ULTIMA - 21/4/19 - BUONA PASQUA 2019 A TUTTI I NOSTRI LETTORI

La redazione sportiva di www.pianeta-calcio.it, assieme al suo direttore responsabile Andrea Nocini e a tutti i suoi collaboratori, porge a tutti i nostri sempre più numerosi lettori e lettrici, ai suoi fedelissimi sponsor, i migliori auguri di una serena Pasqua da trascorrere con i propri
...[leggi]

PRIMA PAGINA

20/3/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 25^ GIORNATA

TEAM E CALMASINO NON  SI FANNO MALE (1-1) E RESTANO DIVISE DA 1 PUNTO. AL BURE IL DERBY DELLLA VALPOLICELLA E IL 3° POSTO. COLPACCI DEL PESCANTINA, DEL S.ANNA E DEL LAZISE. IL REAL LUGAGNANO FUORI DAL TUNNEL CON GOTTARDI… IL LA VETTA GRAFFIA (3-1) LA PIEVE S.FLORIANO.
 
Nulla di nuovo sotto il sole primaverile del girone “A” di Seconda categoria. Il big match, quello che vedeva ieri al velodromo opposte le due prime migliori relatà del Torneo, il Calmasino e il Team San Lorenzo Pescantina, alla fine, ha creato tanto rumore per nulla. Come le vibrate proteste di un decano del nostro calcio, Nicola Gottoli, proteste vibrate nei confronti di un arbitro, il quale ha lasciato scorrere l’azione su un out (a detta sua) non ravvisato dal guardalinee, favorendo così il pareggio del “Calma” di  mister “baffo” Mario Marai (privo del febbricitante dell’ultima ora “Abba” Alberto Zanolli), pari messo a segno da una conclusione toccata, deviata contro la propria porta da Boari, alla Petr Cech, portiere ceco in forza all’Arsenal, per via del caschetto di protezione. Era passato in vantaggio il Team San Lorenzo Pescantina di mister Gianluca Marastoni su rigore trasformato da Matteo Carcereri (con tanto di mamma, sua prima tifosa in tribuna).

Buone occasioni da rete, accompagnate da altrettanti gravi svarioni difensivi, per entrambe le squadre, non si è capito perché l’arbitro abbia fischiato il gol in fuori gioco, soltanto un secondo dopo che il pallone era già stato incornato dal calciatore sanlorenziano e stava già gonfiando la rete. Rosso a Spinaroli, e la sua sarà una grave mancanza per la capolista Calmasino (a quota 50), accompagnata dalla non certa presenza al “Belvedere” domenica prossima anche dello stirato capitano e numero 5 Corradini. Allora: Calmasino sempre primo a 50 punti (bravo a respingere l'attacco rossoblu), Team San Lorenzo Pescantina (ieri privo di Alessandro Meroni) secondo a 49, mentre al 3° posto si ferma a 45 il San Peretto.

Rossoneri di mister Cristiano Oliboni che perdono terreno perché battuti ieri per 3 a 1 al resort di Castelletto di Negarine dal Burecorrubbio di mister Giandonato Di Marzo (tra due domeniche al derby personale, quello contro il suo ex Team S.Lorenzo Pescantina). Il solo freddo e preciso rigorista Paolo Zolin segna per le “giubbe rosso e nere” sanperettiane del diggì Nicola Righetti; di contro, un fantastico tris (due su rigore) servito da bomber Stefano Mignolli, ex Arbizzano, classe 1988.

Burecorrubbio è ora 4° a 42 punti, dietro troviamo a un punto di distacco l’A.C. Cavaion sconfitto in casa sua ieri per 1 a 3 dai rapaci “falchi della Lessinia” sguinzagliati dal falconiere croato Rino Sestan. In vantaggio i biancazzurri di mister Moreno Battisti grazie al rigore trasformato dall’ing. Jurij Brognara, ecco, l’esplosione del Sant’Anna d’Alfaedo, materializzata dai due Vallicella (doppia per il classe 1992 Michael ed assolo per Davide, classe 1996).

Al sesto posto a 40 punti, ecco il Lazise, il quale riemerge trionfalmente non dalle sue acque, ma dalla trasferta di Rivalta di Brentino Belluno, casa dell’F.C. Valdadige della famiglia Cipriani. 1 a 5 per i lacisiensi dello skipper Alfredo Brunazzi, e grande, poderosa, storica remuntada dopo il gol inizialmente segnato dall'eterno Massimo Vicentini. Infatti, assistiamo alla doppia di “Ronzio” Tommaso Ronzetti e al fantastico tris del 1992 Elia  “Stadio” Marassi, ex Colà.

Il Real Lugagnano sta chiudendo il campionato alla maniera con la quale doveva lungamente intraprenderlo: e cioè in vittoria. Ieri, per i rosso-neri di mister Fabio Di Nicola e del presidente Sergio Coati 3 a 1 a Lugagnano contro il Malcesine dello skipper Giacomo Brighenti, soltanto in gol con un altro Brighenti, Matteo, classe 1999. Per i rosso e neri lugagnanesi, segnano: Elia Varotti, ed Andrea “Traforo del San” Gottardi.

Il “vecio” Pescantina allenato da mister Francesco Marafioti e diretto dal più alto scranno dal presidente Lucio Alfuso va a vincere, 0 a 1, in casa non facile del Gargagnago di mister Gianni Pierno: mattatore è “Samuele” Simone Bersani, classe 1980. Botta e risposta (1 a 1) a Costermano, tra la Pol. Adolfo Consolini di mister Marco Paroni e i “leoni rosso e verdi” della San Marco Borgo Milano della famiglia Romani. Apre le danze la punta calabrese in forza ai rionali di mister Emanuele Battocchio Alfonso Giardino, chiude (al 90’) “Neddo” Emanuele Sometti, classe 1989, ex Montebaldina.

Al “Montindon”, una Polisportiva La Vetta ridotta in dieci uomini graffia per 3 a 2 una mai arrendevole Pieve San Floriano di mister Massimo Scarlatti e del presidente Giovanni Flora. Doppietta del 1993 Riccardo Zumerle per i pievani, Mattia Zanoni, il 1992 Simone “Passo San” Gottardo e Marco Righetti (1991), invece, i precisi stoccatori per i domegliaresi del felice presidente Dario Zampini e dell’altrettanto gioioso mister Alessandro Saiani.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1442)