ULTIMA - 23/1/19 - LA VIRTUS VERONA CEDE CONTRO LA CAPOLISTA PORDENONE (1-2)

Per l'ennesima volta la Virtus Verona di mister Gigi Fresco viene beffata nei minuti finale della partita dopo essersi battuta alla pari contro la capolista incontrastata del girone B di serie C, il Pordenone di mister Attilio Tesser. A decidere la sfida a favore dei neroverdi friulani è stata una rete del 38enne Emanuele Berrettoni, ex Hellas Verona,
...[leggi]

PRIMA PAGINA

20/2/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 17^ GIORNATA

IL COLOGNA SI PROPONE COME ALTERNATIVA DI ALBARONCO E TREGNAGO ALL’INSEGUIMENTO DELLA CAPOLISTA VALDALPONE (A +4, MA CON UNA GARA IN PIU’). MA, ZITTO ZITTO, ANCHE IL CASALEONE SI RILANCIA. 3 PUNTI-SALVEZZA PER IL VAL-TRAMINI, IDEM PER L’ISOLA RIZZA. JUVENTINA POIANO SEMPRE A TERRA!

E’ l’A.C. Cologna Veneta la squadra che si propone prima di tutto di non perdere di vista la scia, l’orizzonte delle papabili al titolo: domenica scorsa, con qualcosa di più delle taglienti unghie, ha rimontato i due gol all’SSD Valdalpone, squadra con giocatori di nome e di fioretto. I “giallo e blu del mandorlato”, ieri, in riva al Guà, hanno martorizzato, 4 a 1, un SanguinettoVenera, il quale ha sempre sognato come primario obbiettivo la salvezza, infarcito com’è di tanti giovani. Ieri, ci ha fatto notare via sms il vice-presidente Andrea “Cere” Ceresoli, che erano in campo per i sangui-venerabili i seguenti ragazzi: Priuli (portiere, classe 2000), Beltramini, classe 1997, El Mouden, classe ’99, Nabil El Quakili, classe ’95, Paolo Chiavegato (autore del gol-consolazione, magra!), classe ’95, Comunian ’95, i due 1997 Marco Visentini e Pedrini e il 1998 Donatelli. Molto più “veci de caserma” i colognesi di mister Salvatore Di Paola, in rete per 3 volte con panzer Fabio Sinigaglia e con il redivivo Jacopo Dall’Omo.

All’”Emilio Steccanella” di Cazzano, il Valtramigna di mister “Ferguson” Mariano Zenari si aggiudica il derby della vallata ad Est di Verona – ed anche il derby tra le due matricole, che l’anno scorso si sono date grande battaglia per salire in 1^ categoria -, quello contro l’indomito San Giovanni Ilarione di mister Omar Lovato. Mattatore della contesa è stato Pierre Matteo Tramini, ex U.S. Provese che ha regalato la gioia dei tre punti al presidente Lucio Castagna e al diesse Federico Bovi.

In testa, l’SSD Valdalpone di mister Salvatore Mantovani, di ritorno dalla visita di cortesia - guidata dal suo presidente, il commercialista e futuro Governatore dei Lyons della Vallata d’Alpone, Emilio Cavazza - concessa dal potente viticoltore di Cellore d’Illasi, Romano Dal Forno (classe 1957), sa ora con quale vino festeggiare i suoi trionfi attuali e futuri. Ieri, 1 a 3 nella “Bonbonera” di Zevio, con Emilio “Eliseo” (Eliseo è il nome del nonno e fondatore dell’elegante atelier di moda in Caldiero) Brunazzi ad aprire la fila delle reti, imitato da Pippo Menini su rigore e da “Varenne” Giovanni Lorenzi. Per i bianco-neri di mister Tiziano Salvagno, aveva pareggiato momentaneamente Davide Stevani, classe 1994.

Il Casaleone di mister Gianni Letteriello in serata – si è iniziato a giocare alle 17.30 – ha avuto ragione, 0 a 2, della Pro San Bonifacio di mister Marco Burato. La doppia, maturata nella ripresa, reca i sigilli di Andrea Isolani, classe 1994. In riva al Piganzo, 3 a 1 dell’A.C. Isola Rizza di mister Stefano Sacchetto ai danni del già condannato (anche se non ancora pitagoricamente) Sossano Villaga Orgiano di mister Segato. Doppietta del forte marocchino Alami Afyf (anche su rigore) ed acuto di Michel Visentini. Il solo Lovato, invece, per i vicentini.

Le Alte Ceccato torreggiano, 3 a 1, sulla già abbastanza inguaiata Juventina Valpantena di mister Andrea Scardoni, penultima miglior realtà a quota 13 e staccata proprio in seguito a questa dolorosa trasferta di ben 3 punti dai vicentini. Il solo Mattia Bogoni per i bianco e neri poianesi, a fronte degli squilli emessi da Targon, Sarr e dall'ex Valdalpone Antonio Fiorenza.

L’Albaronco di mister Davide Mazzo torna a viaggiare a…Corrent alternata (meglio, se è per quello, sarebbe continuativamente): infatti, è un puntuale ed impeccabile sotto rete Andrea Corrent a finalizzare un traversone di Santhos Corazza e a consegnare lo scalpo reciso all’A.C. Tregnago del presidentissimo Antonio Perlato. Raggiunto da noi a domicilio venerdì sera appena trascorso e fiero dell’ottimo staff tecnico di cui gli alto-valligiani giallo e blu possono godere. Sicuramente, meno contento, “El Toni”,  della sconfitta incassata ieri pomeriggio, ma lui, classe 1929, sempre presente a tutti gli allenamenti serali e, neanche a dirlo, alle gare ufficiali della sua amata creatura calcistica: l’A.C. Tregnago.

Bevilacqua e Boys Buttapedra si perdono, è proprio il caso di dirlo, nel classico bicchier d’acqua di uno 0 a 0 che sicuramente accontenta di meno i padroni di casa della “Cremonese della Bassa” guidata dal trainer soavese Adriano Laperni che gli ospiti di mister Paolo Novali (commento dettagliato della gara e foto in ultim'ora).

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1717)