ULTIMA - 23/5/19 - MISTER ANDREA CATURANO LASCIA IL GIOVANE POVEGLIANO

Dopo sei anni di stretta collaborazione, le strade del Giovane Povegliano e di Andrea Caturano, prima diesse e poi mister, si dividono, come lui stesso ci conferma: "Ci siamo lasciati con una bella stretta di mano amichevole, con decisione unanime. Ho voglia di intraprendere nuovi progetti e nuove ambizioni. Faccio un grosso in bocca al lupo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/9/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 1^ GIORNATA

L'A.C. COLOGNA E' UNA TRITASASSI, NOGARA, ISOLA RIZZA E BEVILACQUA GIA’ IN PALLA!

Non c’erano dubbi sulla potenza dell’A.C. Cologna Veneta: già l’anno scorso i “giallo e blù del mandorlato” avevano fatto vedere di che pasta erano fatti. Ma, anche quest’anno, se è per quello, già nel Trofeo Veneto, dove è a punteggio pieno. I giallo e blu del riconfermato coach Salvatore Di Paola  maramaldeggiano anche lontano dal loro Guà, nella tana di un Casaleone del bancario-mister Pippo Crivellente (l’anno scorso in sella all’Asparetto Cerea Sud), il quale ha già evidenziato qualche ruota che cigola anche in Coppa. Doppia di bomber Fabio Sinigaglia, anche su rigore, poi, al gol ci vanno Alessio Dal Lago, classe ’87, e lo “statuario David” Donatello. Che di nome fa Nicola ed è classe ’84.

Exploit dell’A.C. Isola Rizza di mister Stefano Sacchetto lontano dal suo Piganzo: 0 a 1 nelle risorgive dei Boys Buttapedra, con mattatore “settepolmoni” Matteo Granetto, classe 1990, l’anno scorso in forza alla Pro Sambo. Rosso comminato al classe 1995 Damiano Tedeschi, dei Boys di mister Paolo Novali – oramai un’istituzione calcistica di quel paese – e partita da vedere in tribuna, la prossima trasferta a Lonigo dei buttapietresi.

A Montecchia di Crosara salgono alti verso il cielo i lamenti del presidente dei monscledensi, il dottore commercialista Emilio Cavazza: il quale se la prende con una direzione arbitrale tutt’altro che convincente, la quale ha senz’altro danneggiato l’economia dei suoi ragazzi, riaffidati al ferrarese trainer Totò Mantovani. La contesa contro il ValtramignaCazzano termina sul 2 a 2, con il doppio vantaggio dei bianco-rossi cazzanesi del nuovo coach – il soavese Adriano Laperni – in vantaggio con Kalany, imitato nella gioia a sua volta dal compagno di scuderia Christian Turozzi. Poi, la rimonta dei montecchiesi del “sovietico”, il vicentino Gionatan Pancera, è a firma di Caslav Jovic e di “Varenne” Giovanni Lorenzi, già a bersaglio sicuro in Coppa.

Alla “Bombonera” zeviana, finisce 1 a 1 tra l’A.C. Zevio del nuovo condukator Francesco Marafioti (ex PescantinaSettimo) e la quotata Pro San Bonifacio del riconfermato mister, il bancario-commediografo belfiorese Marco Burato. Per i pro-sambonifacesi segna Grigoli, per i bianco-neri dell’A.C. Zevio pareggia i conti l'ex Virtus e Real Grezzana Gomis.

In riva al basso Tartaro, il neo-retrocesso Nogara, dopo aver risolto il caso-Stefano Guandalini - ritornato al Caldiero dopo alcune stagioni – e facendosi dare dal Vigasio la punta Marco Garutti, per coprire la falla creata dalla navigata punta maccacarese – ebbene, i “cosacchi bianco-rossi” del riconfermato mister Walter Bampa battono l’altrettanto quotata Scaligera di mister Nicola “Fonzie” Bertozzo per 2 a 1. Doppietta esplosa dal ’92 Mattia Visentini per i nogaresi, cui fa solo un lieve solletico il rigore trasformato da “Fedez” Mattia Fraccaroli a pochi spiccioli dalla fine.

Il Bevilacqua, rinforzatosi con i due ex CastelbaldoMasi, la mezza punta Daniele Galassi e il forte difensore di Giacciano con Baruchella di Rovigo,  Riccardo Pigaiani, classe ’92, supera in casa sua la matricola A.C. Pozzo affidata a mister Stefano Paese per 3 a 2. Vittoria aiutata dal gol all’incontrario firmato da Gianmarco Personi, ingigantita dal raddoppio a cura di Luca Fusaro, gongelata temporaneamente dall’uno-due virtuoso griffato dal mancino ex Virtus B.Venezia, Gigi Onofrio, e ribadita al 95’ dal rigore trasformato, per la “Cremonese della Bassa” dal rodigino Daniele Galassi.

Terminano in un nulla di fatto – 0 a 0, A.C. Tregnago (mister sempre Antonio Bogoni)-Lonigo (di mister Lovato) e San Giovanni Ilarione (del nuovo mister Sereno Ferrari)-Atletico Cerea di mister, l’italo-argentino Luis Gustavo Passera, l’anno scorso non per tutta la stagione alla guida del GSP Vigo. Più sprecone il San Giovanni Ilarione, ma neanche il Tregnago sa approfittare della superiorità numerica, visto che i leoniceni, dalla mezz’ora circa della ripresa, vedono anzitempo guadagnare lo spogliatoio il il loro numero 4 Bastianello, macchiato dal rosso arbitrale. Minuto di raccoglimento osservato per ricordare la giovane Irene Dal Forno, scomparsa troppo presto, a soli 24 anni, e sorella del giocatore tregnaghese Jacopo. I funerali della sfortunatissima ragazza si sono svolti ieri nel Duomo di Tregnago, affollatissimo. Il padre Bruno è anche accompagnatore di una giovanile sanmartinese. A lui e alla famiglia le nostre più sentite e sincere condoglianze.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1972)