ULTIMA - 19/1/19 - LA VIRTUS VERONA RIABBRACCIA MASSIMO GOH N'CEDE

L'attaccante scuola Juventus classe 1999, dopo essere stato uno dei protagonisti lo scorso anno della promozione in serie C dei rossoblu di mister Gigi Fresco con 7 reti realizzate in 30 partite disputate, nella giornata di ieri ha firmato un nuovo contratto con il sodalizio rossoblu che lo legherà ai virtussini fino al 30 giugno 2020. Goh, che
...[leggi]

PRIMA PAGINA

27/2/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 22^ GIORNATA

VINCONO TUTTE LE “BIG”, COMPRESA L’A.C. COLOGNA VENETA (A POIANO). BUTTAPEDRA SGAMBETTATO DA “CENERENTOLA” SOSSANO, IL BEVILACQUA SI “BEVE” (4-1) LO ZEVIO, 1-1 NEL DERBY TRA S.G.ILARIONE E PRO SAMBO
 
Domenica, la 22ma, interlocutoria, di consolidamento delle velleità, ambizioni di chi insegue il titolo, il balzo di categoria: infatti, vincono tutte le “big”, compresa l’A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola, ieri, addirittura in trasferta, i “giallo e blu del mandorlato”. Infatti, cambia la panchina (via Andrea Scardoni, dentro “Gisto” Flavio Marini), muta il registro, ma, la musica è sempre quella per i poianesi: non a colori, ma in bianco e nero. Al  “Lorenzo Bellamoli”, la pugna termina sull’1 a 2 a favore dei colognesi, con reti una delle due bocche di fuoco più bollenti e fumanti del campionato: Fabio Sinigaglia (al suo 22° gol stagionale) e Jacopo Dall’Omo. Per i poianesi aveva illuso il classe 1997 Giacomo Bragantini.

Non stecca l’A.C. Tregnago di mister Antonio Bogoni, secondo a 45 (a -3 dalla capolista SSD Valdalpone), il quale all’”Antonio Perlato” supera quel tanto che basta – cioè 1 a 0 – la simpatica matricola del Valtramigna Cazzano del presidente Lucio “IV” Castagna e di mister “Ferguson” Mariano Zenari (molto competente il diesse Federico Bovi, la “voce principe di radio-mercato”). E’ imprendibile per l’estremo Fiorio il destro scaricato (non da internet!) ma con la potenza dei bicipiti da Dal Forno. 

A Ronco all’Adige, l’Albaronco di mister Davide Mazzo non si lascia sfuggire l’occasione di aver facile ragione (2 a 0) di un SanguinettoVenera sempre più versione baby: infatti, la compagine guidata da mister Alessandro Roveda ricorda sempre di più una Juniores Regionale maggiorata più che una squadra da età di Prima categoria. Vale per tutti l’esempio del portiere sangui-venerabile, ieri in Spagna, Giacomo Priuli, classe 2000. Ieri, assente anche il difensore fotomodello buttapietrese Mattia Cacciatori e qualche altro titolare. Per gli albaronchesani, sempre terzi a quota 44 punti, ma con l’asterisco della gara da recuperare – in caso di vittoria i bianco-verde-granata del vice-presidente e mastro pasticcere Daniele “Conte” Dall’Oca “Bianca” salirebbero a -1 dalla capolista montecchiese – segnano l’ex Altovicentino Christian Urbani, classe 1997, e l'ex Caldiero Alex Della Monica.

L’SSD Valdalpone alla vigilia comprensibilmente temeva, eccome, la trasferta di Casaleone, squadra che l’anno scorso aveva negato ai più quotati  avversari di Montecchia di Crosara il proseguimento nei play off. Invece, alla fine, la spuntano i monscledensi del “Governatore dei Lyons dell’Est veronese”, il dottor Emilio Cavazza, in virtù di un finale che registra l’uno-due del soavese Federico Braggio (il sindacalista della squadra) e di “Ballarò” Matteo  “Pari” “Chierichetto” Ballarotto, classe 1996. Festa per i due soavesi, “compagni di merenda” che abbattono i gialloblu di mister Gianni Letteriello.

L’Isola Rizza, in vantaggio grazie allo spunto di Michel “Platini” Visentini, si vede raggiunto al 91mo dai vicentini padroni di casa (goleador Sarr) delle Alte Ceccato. In settimana, i biancazzurri del presidente Giorgio Mantovani - segnalatore assieme al fido Franco Brunelli del gesto di grande fair play osato dal nigeriano in forza al Tregnago, Patrick Okonji – avevano imposto il 2 a 2 in trasferta proprio agli alto-valligiani ora vice-regina del girone “B” di Prima categoria.
 
Inspiegabile capitombolo casalingo dei Boys Buttapedra di mister Paolo Novali al cospetto dell’ultima della classe, la vicentina Sossano Villaga Orgiano: 0 a 1 con il vicentino Zarantonello che scuote la rete alle spalle di Girlanda già dai primi minuti di gioco. Goleada del Bevilacqua – 4 a 1 – ai danni dell’A.C. Zevio di mister Tiziano “Titti” Salvagno: bianco-neri quintultimi a 21 punti, ma con dalla loro l’asterisco di ben due gare ancora da giocare.

Per gli zeviani  - scavalcati per ora in classifica proprio da chi ieri li ha battuti - segna (si fa per dire) il sanmartinese difensore Alessandro Colombari: autore del gol all’incontrario. Per la “Cremonese della Bassa”, guidata dal soavese trainer Adriano Laperni, esultano il ’98 Alessandro Girardi, il ’90 Michele Gasparetto. Bianco-neri in 9 uomini in seguito ai rossi comminati a Davide Cenci e a Poli (unico marcatore Davide Stevani, classe 1994). Il  primo gol del Bevilacqua del legnaghese Luca Fusaro, del portiere e studente di giapponese Amedeo Bologna, reca le impronte digitali di un ex Legnago Salus, Fabio Olivieri, classe 1995.

Il derby dell’Est veronese di Prima categoria – quello tra il San Giovanni Ilarione di mister Omar Lovato e la Pro San Bonifacio di mister Marco Burato – si conclude senza vincitori né vinti: 2 a 2. Al sangiovanneo difensore Loris Marcazzan risponde Matteo Dal Cero, classe 1997, al pro-sambonifacese Tommaso Baccaro, classe 1991, l’altro Marcazzan, Mattia, classe 1996.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1614)