 punti, uno in meno proprio dei feltresi di mister Bianchini. E’ la vittoria numero 7 per i vigasiani, frutto di una maggiore convinzione nello sferrare il colpaccio, il quale continua a trasmettere autostima e voglia di divertirsi nei ragazzi di mister Cogliandro.

E’ la giornata di Francesco Casolla, autore della doppia (al quarto d’ora ha scheggiato anche un palo su incornata di testa) che tramortisce i bellunesi, anche se ha cercato di mettersi di mezzo Madiotto. Pericoloso in un paio di circostanze il n. 9 Rondon per l’Union Feltre, ma per fortuna la mira non è di quelle giuste. La doppietta vigasiana: Coraini tenta la grande conclusione, calcia da una trentina circa di distanza, l’estremo Scaranto non trattiene, e Casolla fa il classico tapin vincente. Rondon interroga le stelle, non invece Madiotto quando materializza alle spalle di Vencato un’azione condotta tutta in gran velocità. Il raddoppio di Casolla scaturisce dopo circa un’ora esatta di gioco: il numero 11 vigasiano ha vita facile quando deve solo intervenire a correggere in rete un infelice disimpegno difensivo. Scaranto, dell’Union Feltre, è costretto a superarsi quando dice di no a un insidioso rasoterra esploso dal 1996 Gabriele Zamboni.

Edeobi, chiamato a sostituire l’ex Juniores Nazionali virtussino il 1997 Saymon Andriani (mister era Giuseppe D’Antonio; in quella squadra anche l’ex Caldiero nonché suo coetaneo il trequartista Alberto Cattivera), sulla linea bianca, per salvare il risultato. S’infiamma il pubblico alto-bellunese quando il direttore di gara Bracaccini di Macerata anziché segnalare il dischetto sventola il giallo a Cossalter, reo di essere andato giù per simulazione. Giallo, poco dopo, sventolato anche al n. 3 dell’Union Feltre Salvadori. Una vittoria, quella riportata dal Vigasio, che conferma il buon stato di forma fisica e mentale dei “biancazzurri del Tartaro”. Ma, non si diceva una volta che l’appetito viene mangiando?

Un 2017 davvero strepitoso del Vigasio del presidente Cristian Zaffani, nelle cinque partite del girone di ritorno, gli scatenati biancazzurri di mister Vincenzo Cogliandro hanno raccolto 13 punti, frutto di 4 vittorie e un pareggio. Domenica prossima il Vigasio giocherà in casa il derby contro il Legnago invischiato ora nella parte bassa della classifica dopo l'ennesima sconfitta.

Dopo la bella vittoria ottenuta in casa dell'Abano terme, i rossoblù di mister Gigi Fresco non riescono ieri a scalfire la difesa del Campodarsego, terza forza del girone. Per la Virtus Vecomp qualche occasione in più ma senza riuscire a segnare il gol del vantaggio. Veronesi che comunque portano a casa dal padovano un buon punto visto il valore dell'avversario. Per quanto riguarda la partita c'è da dire che ieri era quasi impossibile giocare a calcio su un campo semi allagato dalle forti piogge di questo fine settimana. Il primo tempo regala poco gioco ma tanto agonismo, come era logico prevedere. Le squadre si controllano a centrocampo e la Virtus con Enrico Peroni colpisce la traversa, forse l'unica occasione da gol dei primi 45 minuti di gioco. Terreno sempre più pesante nel secondo tempo e gioco che ne risente ulteriormente con i padroni di casa incapaci di creare pericoli al numero uno rossoblù Gottardi. Finisce 0 a 0. Domenica prossima la Virtus giocherà in casa contro la Vigontina, penultima in classifica con 15 punti.

Ancora una sconfitta per il Legnago che al «Sandrini» cade contro la capolista Mestre alla sesta vittoria consecutiva. La fortuna aiuta gli audaci, ma non il Legnago che in almeno due occasioni ha messo i brividi ai fans ospiti, un centinaio, ospitati nella tribuna centrale. E' Marco Beccaro a realizzare il gol che decide l'incontro, cinque minuti prima del riposo, suo tredicecimo gol deviando di testa una punizione battuta dallo specialista Zecchin e il Legnago ha perso immeritatamente per la quarta volta di fila. Il Mestre capolista ha 59 punti, ma sul terreno di gioco non si è vista la differenza tra i primi della classe e il Legnago precipitato ora in zona play out con 25 punti. Il Mestre a Legnago ottiene in trasferta la decima vittoria, la nona consecutiva. Il Legnago non meritava di perdere e arriva la beffa del quarto k.o. di seguito alla vigilia del derby di domenica prossima a Vigasio contro una formazione in gran spolvero in questo inizio di 2017. A fine gara applausi per il Legnago, ma purtroppo zero punti.

Il girone C del Campionato di serie D, dopo la quarta giornata del girone di ritorno, vede sempre più da solo in vetta alla classifica il Mestre con 59 punti che precede la Triestina a 49 punti che ha liquidato 5 a 2 l'Altovicentino, terzo il Campodarsego a 41 punti che precede l'Abano, 4° a 37 punti, dopo aver pareggiato 0 a 0 in casa della Carenipievigina. La Virtus Vecomp rimane al quinto posto con 34 punti seguita a -3 dall'Arzignano che ieri ha battuto 3 a 0 il Tamai. Finiscono sull'1 a 1 Cordenons-Montebelluna ed Este-Belluno mentre il Calvi Noale vince 3 a 2 in casa della Vigontina. Il Legnago entra nella zona play-out al sest'ultimo posto con 25 punti, mentre il Vigasio si porta a +4 dalla zona calda.

La redazione di www.pianeta-calcio












Visualizzato(1021)