ULTIMA - 19/1/19 - LA VIRTUS VERONA RIABBRACCIA MASSIMO GOH N'CEDE

L'attaccante scuola Juventus classe 1999, dopo essere stato uno dei protagonisti lo scorso anno della promozione in serie C dei rossoblu di mister Gigi Fresco con 7 reti realizzate in 30 partite disputate, nella giornata di ieri ha firmato un nuovo contratto con il sodalizio rossoblu che lo legherà ai virtussini fino al 30 giugno 2020. Goh, che
...[leggi]

PRIMA PAGINA

11/9/17
IL PUNTO SUL GIRONE "C" DI SERIE D – 2^ GIORNATA

TRE PUNTI E VETTA PER LA VIRTUS, LEGNAGO E AMBROSIANA INCASSANO UN PESANTE 4 A 1

Buono il debutto casalingo in campionato dei rossoblu della Virtus Verona allo Stadio Comunale "Gavagnin-Nocini” contro i veneziani del Calvi Noale che alla fine hanno dovuto cedere per 2 a 0 sotto i colpi di Goh N'Cede e N'Ze. Nel primo tempo si è visto le due squadre creare molte occasioni ma non riuscire a sfruttarle a dovere. Rossoblu per primi vicini al gol con Manarin che a tu per tu con Fortin calcia di poco a lato. Il Calvi Noale non sta certo a guardare e con Bernasconi prima chiama Sibi alla parata e poi, da ottima posizione, manda incredibilmente la sfera sopra la traversa. Prima frazione che si chiude sullo 0 a 0 ma la partita si sblocca dopo pochi minuti della ripresa grazie a Massimo Goh N'Cede che si gira bene in area e fa secco Fortin. Poco dopo la Virtus rimane in dieci per l'espulsione di Alberto Cattivera da parte del signor De Capua di Nola apparsa ai più troppo fiscale nell'occasione. Passano solo 10 minuti e sugli sviluppi di un calcio d'angolo arriva il colpo di testa di Marcus N'Ze che mette un pò di tranquillità ai rossoblu di mister Gigi Fresco. Poco dopo segna ancora Massimo Goh N'Cede ma il direttore di gara annulla ingiustamente negando la gioia della doppietta personale al rossoblu. Il Calvi Noale nonostante il doppio svantaggio le prova tutte per ritornare in partita ma la gara non si schida più dal 2 a 0 fino al triplice fischio finale.

Brutto debutto casalingo nel campionato di Serie D per l'Ambrosiana del presidente Pietropoli che cade pesantemente contro l'Arzignano Valchiampo di mister Vincenzo Italiano per 1 a 4. Sfuma così per i rossoneri di mister Tommaso Chiecchi il sogno di poter festeggiare i loro primi punti nel campionato di serie D. Eppure in vantaggio era passata proprio l'Ambrosiana con il tap in vincente di Riccardo Testi dopo la punizione di Emanuele Friggi non trattenuta dal portiere vicentino. Negli ultimi minuti della prima frazione però arriva il terribile uno-due dei vicentini che prima pareggiano al 41° con Ilari con un bel tiro in diagonale e poi, allo scadere, trovano il sorpasso con una bella azione personale di Raimondi. Nel secondo tempo partono ancora bene i rossoneri che sfiorano il pareggio con Friggi e Pietropoli prima, e poi con Michele Vesentini che a tu per tu col portiere vicentino si vede parare la conclusione. Poco dopo è ancora Vesentini che per poco non arriva sul bel cross di Sandro Peretti. I rossoneri sembrano poter pareggiare ma l'Arzignano chiude l'incontro con due splendidi pallonetti di Ilari e Maldonado. Buona la cornice di pubblico accorsa al "Montindon" per la prima gara casalinga dei rossoneri che comunque, a parte i risultati negativi in queste prime due giornate, hanno fatto vedere di poter giocarsela anche in questa nuova categoria, basta acquisire un pò più di esperienza e convinzione nei propri mezzi.

Non va certo meglio al Legnago a Belluno dove i ragazzi di mister Manuel Spinale escono dal campo con lo stesso passivo di 4 a 1. Legnago che era andato in vantaggio al 22’ con il gol del giovane Alessio Gulinatti abile a destreggiarsi bene al limite dell’area e a far partire un preciso sinistro rasoterra che non lascia scampo all'ex Vigasio Vencato. Passano solo 4 minuti e Talin spinge in area Salvadego, è rigore. Dal dischetto Corbanese non perdona e si ripete poco dopo per il 2 a 1 locale segnando dopo un'elegante rotazione in area. Al 40’ arriva anche il terzo gol locale sugli sviluppi di una discussa punizione, cross di Masoch per Salvadego che non perdona. Nella ripresa il Belluno di mister Michele Baldi al 15’ trova il quarto gol con Masoch che s’incunea nella smarrita difesa biancazzurra e batte Cairola fra gli applausi del pubblico di casa.

Domenica prossima altra trasferta del Legnago a Porto Tolle, un avversario difficile che dopo il tonfo casalingo contro il Belluno (1 a 2) si è subito riscattato vincendo ad Abano con un classico 2 a 0. Per la Virtus Vecomp impegnativa trasferta in casa dell'Arzignano Valchiampo mentre l'Ambrosiana sarà di scena ad Este contro i locali ancora a zero punti come i rossoneri dopo la sconfitta di domenica in casa dell'Adriese (2-0). Nelle altre gare di ieri il Montebelluna cede in casa (0-1) contro la Liventina, il Cjarlins Muzane liquida con un secco 2 a 0 il Mantova, la Clodiense Chioggia impatta 1 a 1 contro il Campodarsego e il Tamai batte 3 a 1 l'Union Feltre. In classifica solo Virtus e Belluno a punteggio pieno dopo due gare.

la redazione di www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1147)