ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/5/17
IL PUNTO SUI PLAY OFF E PLAY OUT DI SERIE D 

PAREGGI AMARI PER VIRTUS VECOMP E VIGASIO
 
Domenica davvero “bestiale” per le nostre due veronesi impegnate in serie D: al “Nereo Rocco” di Trieste, la Virtus B.Venezia di mister Gigi Fresco, in vantaggio al 10’ del primo tempo grazie a un’autorete di Meduri su conclusione di Sciancalepore, si vede raggiunta al 92° minuto da Aquaro, il quale ci aveva provato un paio di minuti prima chiamando Sibi al miracolo. Circa 6 mila gli spettatori presenti, espulso il virtussino Alessio Allegrini nel primo tempo dei due supplementari che vedranno, purtroppo per i rossoblu veronesi, il risultato rimanere ancorato sull'1 a 1. Passano dunque, in virtù della migliore posizione in classifica, gli alabardati del trainer di origini lucchesi Antonio Andreucci, ex compagno di squadra del nostro editore Giuliano Paolini ai tempi in cui entrambi giocavano nel Bassano in serie D, allora allenato dal mister ex Palermo Ezio Glerean.

Non va meglio ai “Guerriri del Tartaro” del Vigasio: a Noale, nel Veneziano, in casa del Calvi, i 120 minuti di gioco, fra tempi regolamentari e tempi supplementari, non schiodano il risultato dallo 0 a 0 iniziale e quindi rimanda in Eccellenza i biancazzurri del presidente nonché “uomo-Ford, Cristian Zaffani. La partita non si è sbloccata nemmeno nei tempi supplementari con i biancazzurri alla disperata ricerca del gol salvezza e così dura soltanto 9 mesi il viaggio in serie D del Vigasio di mister Vincenzo Cogliandro.Ma, non è stato un Vigasio “spettatore”: ha tentato più volte di farsi minaccioso in area veneziana, ma, l’estremo Fortìn ha sempre fatto buona guardia. Da Lucenti e da Guccione sono scaturite le palle più ghiotte per i biancazzurri veronesi. 

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it 









Visualizzato(1980)