ULTIMA - 22/1/19 - OGGI VIRTUS VERONA-PORDENONE, LE PAROLE DI MISTER GIGI FRESCO

Il Pordenone dopo il Monza. Calendario beffardo per la Virtus Verona che tre giorni dopo il match del Brianteo incrocia le armi della capolista del girone, reduce da dieci risultati utili consecutivi (oggi, fischio d'inizio ore 18.30). Ecco le parole del presidente allenatore rossoblu Luigi Fresco rilasciate ieri alla vigilia della partita: "A
...[leggi]

PRIMA PAGINA

8/5/17
IL PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D – 34^ GIORNATA

VINCE IL VIGASIO (1-0) CON L'ABANO. LA VIRTUS PERDE IN CASA DELLA TRIESTINA (1-2). IL LEGNAGO CHIUDE CON UNA SCONFITTA IN CASA DELL'ALTOVICENTINO (3-1).
 
Inutile vittoria per il Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro che nonostante i tre punti non vede cambiare la sua posizione di classifica e rimane quindi terz'ultimo con 38 punti. Tutte e tre le squadre a 37 punti vincono e si portano a quota 40 scavalcando il Cordenons fermo a 39 perche battuto 2 a 0 proprio dal Calvi Noale che chiude a 40 punti con Tamai e Altovicentino con quest'ultima che si salva grazie alla miglior classifica avulsa (7 punti) sul Tamai (4) e il Calvi Noale (5). Ieri il Vigasio del presidente Cristian Zaffani ha battuto 1 a 0 l'Abano grazie al gol di Edeobi al 92° minuto e dopo una gara sempre condotta dai biancazzurri che nella prima frazione non hanno concesso neanche un tiro nello specchio della porta di Vencato. Nella ripresa i locali vengono premiati dal gol in extremis che fa chiudere al 5° posto in classifica i neroverdi che rimangono appaiati alla Virtus a quota 53 punti ma in svantaggio nello scontro diretto.

Sconfitta ieri per la Virtus Vecomp a Trieste contro gli alababardati di mister Antonio Andreucci, seconda forza del girone, per 2 a 1. Primi 45 minuti che vedono il dominio dei biancorossi e con la Virtus di mister Gigi Fresco che fatica a contenere gli attacchi della Triestina che però non riesce a passare anche grazie agli interventi del numero uno rossblu Gottardi. Nella ripresa il copione non cambia con i biancorossi protesi in avanti e i  rossoblu veronesi che si rendono pericolosi in solo con un conclusione dalla distanza di Marco Burato che termina di poco a lato. Al 32' i locali trovano la breccia con Bajic, passano solo cinque minuti ed arriva anche il raddoppio con una sfortunata autorete di Frinzi. I rossoblu veronesi hanno un sussulto di orgoglio e provano a riaprire la gara al 40° con il difensore Michelangelo Bertoldi ma il risultato non cambierà più fino al 90° minuto.

Il Legnago ha confermato anche nell'ultima gara di campionato il suo «mal di trasferta». A Caldogno dove si è giocato Altovicentino-Legnago che ha visto i biancazzurri di mister Andrea Orecchia perdere 3 a 1. Altovicentno che passa in vantaggio con Gregora che al 10° in mischia trova il colpo vincente. Al 18° arriva anche il raddoppio locale firmato da Incantasciato che sfrutta bene un traversone in area di Carbonaro che sorprende la difesa biancazzurra. Nella ripresa arriva subito il 3 a 0 vicentino con un forte tiro di Carbonaro che fa secco Bala. All’11° Spadaro apre per Zanetti che crossa sul braccio di Yarboye. Rigore che lo stesso Zanetti realizza per il 3 a 1 finale.

Incredibile salvezza diretta per l'Altovicentino che raccoglie 12 punti nelle ultime 5 partite. Le altre partite in programma ieri hanno visto il pareggio 1 a 1 fra Este e Union Feltre, il successo del Belluno che ha battuto 2 a 1 il Montebelluna e quello dell'ArzignanoChiampo per 1 a 0 sul fanalino di coda Carenipievigina. Trionfa il Mestre con 80 punti (ieri 4 a 4 in casa con la Vigontina) davanti alla Triestina che chiude a 72 punti. Si mantiene al terzo posto il Campodarsego con 60 punti (sconfitto 3 a 1 in casa del Tamai), mentre la Virtus Vecomp resta al 4° posto a 53 punti davanti dall'Abano sempre a 53, sesto il Belluno con 50 punti che settimo l'Arzignano con 49 punti. Mestre promosso, ai play-off Triestina-Abano e Campodarsego-Virtus Vecomp. Ai play-out Calvi Noale-Vigasio e Tamai-Cordenons.

La redazione di www.pianeta-calcio












Visualizzato(1001)