ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

PRIMA PAGINA

20/2/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 17^ GIORNATA

CROZ ZAI E SAN ZENO VINCENTI FUORI CASA, GRANATA SEMPRE A UN PUNTO. CROLLA IL PARONA FINITO NEL QUADERNI DELLE NOTE. IL VALPOLICELLA RATTRISTA L’AUDACE, IL PGS RABBUIA LA SCALIGERA, IL CASELLE INGUAIA IL PASTRENGO. “STROMBERG” CINQUETTI ESPUGNA IL GIA’ VIOLATO VALEGGIO

Adesso, all’indomani dell’impensata battuta d’arresto casalinga del Parona, la lotta si fa sempre più serrata tra la capolista Croz Zai e l’A.C. San Zeno Vr di mister Piergiorgio Troccoli. I clubs dei due rioni veronesi mantengono la distanza di un punto l’una dall’altra: 39 punti per i “giallo e blu di via Lussemburgo” del segretarissimo e vice presidente Lucio Franceschetti (se non ci fosse lui, bisognerebbe inventarne un altro di così zelante ed umile!), e 38 per i “granata della busa” del presidente Gianfranco Casale.

Il Parona, cade 1 a 3 all’altezza del suo Adige, sotto i colpi inferti dalla Pol. Quaderni dello skipper Luca Righetti da Peschiera. Eppure in vantaggio ci erano andati i paronesi di mister Marai, grazie al colpo di Junior Iddirisu, classe 1999, ma gol-illusione subito fugato dall’urlo di Marco…io ti faccio…Secchi (come la renga che trionferà mercoledì prossimo 1° marzo, giorno delle Sacre Ceneri) e poi annichilito da quelli emessi da …In-Coronato prima e da Domenico Marino poi. 

Un altro show vincente per la “Maurizio” Croz…za…Band di mister Matteo Meneghetti: 1 a 2 a Bussolengo, con l’ex audacino Marco Capobianco e Isacco “Dybala” Grigoli, i quali rovesciano come un calzino l’iniziale verdetto sfavorevole dopo la rete messa a segno dal rosso e verde Filippo Montresor, promettente classe 1996 dei rossoverdi di mister Franco Tommasi.

La Scaligera, perdendo in casa per 1 a 2 dal PGS Concordia B.M. di mister Nicola Chieppe, è ora quarta a 34 e si vede raggiungere dai bianco-viola borgo-milanesi e restare accanto al Pedemonte, sconfitto al “Paolo Maggiore” per 2 a 3 dall’A.C. San Zeno Vr. Massimiliano Gramegna, sbagliando il rigore, permette al tottiano Mario D’Aleo – che poco prima aveva imitato con un calcio a parabola il suo amato Francesco Totti – di sferrare il colpaccio. Preceduto, il D’Aleo-ne, dall’inzuccata vincente dell’ex audacino Luca Rossi, già in rete quest’anno. Annichilito, polverizzato così il vantaggio degli isolani di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo, quello pennellato in rete dall’imbianchino a livello industriale Michele Maestrelli da Erbé.

Il difensore audacino Nicola “Mario” Tenuti vede la propria conclusione scheggiare la traversa e nello stesso tempo vede vanificare nel nulla l’occasione per i sanmichelati rossoneri di mister Marzio Menegotti di cogliere l’1 a 1 a Fumane. Dove bomber Nicola Vicentini ha impresso le proprie impronte sul gol-vittoria per 1 a 0 del Valpolicella di mister Luca Ponzini.

Un’artigliata velenosa di “Stromberg” Luca Cinquetti – un capolavoro da mettere nella sua prestigiosa galleria d’arte in centro a Verona – consente all’Arbizzano di strappare i 3 punti a Valeggio, dove in settimana si era dimesso mister Simone Bragantini. Il classe 1991 Thomas Laiti, prima di Cinquetti, aveva sprecato la più ghiotta delle occasioni, chiamando l’inossidabile Stefano Veccia all’impresa della neutralizzazione il suo tiro dagli undici metri.

Pastrengo, come Calimero: è alle solite cadute. Stavolta, a far breccia attraverso i suoi forti austroungarici è la Pol. Caselle di mister Alberto Pizzini e di SuperPippo Perinon (in rete dal dischetto), di bomber Giacomo Pitondo e del paraguagio “puntero” Cristian Molas. Aveva illuso i “carabinieri con gli scarpini da calcio” di mister Paolo Brentegani un altro bomber di antico pelo, il classe 1983, Andrea Pignato. Pastrengo, che ritorna sulle montagne russe dell’alternanza  - pericolosa – dei risultati anti-continuità.

L’A.C. San Zeno Vr, da sempre ammirato per il suo grande furore agonistico (a volte troppo; come è successo ieri, in cui hanno dovuto lasciare il campo per espulsione sia Medzilic che Pasini), va a vincere al “Paolo Maggiore” di Pedemonte per 2 a 3. Per i sanzenati l’hanno cacciata in buca (non in…busa!) Armin Mezildzic, il classe 1995 Daniele “Papa Achille” Ratti (Pio XI) il pontefice rocciatore, scalatore, nato a Desio di Milano, e ancora Armin Medzildzic (su rigore il 20 gol del bomber granata). Per i bianco-rossi pedemontani, invece, oltre all'autorete di Marian Ionita ha segnato il classe 1990 Paolo Bendazzoli su rigore; costui entrato da poco al posto di Luca Ferrari.

Il derby del basso lago di Garda, quello andato in scena ieri a Sandrà, tra il Castelnuovo e il Peschiera di mister Vasco Guerra, arride a nessuno: finisce infatti sul 2 a 2, con centri arilicensi di Odelli e del 1996 Mattia Leanza…Assicurazioni; mentre Rossi e Zerbini hanno fatto bingo per i nero-verdi di mister Fabrizio Giglioli.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1977)