ULTIMA - 18/4/19 - OGGI IN CAMPO LE NOSTRE TRE VERONESI DI SERIE D

Oggi alle ore 15.00 si giocano le partite della 32^ giornata del girone B di serie D che vedrà scendere in campo anche le nostre tre rappresentanti veronesi che sono tutte impegnate nella lotta salvezza. L'unica a giocare in casa è il Villafranca di mister Alberto facci che ospita il Como, capolista del girone con 80 punti. Il Legnago Salus di mister
...[leggi]

PRIMA PAGINA

10/4/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 28^ GIORNATA

“CALMA” SEMPRE A +1 DAL TEAM, IL SAN PERETTO E’ SEMPRE 3° MA  ROSICCHIA 2 PUNTI ALLE SFIDANTI, 4 LE GARE TERMINATE SULL’1 A 1, “CINQUINA” PIEVANA AI DANNI DEL MALCESINE, I “FALCHI DELLA LESSINIA” BECCANO IL REAL LUGAGNANO, IL PESCANTINA INONDA DI RETI L’F.C. VALDADIGE
 
Niente di nuovo sotto il sole (e che bel sole ieri pomeriggio su tutti i nostri campi!)  del girone “A” di Seconda categoria, dove Calmasino e Team San Lorenzo Pescantina continuano a rincorrersi a un punto di distacco l’uno dall’altro (il rapporto è di 55 a 54 punti).

Al “Belvedere”, i bianco-verdi della frazione di Bardolino guidati da mister “baffo” Mario Marai passano in vantaggio con quell’Andrea Marzari, classe 1987 ex Benaco, che poi si beccherà il rosso (salterà la trasferta di Lugagnano). Il pari definitivo dei domegliaresi di mister Alessandro Saiani reca le impronte digitali di Mattia Zanoni, classe 1994.

Al velodromo di Pescantina, contro il Gargagnago di mister Gianni Pierno, il Team San Lorenzo del mister ed antiquario GianLuca Marastoni, pure lui in vantaggio (ma, si sa che i punti nel girone di ritorno valgono il doppio!) grazie all’immarcescibile bomber Raffaele De Vito, si fa raggiungere  dall’ex lupatotino, classe 1996, Marco Masconale. 

Guadagna ben 2 punti, confermandosi al 3° posto a 52 punti, il San Peretto di mister Cristiano Oliboni: le “giubbe rosso e nere” della frazione negrarese battono, quel tanto che basta, cioè 1 a 0, la Polisportiva Adolfo Consolini, guidata ieri da mister Maurizio Comencini, grazie al colpo sferrato dal “Conte” ex Arbizzano e Negrar, classe 1984, Cristian Ugolini.
 
Il Burecorrubbio è quarto a 46, dopo aver pareggiato 1 a 1 a Castelrotto di Negarine di San Pietro Incariano contro l’A.C. Cavaion di mister Moreno Battisti. Il quale era passato in vantaggio, ci aveva in pratica provato, con il 1994 Elia Turrina. I biancazzurri di mister Giandonato Di Marzo sono perveneti poi al pari definitivo con Alessandro Vicentini.

Vittoria grassa, per 5 a 0, del PescantinaSettimo del presidente Lucio Alfuso. La squadra guidata da mister Francesco Marafioti ha travolto la penultima della classe, l’F.C. Valdadige della famiglia Cipriani. Nel pallottoliere rosso e blu pescantinese, si vedono le bilie mosse da Stefano Ferrarese, dal 1993 Nicolò Quarella (figlio di Roberto, classe 1963, ex Primavera del Verona, e nipote di Tiziano, ex Pisa di Romeo Anconetani), il 1992 Matteo Tommasi, il difensore 1985 Filippo Zumerle, tutti quanti preceduti dal navigato (1980) Simone “Samuele” Bersani ex Peschiera. 

Il Sant’Anna d’Alfaedo del croato “falconiere” Rino Sestan supera, lassù, tra le sue malghe, per 3 a 2 il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola, lasciandolo al 5° posto a quota 43 punti, in compagnia del già citato Pescantina e dell’A.C. Cavaion. E’ l’”Alessandro Marchesini day”. Il centrocampista 1985 firma la favolosa tripla, in parte offuscata dai lampi di gioia di Michele Marchesan e di Elia Varotti.

Al “Giampaolo Lonardi” di San Floriano di San Pietro Incariano, la Pieve di mister Massimo Scarlatti, già matematicamente retrocessa, onora lo stesso alla grande la sua partecipazione allo storico primo suo campionato di Seconda categoria, rifilando un pesante 5 a 3 al Malcesine dello skipper Giacomo Brighenti. Doppia del bomber ever-green Roberto Consolati, classe 1972, ed assolo del difensore 1995 Simone Nodari per i bianco-granata dell’alto Garda del presidente-ristoratore Simeone Casella; doppia per il 1999 Giovanni Zampini, acuti pavarottiani per il 1992 Simone Burri, Battistoni e per il 1998 Filippo Venturini.

Lazise e San Marco Borgo Milano chiudono in parità una partita in cui aveva visto il vantaggio dei “leoni rosso e verdi” borgo-milanesi di mister Emanuele Battocchio. Ci pensava poi il solito fastidioso (per le difese avversarie) “ronzìo” di bomber Tommaso Ronzetti a ristabilire le sorti della gara per i blaugrana di mister Alfredo Brunazzo.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1504)