ULTIMA - 27/5/19 - AIAC VR: INCONTRO FORMATIVO CON STEFANO BIZZOTTO

L’Associazione Italiana Allenatori Calcio sezione di Verona informa che organizza per lunedì 3 giugno 2019, con inizio alle ore 20.30, un interessante serata formativa dal titolo "La comunicazione nel mondo del calcio". L'incontro si terrà presso l’aula 1 del palazzotto Gavagnin (difronte alla sede della società Virtus Vecomp) in via
...[leggi]

PRIMA PAGINA

13/3/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 24^ GIORNATA

CALMASINO E TEAM, IERI NON OLTRE L’ICS, SEMPRE AD UNA TACCA DI DISTANZA. ANCHE IL SAN PERETTO NON RIESCE A VINCERE, DILAGA IL REAL LUGAGNANO, “CORSARI” GARGAGNAGO E CONSOLINI, IL PESCANTINA SCALA…LA VETTA

E’, la 24ma giornata del girone “A” di Seconda categoria, la festa all’insegna dei pareggi: i quali fanno restare tutto come e più di prima (t’amerò), la canzone che lanciò nel 1958 Toni Dallara. La vetta appartiene sempre al Calmasino di mister “baffo” Mario Marai, ieri bloccato al “Belvedere” sul 2 a 2 nella non facile gara, quello giocata contro il rampante BureCorrubbio di mister Giandonato Di Marzo. Apre e chiude il registro dei marcatori il Bure, con il 1993 Lorenzo Migaldi prima e con il classe ’88 Fabio Lonardi poi alla fine. Per “El Calma” della famiglia Quarti, vanno a segno due delle tre formidabili “bocche di fuoco” bianco-verdi, Davide De Carli, il “sollevatore delle saracinesche avversarie” e degli animi calmasinesi, ed “Albatros” “Abba” Alberto Zanolli da Caprino. Sono ora 29 i gol dei "gemelli del gol" biancoverdi (12 per De Carli e 17 per Zanolli, capocannoniere del girone).

Calmasino a 49, prima di lui nessuno, dietro di lui, a 48 il Team San Lorenzo Pescantina, al 5° pareggio di seguito: che per una papabile al titolo significa viaggiare con la terza e non con la quinta innescata. E domenica prossima le due squadre si scontreranno nel big-match al "Velodromo" di Pescantina in una gara assolutamente da non perdere. Il “club del velodromo” ieri era impegnato nella non facile trasferta di Lazise contro i locali di mister Alfredo Brunazzo: 1 a 1 e botta e risposta tra Tommaso “ronzìo” Ronzetti e Paolo Assea, il “puma” ex Ambrosiana in forza ai rossoblù di mister Gianluca Marastoni.

Al terzo posto a 45 freccette sempre il San Peretto: le giubbe rosso-nere intruppate da mister Cristiano Oliboni passano in vantaggio con Paolo Zolin, chirurgico nella trasformazione del penalty. Poi, su autorete, il definitivo pareggio dell’A.C. Cavaion di mister Moreno “Lucio” Battisti. A.C. Cavaion quarto a 41 punti, Burecorrubbio che gli alita sul collo a 39. Poi, il Gargagnago di mister Gianni Pierno, il quale impallina, 0 a 2, i “falchi della Lessinia” sguinzagliati dal falconiere croato Rino Sestan. Edoardo Carramusa e il “ranista” Mattia Galvani, costui su rigore, aprono e chiudono definitivamente il match.

La Polisportiva Consolini arriva al Centro Polisportivo “Giampaolo Lonardi” di San Floriano e batte la Pieve per 1 a 2. I costermanesi di mister Marco Paroni chiudono il primo round già in doppio vantaggio per via delle reti realizzate dall’ex Calmasino Mattia Zanandreis prima e dall’ex MontebaldinaConsolini Emanuele Sometti (classe 1999) dopo. Per i pievani di mister Massimo Scarlatti è il 1993 Riccardo Xumerle a tenere alto il cero della consolazione.

Il PescantinaSettimo ruggisce a più alto volume rispetto la matricola della Pol. La Vetta di mister Alessandro Saiani; la gara termina sull’1 a 0 per i pescantinesi di mister Francesco Marafioti, i quali passano subito, nei primissimi minuti dal calcio d’inizio, grazie a Filippo Zumerle. Il Real Lugagnano tracima, 0 a 4, in borgo Milano, in casa dei “leoni”, ieri sopiti dai primi caldi primaverili?, rosso e verdi della San Marco di mister Emanuele Battocchio e del presidente Bruno Romani da Cagli. Per l’undici rosso-nero lugagnanese di mister Fabio Di Nicola nessuna doppietta né tripletta: a turno esultano, infatti, l’ex Valpolicella Arledjo Laska, Elia Varotti, Bazzoni (su rigore) e “Traforo o Tunnel San” Nicolò Gottardi.
 
A Cassone, il Malcesine, grazie al 2 a 2 rimediato contro l’F.C. Valdadige, raggiunge a quota 25 punti il San Marco Borgo Milano, ma continua a lottare per i play out. Nicola “non siamo affatto giunti al…” Termine e Stefano Chincarini, costui direttamente dal dischetto: ecco i due frombolieri precisi dello skipper Giacomo Brighenti. Doppia, invece, per il bomber valdadigino Massimo Vicentini, classe 1979. In caso di salvezza, immaginiamo che il giovane presidente e ristoratore Simeone Casella offrirà ai suoi prodi guerrieri una bella cena a base di pesce e in riva al lago.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1987)