ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

PRIMA PAGINA

1/5/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 30^ GIORNATA

REAL GREZZANALUGO ED ARES CALCIO VR (AL 2° TURNO DEI PLAY OFF) SGOMITERANNO PER ACCOMPAGNARE IN 1^ IL GIA’ PROMOSSO DA TEMPO MOZZECANE. AI PLAY OUT OLIMPIA P.CRENCANO-PRIMAVERA E CORBIOLO-LESSINIA. GIA’ RETROCESSA DA DOMENICA SCORSA L’AVESA H.S.M.
 
Nulla, assolutamente nulla di nuovo in questo girone “B” di Seconda categoria, il quale aveva già detto tutto nelle ultime settimane. Il già promosso in Prima categoria Mozzecane di mister Nicola Santelli ribadisce la spedizione del Lessinia di mister Massimo Burato ai play out (se la dovrà vedere a Corbiolo nel derby d'alta quota). Pesante la grandinata mozzecanese sul capo del “club della stella alpina”: 4 a 2, frutto della doppia di Luca Scartaello e degli assoli del bomber cow-boy Stefano Morandini e di Andrea Vincenzi. Per i lessinici hanno segnato Victor Ama su rigore e il classe 1999 Antonio Imperatrice.

Pareggia nel suo rione di Santa Croce l’Ares calcio Vr di mister “Ghepardo” Doriano Pigatto: e lo fa con una Polisportiva Rosegaferro di mister Simome Mirandola dal grande finale di stagione. A Mattia De Nando (1988) per i rosegaferrresi - piazzatisi a metà classifica a quota 38 punti - del diesse Alberto Ruzzenente fa emanare esatta eco il  “Conte de la Mambrotta”, Francesco Pellegrini.

Il Real GrezzanaLugo di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato sorprende col suo colpaccio (3 a 4) sferrato al "Monterotondo", campo amico dei “draghi rossi” del BorgoPrimomaggio di mister Massimiliano Signoretto. Brahim El Hamich e Christofer Taffarel si spartiscono il bottino (doppia per entrambi) conquistato dai “lupi nero-verdi” del diesse Domenico “El Meme” Veronesi; provano a portarglielo via a suon di fiamme di fuoco i “draghi” Francesco Dolci (1991) e il 1983 Carletto Agnolin (doppia anche per lui!).

L’Atletico Vigasio condotto dal decano dei nostri mister, il “Catanese” Adelchi Malaman, viola il già 19 volte violato impianto sportivo del rione Sacra Famiglia, feudo della Primavera di mister Michele Barone. E il “club delle 11 rondini” dovrà fare i conti per salvarsi andando a giocare i play out allo stadio, in casa dell’Olimpia Ponte Crencano, ieri larga vincitrice (3 a 0) a spese del già retrocesso Avesa HSM (reti per i “pontieri” del 1994 Matteo Furlani, di Nicola e di Emiliano Testi. Per la Primavera l’unico a segnare è Zeno Montolli, classe 1996; GianMarco Gaino, vigasiano doc il centrocampista offensivo juventino, classe 1992, due volte Clement Airhienbuwa e Stefano (o Andrea: entrambi difensori, e gemelli del 1991) Tebaldi, sono i marcatori per l'Atletico Vigasio del presidente Gianfranco Pozza nel 4 a 1 finale.

Lo Scaligera Lavagno supera il già tranquillo in classifica Real San Massimo per 3 a 1. Per i rionali nero-verdi sguinzagliati da mister Nereo “Rocco” Gazzani segna il solo 1992 Giovanni Rossi. Per i lavagnesi di mister Ivan Benin e del presidente Samuele “Bersani” Tosi, invece, gioiscono per vedere la sfera oltre varcare la linea bianca Manuel Campana (1986), Alberto Vailati (1995) e il 1991 ex Lessinia Mattia Baltieri.
 
Vittoria della disperazione e della forza di volontà, quella ottenuta ieri dal Corbiolo di mister Paolo Mainente in casa dell’U.S. Cadore di mister Ruggero Napoleone. Doppia del 1993 Carlo Longo ed assolo del 1992 difensore Andrea Vanti per i sempre simpatici e mai domi “scoiattolini” corbiolesi dell’umile presidente Sandro Zanini.
 
Infine, la Nuova Cometa si congeda permettendosi di andare a vincere per 2 a 3 in casa dell’Alpo Club ’98 di mister Stefano Ferro (in rete con l’ex quadernese e Valeggio Giuseppe Finazzo, classe 1980). Per i “doriani raldonati” del presidente Emanuele Righettini, del diesse Stefano Conti, del diggì Davide Falavigna e guidati da mister Cristian Cordioli fanno la differenza Elia Bassi, il 1995 Nicolò Prolunghi e il maturo difensore Stefano Poli, classe 1978.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1421)