ULTIMA - 22/3/19 - CONTRO REPLICA DEL PRESIDENTE PERBELLINI (S.GIOVANNI LUPATOTO)

Non tarda ad arrivare alla nostra redazione la risposta a mister Marco Pedron da parte del presidente del San Giovanni Lupatoto Daniele Perbellini: "Vorrei chiarire che non mi sono mai permesso di mancare di rispetto al Sig. Pedron Marco ne tantomeno al suo assistente Sig. Peroli Omar. Ho detto sì che è un allenatore opinabile ma perché penso che la
...[leggi]

PRIMA PAGINA

3/4/17
IL PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D – 29^ GIORNATA

CADE ANCORA IL VIGASIO (1-2). SCONFITTA ANCHE PER IL LEGNAGO (3-2), SOLO PARI PER LA VIRTUS (0-0) AL "GAVAGNIN-NOCINI".
 
Altra sconfitta per il Vigasio, la quarta consecutiva nelle ultime 4 giornate di campionato, dopo quelle Arzignano, Calvi Noale e Triestina. L'avvicendamento in panchina di mister Vincenzo Cogliandro con Sauro Frutti non sta dando i frutti sperati alla società biancazzurra del presidente Cristian Zaffani. Ieri, nella partita valida per 29^ giornata del girone C di serie D giocata all'Umberto Capone di Vigasio, i locali biancazzurri perdono 1 a 2 contro il Tamai. Vigasio che già al 22° minuto va sotto per effetto del rigore insaccato da Paladin. Ci si aspetta la reazione dei locali ed invece, a 5 minuti dalla chiusura del tempo, arriva il raddoppio ospite con Sellan. Nella ripresa il Vigasio prova ha ritornare in partita ma Casolla prende due gialli in due minuti e lascia i suoi in 10. Nonostante tutto i ragazzi di mister Frutti, ieri molto nervosi, segnano l'1 a 2 grazie a Coraini, ma il risultato, nonostante l'entrata in campo di bomber Filippo Guccione non cambierà più. La classifica si fa pesante ma domenica prossima il Vigasio è di scena in casa del fanalino di coda Vigontina che ieri ha perso in casa della Pievigina 2 a 1 dando praticamente addio alle speranze di salvezza. 

Sconfitto anche il Legnago di mister Andrea Orecchia che perde 3 a 2 in casa del Cordenons lasciando i tre punti ad una diretta rivale per la salvezza. Parte bene il Legnago che si fa subito pericoloso con Bigolin, Zanetti e con l’albanese Puka che spara alto. Al 17’ però i locali passano in vantaggio: Denis Maccan, bomber locale con 18 gol si veste da rifinitore e smarca sulla sinistra Baruzzini che fulmina Belogravic. Al 38’ Maccan fa “velo”per il 2 a 0 siglato da Antonio Baggio, classe 1993. Nella ripresa passano 6 minuti e il Legnago accorcia le distanze con Zanetti innescato da Zerbato. Al 9 minuto è già 2 a 2 che arriva dopo un palo di Chiarini che innesca una gran bagarre in area con pallone a Zerbato che tocca a Villanova ma è Puka che da il colpo di grazia. Il Cordenons si riporta in avanti e al 29° trova il nuovo vantaggio con un gran tiro di Baggio batte Belogravic. Il Cordenos rimane in dieci per l’espulsione di Sutto, ma porta a casa il successo per 3 a 2 che spiana la strada per la sua salvezza, mentre il Legnago si rammarica alla vigilia di un’altra trasferta in casa dell'Union Feltre che ieri ha perso 2 a 1 in casa del Campodarsego.

Brutta giornata anche per la Virtus Verona che in casa non riesce a scardinare la difesa dell'Este (0-0) regalando due punti ai bisognosi avversari. Partita che nel complesso ha regalato poche emozioni ai tifosi presenti al "Gavagnin-Nocini". Primo tempo che si chiude a reti bianche e con poche occasioni gol, tutte dei rossoblu che vanno vicini al vantaggio con Manarin che lascia partire un tiro dal limite deviato in angolo da Lorello e con Alessio Allegrini che coglie il palo colpito direttamente da calcio d'angolo. La ripresa ricalca la prima frazione con la Virtus sempre avanti che centra una clamorosa traversa con Bertoldi. Al novantesimo minuto l'Este sfiora però il colpaccio con Marchetti che chiama al miracolo Sibi. Mantengono il quarto posto ai rossoblu di mister Gigi Fresco grazie anche al pareggio 0 a 0 fra le sue due antagoniste Abano e Arzignano. Virtus che domenica prossima in casa del Calvi Noale sconfitto ieri 1 a 0 in casa della capolista Mestre.

Le altre gare in programma oggi hanno visto il Montebelluna battere 3 a 1 l'Altovicentino e il Belluno pareggiare (1-1) con la Triestina. In fondo alla classifica Vigontina (19) e Carenipievigina a 22 punti, Altovicentino fermo a 28 punti, mentre dalla settima alla quart’ultima posizione ci sono racchiuse ben 9 squadre in soli 6 punti fra le quali anche il Vigasio e il Legnago sempre appaiate a 33 punti. Il vetta al girone C del Campionato di serie D c'è sempre il Mestre con 75 punti davanti alla Triestina ora a 66 punti. Si mantiene al terzo posto il Campodarsego a 52 punti, mentre la Virtus Vecomp mantiene il 4° posto con 46 davanti a l'Abano, 5° a 45 punti, e all'Arzignano sesto a 43.

La redazione di www.pianeta-calcio












Visualizzato(916)