ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

PRIMA PAGINA

1/5/17
IL PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D – 33^ GIORNATA

PARI DEL VIGASIO A MONTEBELLUNA (4-4). LA VIRTUS PERDE IN CASA COL BELLUNO (1-2). PER IL LEGNAGO LA VITTORIA CON L'ARZIGNANO (2-1) VALE LA MATEMATICA SALVEZZA.

Il Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro alla disperata ricerca di punti salvezza a Monselice pareggia 4 a 4 ed è sicuramente nei play-out, visto che la quota salvezza diretta, ad un turno dalla fine, si trova a +4 dai "Guerrieri del Tartaro". I biancazzurri di Cogliandro giocano una partita spettacolare e con continue emozioni, ma anche con troppi errori difensivi. Il Montebelluna, già salvo, gioca una partita tranquilla e senza grosse pressioni mentre gli ospiti veronesi appaiono troppo nervosi e preoccupati dall'importante posta in palio. Vigasio in vantaggio dopo un quarto d'ora con Gabriele Zamboni ma raggiunti un minuto dopo da Soncin. Passano pochi minuti e Fasan al 24' porta in vantaggio i padovani. Pronta risposta del Vigasio che pareggia al 25' con Stefano Coraini. La partita e pirotecnica e al 28° Savi porta i locali sul 3 a 2 che chiuderà il primo tempo. Nella ripresa il neo entrato Edeobi poco prima della mezz'ora porta il Vigasio sul 3 a 3 e al 36° arriva il gol del 3 a 4 di Filippo Guccione che darebbe al Vigasio ancora speranze di salvezza, ma, nei minuti di recupero, al 93° minuto il Montebelluna pareggia ancora con Fasan grazie all'ennesima indecisione difensiva biancazzurra. Domenica prossima il Vigasio ospiterà all'Umberto Capone l'Abano già sicuro dei play-off e che ieri ha battuto la capolista Mestre per 1 a 0 grazie alla rete di Angelilli. I neroverdi raggiungono al 4° posto in classifica a 53 punti la Virtus Vecomp.

Virtus Verona di mister Gigi Fresco che ieri ha lasciato i tre punti sul proprio campo ad un coriaceo Belluno. Virtus Vecomp Verona forse un po' scarica per aver già raggiunto i play off che non sembra in grande giornata. I rossoblu reggono bene per tutto il primo tempo ma nella ripresa crollano sotto l'uno-due di bomber Corbanese che firma una rigorosa doppietta in sei minuti, calciando i due rigori assegnati dall'arbitro Votta di Moliterno per falli di Maccarone ed N'Ze. All'85° Fabio Alba rende meno amara la sconfitta sempre dal dischetto per un fallo di Taviani. La Virtus giocherà domenica in casa della Triestina, in una sorta di prova play-off. Alabardati di mister Andreucci che ieri hanno pareggiato 4 a 4 a Campodarsego (ex squadra del tecnico toscano). Ospiti in vantaggio con Aquaro e pareggio locale di Raddrezza, un minuto dopo ancora Triestina avanti con Bajic e nuovo pareggio padovano con Lauria. Prima della chiusura della prima frazione arriva il vantaggio del Campodarsego con Aliù. Nella ripresa la Triestina pareggia ancora con Bajic e opera il sorpasso con Bradaschia. A 20 minuti dalla fine ancora Lauria, su rigore, riporta i locali sul 4 a 4.

Bella ed importante vittoria per il Legnago che agguanta nel finale la salvezza diretta battendo 2 a 1 l'Arzignano e approfittando del pareggio del Tamai col Cordenons. Il Legnago di mister Andrea Orecchia si aggiudica i tre punti segnando il gol vittoria nei secondi di recupero. L'Arzignano si era portato avanti nel primo tempo con l'ex Virtus Raphael Odogwu ma nella ripresa era Bigolin a trovare il meritato pareggio e quando la partita sembra ormai destinata a finire sull'1 a 1 è arrivato il provvidenziale gol di Loris Formuso che faceva partire la festa dei biancazzurri del presidente Pierluigi Bertelli.
 
Le altre partite in programma hanno visto la Carenipievigina sconfitta in casa (0-1) dal Calvi Noale per effetto del gol siglato da Magrassi. Sconfitta in casa anche l'Union Feltre (0-2) dall'Altovicentino che aggancia a 37 punti il Calvi Noale e il Tamai e si porta a -2 dal Cordenons. Una di queste 4 squadre può ancora aspirare alla salvezza diretta, un solo posto da assegnare domenica prossima nell'ultima di campionato. Pari a reti inviolate nell'incontro tra la Vigontina e l'Este. In vetta al girone svetta il Mestre già promosso con i suoi 79 punti davanti alla Triestina ora a 69 punti. Si mantiene al terzo posto il Campodarsego salito a 60 punti, mentre la Virtus Vecomp viene raggiunta al 4° posto a 53 punti dall'Abano, fuori dai giochi il Belluno con 47 punti che ha scavalcato l'Arzignano ora settimo con 46 punti.

La redazione di www.pianeta-calcio












Visualizzato(1064)