ULTIMA - 19/1/19 - E' FABIO SINIGAGLIA (COLOGNA) IL RE DEI BOMBER

Domani si gioca la 3^ giornata di ritorno, vediamo com’è la situazione dei migliori bomber dei campionati dilettantistici della nostra provincia dopo 17 gare già giocate. In Eccellenza, dove si sono già giocate 18 partite, comanda il bomber del Borgoricco Edoardo Cappella con 13 reti, al 2° posto a 10 reti Mariano Mangieri (Pozzonovo) è raggiunto da
...[leggi]

PRIMA PAGINA

24/4/17
IL PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D – 32^ GIORNATA

IL VIGASIO NON PUO' NULLA CONTRO LA FURIA DEL MESTRE (1-4), LA VIRTUS SI GUADAGNA I PLAY-OFF A TAMAI (1-3), IL LEGNAGO FA UN ALTRO PASSO VERSO LA SALVEZZA (1-1).

Giornata storica per il Mestre che ieri all'Umberto Capone di Vigasio ha ottenuto la matematica promozione in Lega Pro con due turni di anticipo dalla conclusione del girone C di serie D che ha visto la formazione veneziana dominare fin dalle prime battute. Purtroppo ieri i mestrini di mister Zironelli erano di scena contro i ragazzi del Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro alla disperata ricerca di punti salvezza. La netta vittoria per 4 a 1 proietta i nero-arancio nel calcio professionistico grazie anche alla contemporanea sconfitta della Triestina di mister Andreucci in casa contro il Montebelluna (1-2).

A Vigasio si è messa subito male per i "Guerrieri del Tartaro" che già dopo tre minuti erano sotto per effetto del 20 gol stagionale di Dario Sottovia che di testa batteva Vencato. I biancazzurri di Cogliandro tengono per tutto il primo tempo che si chiude sullo 0 a 1 per la capolista ma la ripresa comincia come la prima frazione, con il gol al 3° minuto di Pettarin. Il Vigasio ha un impennata d'orgoglio e al quarto d'ora di gioco trova il gol dell'1 a 2 grazie a Gabriele Zamboni. Due minuti dopo arriva però l'incredibile autogol di Laurenti che di testa infila Vencato e riporta i veneziani in doppio vantaggio. Al 71° arriva la definitiva mazzata di Zecchin che spegne ogni speranza di rimonta dei locali. Al triplice fischio i giocatori ospiti vanno a festeggiare sotto la tribuna tutta colorata di arancione dai quasi 500 tifosi giunti da Mestre per festeggiare la promozione giunta 14 anni dopo l'ultima stagione giocata in C2 dal Mestre. Dopo il Venezia di mister Pippo Inzaghi, promosso in serie B, festeggia anche Mestre di Zironelli che torna così a giocare nei professionisti.

Bella ed importante vittoria ieri a Tamai per la Virtus Verona di mister Gigi Fresco che con i tre punti conquistati in trasferta si guadagna il matematico accesso ai play-off. Gara combattuta già dal fischio d'inizio che ha visto al 6' gli ospiti veronesi passare subito in vantaggio grazie al rigore concesso per il fallo di Bezzo su Speri. Dal dischetto è implacabile Davis Mensah che mette la palla nel sette portando in vantaggio i rossoblu veronesi. Il Tamai cerca di reagire ma la Virtus tiene bene e riparte con veloci e pericolosi contropiede. Il primo tempo si chiude sullo 0 a 1 e nella ripresa la Virtus controlla la gara e anzi si porta sul 3 a 0 segnando con Manarin prima e in seguito ancora con lo scatenato Davis Mensah. Al 77° arriva il gol della bandiera del Tamai, molto bello, realizzato da Paladin. Finisce 3 a 1 e Virtus ai play-off e al 4° posto con 53 punti davanti all'Abano salito a 50 dopo aver pareggiato 1 a 1 a Belluno, l'Arzignano rimane sesto a 46 punti dopo aver battuto 2 a 0 il Cordenons e può ora cercare di superare solo l'Abano.

Un solo punto ad Este per il Legnago che per la salvezza diretta deve conquistare domenica prossima tre punti nella gara casalinga con l'Arzignano sperando che il Tamai non vinca. L'1-1 fra Este e Legnago è stato deciso da un eurogol dell’ex Cavallini e dall’incornata-gol di Zanetti, al decimo centro in maglia biancazzurra. Subito è stato osservato un minuto di raccoglimento per la scomparsa di Michele Scarponi. Il Legnago parte bene ma è l'Este al 10° a passare in vantaggio con un gran tiro da 40 metri di Cavallini che si insacca imparabilmente all’incrocio dei pali. Il pareggio arriva al 43° minuto sugli sviluppi di un cross di Friggi inzuccato in rete da Nicolò Zanetti. Nella ripresa due occasioni per vincere sprecate malamente da Villanova: al 25’ con scatto e debole tiro rasoterra parato, un minuto dopo il numero 10 biancazzurro dopo concede il bis con conclusione di sinistro che non va a bersaglio. Al 34’ Lorenzo Zerbato conclude a rete, ma il tiro è debole. Finisce 1 a 1.
 
Le altre partite in programma hanno visto l'Altovicentino battere 2 a 0 la Carenipievigina mentre Vigontina-Union Feltre e Calvi Noale Campodarsego sono finite sull'1 a 1. Domenica 30 aprile nella penultima di campionato, il Legnago ospita l'Arzignano, la Virtus attende il Belluno e il Vigasio va a far visita al Montebelluna già salvo. La lotta salvezza che vede invischiate 6 squadre racchiuse in soli 4 punti a due gare dalla fine. Il Vigasio è terz'ultimo a 34 punti assieme a Calvi Noale e Altovicentino, il Tamai è a 36 mentre il Legnago è ora a 38 punti appaiato all'Este. In vetta al girone trionfa il Mestre con 79 punti davanti alla Triestina ferma a 68 punti. Si mantiene al terzo posto il Campodarsego salito a 59 punti, bene la Virtus Vecomp che rafforza il 4° posto con 53 punti davanti all'Abano, 5° a 50 punti e che si deve difendere dall'Arzignano sesto a 46 punti e a +2 sul Belluno.

La redazione di www.pianeta-calcio












Visualizzato(828)