ULTIMA - 23/3/19 - MICHAEL DE SANTIS (ROSEGAFERRO) CREDE NELLA SALVEZZA

Domani si gioca al 26^ giornata dei campionati dilettantistici veronesi dove comincia ad infiammarsi la lotta per il titolo e per non retrocedere. In Seconda categoria quest'anno retrocederanno solo due squadre per girone quindi i play-out vedranno impegnate solo la 14^ e 15^ squadra classificata, da questo scontro uscirà la squadra che sarà
...[leggi]

PRIMA PAGINA

3/4/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI ECCELLENZA – 27^ GIORNATA

LA “BELFIO” TIENE L’”AMBRO” A +2 DALLA CLODIENSE, IL CALDIERO CONDANNA L’OPPEANO, IL VILLAFRANCA FA SUO IL DERBY A SANTA LUCIA. SOLTANTO UN PUNTO PER IL CEREA IN CASA DELL’ULTIMO LOREO, IL BARDOLINO RAGGIUNGE CON LUCIANO LA MAROSTICENSE
 
A 270 minuti al termine, nel girone “A” di Eccellenza  è ancora Ambrosiana: i “diavoli della Valpolicella” ce la fanno ad uscire illesi dalla temuta tana di Pozzonovo,  con i basso padovani ancora arrabbiati per il gol di Boudraa annullato, ma a loro dire tutt’altro che irregolare. I “rosso-neri” ambrosiani guidati da mister Tommaso Chiecchi rimangono al comando con i loro 60 punti, ma, i chiozzotti inseguitori non riescono a fare meglio del pareggio con cui escono da Belfiore d’Adige.

Infatti, i biancazzurri del trainer sambonifacese Flavio Carnovelli rendono dura la vita ai lagunari del coach marosticense Massimiliano De Mozzi e la gara caratterizzata al 20’ del primo round dal vantaggio della Clodiense, autore della rete è Luca Rivi, classe 1994, viene rimessa definitivamente in equilibrio (1 a 1) dal diagonale imprendibile dell’ex virtussino Lorenzo Zampini (classe 1997), che batte l’estremo Bastianello Parolo nell’angolino più lontano.

Clodiense sempre seconda della classe a quota 58 punti, mentre il Pozzonovo rimane terza miglior forza a quota 52 ed, in pratica, tagliata fuori dalla corsa verso il titolo di serie D. Quarto si conferma il Caldiero a 48 punti, compresi i 3 conquistati ieri pomeriggio in riva al Piganzo, all’altezza di Oppeano: 0 a 4 e già al termine dei primi 45 minuti nulla da fare per i bianco-rossi di mister “Puma” Marco Montagnoli, sempre a -10 dalla quart’ultima Team Santa Lucia Golosine, ma, con zero speranze di agganciare gli “aquilotti” rionali di mister Michele Cherobin. Impallinati in via Sant’Elisabetta per 0 a 1 dal classe 1996 ex Hellas Verona Jacopo Menolli del Villafranca di mister Alberto Facci.

Tornando ai “termali”, registriamo sul tabellino dei marcatori i nomi di Giovanni Guccione (il suo 20esimo stagionale), dell’ex Bardolino e 1996 Alberto Ronconi, dell’ex “Torre” della Piovese Ivo Bez e del classe 1991 Matteo Speri. Il Bardolino resta decimo, ma si porta a quota 33 (un gradino sopra il Villafranca), e i “giallo e blu del lago”, guidati dallo skipper pastrenghese Beppe Brentegani sono bravi a uscire indenni (1 a 1) dal castello di Marostica, in cui il classe 1994 Giacomo Contiero pareva aver già fatto scacco matto ai lacustri. Ma, era il classe 1997 Ferdinando Luciano ad artigliare il pallone giusto dell’1 a 1, ad una sola manciata di minuti al termine della gara.

Il Cerea di mister Emanuele Pennacchioni non riesce ad andare oltre lo 0 a 0 in casa del “fanalino di coda” Loreo, laggiù in Polesine: la gara termina sullo 0 a 0 e così il “Piccolo Toro” è quint’ultimo a 30 punti, alla vigilia della gara che al “Pelaloca” lo vedrà impegnato contro la tranquilla Belfiorese (al centro della graduatoria con i suoi 38 punti, affiancato dal Leodari Vicenza; il quale ieri ha vinto a Teolo per 0 a 1, mattatore Banzato, il quale sbaglia porta).

Infine, la Piovese supera per 3 a 0 un Cartigliano, il quale pare abbia improvvisamente smarrito la sua proverbiale carica agonistica e consumato le pile, a mò della pubblicità Duracell. Nardo, Correzzola e Deinite (su rigore): ecco i marcatori dei padovani di mister Perrone. Domenica prossima, terz’ultima di campionato, scontro a sant’Ambrogio della Valpolicella tra l’Ambrosiana e un disperato Team S.Lucia Golosine; mentre a Chioggia, i lagunari riceveranno un già condannato alla retrocessione in Promozione Thermal Teolo.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1308)