ULTIMA - 20/3/19 - GIANNI DE BIASI OSPITE DELL'AIAC DI VERONA

L'Associazione Italiana Allenatori Calcio sezione di Verona informa che lunedì 1° aprile 2019 con inizio alle ore 20:30 ci sarà un incontro tecnico-tattico di aggiornamento che si terrà presso l'aula 1 del palazzotto Gavagnin in via Montelungo n.7 in collaborazione con la Facoltà di Scienze Motorie. Il relatore dell'incontro sarà mister
...[leggi]

PRIMA PAGINA

22/5/17
IL PUNTO SUI PLAY OFF E PLAY OUT DI SECONDA CATEGORIA 

IN PRIMA CATEGORIA CON “CALMA”...E DE CARLI,  NON NE…POZZO PIU’ DALLA GIOIA, SI POTEVA…F-ARES

Salgono in Prima categoria le vincenti del 2° turno play off di Seconda categoria, che sono il Calmasino, per il girone “A”, l’Ares Calcio Vr per il girone “B” e l’A.C. Pozzo per il girone “C”.

Al “Belvedere”, i bianco-verdi della frazione di Bardolino, guidati da mister “baffo” Mario Marai trapassano le “giubbe rosso-nere” del San Peretto di mister Cristiano Oliboni conficcando nel loro petto ben 5 baionettate a una (Manfridi è l’unico marcatore dei rossoneri sanperettani). Fantastico tris d’assi calato dal “sollevatore della gioia e dell’entusiasmo del Calmasino”, Davide De Carli, ieri autentico trascinatore dei biancoverdi. Sull’altare della gloria anche i compagni di squadra e di scuderia Juan Pablo Ometto e Nicola Sandrini, chirurgico costui dal dischetto del rigore. Calmasino, dunque, che riapproda in Prima categoria a distanza di una decina di anni, quando era guidato dal più alto scranno dirigenziale da Orlando Orlandi e quando godeva ancora dell’illuminata regia dell'indimenticato Arnaldo Quarti.

Al "Nicola Pasetto" di San Giovanni Lupatoto, battaglia fino all’ultima stilla tra l’A.C. Pozzo del presidente Roberto Praga e l’Asparetto Cerea Sud di mister, il bancario Pippo Crivellente. Finisce con uno spettacolare 3 a 3 dopo che i tempi supplementari si erano chiusi sull'1 a 1. Doppietta (anche su rigore) di Gigi Onofrio, preceduta dall'acuto del difensore Giulio Personi, ex Real Vigasio, per i pozzani del presidente, il geom. Roberto Praga; Matteo Ghisi, Eddy De Carli (su rigore) e “Hubner” Andrea Gazzieri per gli asparettani, i quali sperano, a questo punto, in un ripescaggio estivo per militare in una Prima categoria che come nomi avrebbero meritato sin dal primo giorno. Per il Pozzo, ritorno in Prima categoria a distanza di sole due stagioni grazie alla miglior classifica nei confronti degli ospiti ceretani.

Sul sintetico di Lugo, passa l’Ares Calcio Vr di mister “Ghepardo” Doriano Pigatto: 0 a 2 per gli aretini, con Francesco Savoia che si concede il bis realizzativo e manda in paradiso i nero-fuscia. Rosso per il lughese Bazzani per doppio giallo e rosso al nero-fuxia Tessari per fallo su El Hamich. Storico ingresso in Prima categoria dell’Ares Calcio Vr, mentre il Real Grezzana Lugo di mister “Zaccheroni” Antonio Ferronato e del bravo Ismaele Brunelli, classe 1995, studente di Scienze Motorie a Verona, attende la fumata bianca estiva da Marghera di un possibile ripescaggio.

RETROCEDONO OLIMPIA PONTE CRENCANO, CORBIOLO, MALCESINE, REAL VIGASIO, SAMBO E VILLABARTOLOMEA. IN TRIPUDIO PRIMAVERA, LESSINIA, VALDADIGE, RALDON E CASTELDAZZANO
 
Domenica di verdetti anche per i play out di Seconda categoria. La Primavera di mister Michele Barone perde pure in casa per 0 a 1 contro l’Olimpia Ponte Crencano (giustiziere è il solito Pietro “Sheva” Bellé), ma a scendere in Terza categoria (visto che all'andata era finita 2 a 0 per il “Club delle 11 rondini”) sono i “pontieri” dei fratelli Testi, i quali hanno vissuto un anno falcidiato da troppi infortuni.

Una doppietta del promettente classe 1999 Antonio Imperatrice tiene in Seconda categoria il Lessinia del coach Massimo Burato, il quale batte per 2 a 0 il Corbiolo e lo condanna alla retrocessione in Terza categoria. Ricordiamo che all’andata era finita 1 a 1 e, quindi, il doppio vantaggio dei lessini ha pesato molto sugli “scoiattolini” di mister Paolo Mainente.

A Rivalta di Brentino Belluno, l’F.C. Valdadige della famiglia Cipriani traghettata da mister Carlo Venturini, dopo lo 0 a 0 ottenuto a Cassone nel match di andata, vince per 1 a 0 (con una rete del 1993 Guido Ballarini al 2° minuto del 2° tempo supplementare), e condanna il Malcesine di mister Giacomo Brighenti alla retrocessione in Terza categoria.

Scende in Terza categoria anche la gloriosa A.C. Sambonifacese di mister Donato Tanello, sconfitta ieri in casa per 0 a 3 dall’A.C. Illasi di mister Simone Pasetto (stesso punteggio subito all’andata), con a bersaglio Paolo Bicego (due volte) e Mattia Erbesato. Per i biancazzurri del presidente Renato Cengia arriva la salvezza dopo un anno davvero difficile.

Stessa sorte è toccata al Real Vigasio di mister Luca Bortoletto che retrocede dopo il 2 a 2 contro l’A.C. Raldon (2 a 0 all’andata per i “ramarri raldonati” di mister Silvio Donadello) non basta a salvare la pelle ai vigasiani, in rete con Denis Veronese e con Clement Ahirenbuwa, ma, poi, raggiunti Bertasini e da bomber Garofalo, la rivelazione di quest’anno dei nero-verdi del diesse Daniele Lorenzetti, detto “El Ceti”.

Il Casteldazzano di mister Riccardo Adami, il quale aveva vinto per 0 a 2 all’andata, si riconferma, battendo per 2 a 1 il Villabartolomea della famiglia Zanardo e con in sella ai bianco-neri l’ex L.R.Vicenza, Giovanni Ziviani. Doppietta di Ynynbor per i castellani, il solo Giacomo Buosi per i bianconeri de “La Villa” che devono mestamente lasciare la Seconda categoria.  

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it 












Visualizzato(2593)