ULTIMA - 24/1/19 - VITTORIO BETTINARDI PASSA ALL’OLTREPOVOGHERA!

Il trequartista di Villafontana di Bovolone, Vittorio Bettinardi, classe 1999 (14 febbraio), ha da alcuni giorni firmato il trasferimento all’OltrepoVoghera, club pavese di serie D, interessante collettivo di giovani che sta cercando di evitare i play out e guadagnarsi la permanenza nella massima categoria dilettantistica italiana. Bettinardi, studente alla
...[leggi]

PRIMA PAGINA

12/9/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. C) – 1^ GIORNATA

GIOVANE S.STEFANO, REAL S.ZENO VI E REAL MONTEFORTE DA EXPORT. IL COLOGNOLA AI COLLI SPEGNE LA…LUX
 
Nel girone “C” quest’anno le vicentine raggiungono la mezza dozzina: infatti, sono solo 6 e non 8 le rappresentanti del vicino calcio berico. Tra coloro che debuttano alla grande, scopriamo la matricola del Giovane Santo Stefano di mister Sterchele: 0 a 3 a Locara, in casa di una squadra del fidelizzato in panca Fabio Faccin (vicentino), Locara, che, quanto a Seconda categoria, di esperienza ne ha davvero da vendere. Ma, una domenica storta può capitare a tutti, o no? Siamo umani e mortali; e poi “el fubal” è sempre un gioco, non un andare in guerra e giocarsi la sopravvivenza! Doppia di Djukaric Dobrinko, preceduto dall’assolo emesso da Crestani per i “giallo e blu dell’asparago d’oro” del giovane presidente Alessandro Rinaldi, con “campo amico” il “Comunale” di S.Stefano di Zimella.

Vince largo, 0 a 2, anche la vicentina Real San Zeno Vicenza di mister Christian Vinoli e del presidente Mauro Bergozza. Ed è un altro Bergozza – tale Nicola, classe 1989 – il vero mattatore del trionfo sanzenate-vicentino. Il Brendola di mister Diego De Grandi e del massimo dirigente Marco Savoiani fa suoi i 3 punti interni, quelli in palio contro la matricola dell’estremo Est veronese, il Bo. Ca. Junior del giovane presidente Alessandro Giusti. Il 2 a 1 brendolese (o brendolano? Sappiatecelo dire, grazie!) reca i sigilli di Lovato e di chi – fatalità – l’ha sostituirto, ossia Matteo Gonella, classe 1985. Per quelli di Bonaldo di Zimella, l’ha cacciata dentro Longo.

Montecchio San Pietro-Sporting Badia Calavena registrano il pari definitivo di 1 a 1 tra la più esperta vicentina e gli abbadiensi  alto-veronesi del presidente Igor Zocca. Epperò in vantaggio i biancazzurri di mister Luca Corradini grazie al tocco di Andrea Antonelli, ma, poi, raggiunti nel finale, al 91mo, dal vicentino Trevisan. Monscledensi ancora allenati da Piergiovanni Rutzittu, classe 1976, con la voglia di giocare ancora, all’occorrenza, qualche spezzone di  partita.

Il Borgo Scaligero Soave di mister Massimo Burato non riesce ad aver ragione – 0 a 0 – dei biancazzurri vicentini del San Vitale 1995 del presidente Graziano Meggiolaro  guidati da mister Serafìn. Vince grasso, 1 a 4, il quotato Real Monteforte del tregnaghese trainer Beppe Castagna: succede a Gazzolo, in casa del Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle. Mister dei “giallo e blu dell’asparago” è Giorgio Meneghini, la rete d’avvìo è del 1992 Mattia Elia, e serve soltanto a illudere la matricola dell’Est veronese. Infatti, si risveglia l’orso real-montefortiano, sbranando l’avversario con i vari Andrea Goffredo (doppia per il nato nel ‘94), Beschìn e Franchetto.

L’A.C. Colognola ai Colli del presidente Tiziano Tregnaghi e di mister Loris Fedrigo, fidelizzato, spegne le Lux dei vicentini del Castelgomberto per 2 a 1. Per i bianco-rosso-blu vicentini dell’ex mister G.Franco Brendolan, oggi in sella all’Alba Borgo Roma, ed allenati da mister Dal Prà, la rete reca i sigilli di Faccin. Per i nerazzurri colligiani, invece, realizzano la meta il classe 1986 Luca Tregnaghi e Nicola Rudi.

Un inizio così così per lo stimatissimo Montorio di mister Fabio Menegazzi: all'ombra del castello i ragazzi del presidente nonché geometra Lorenzo Peroni non riescono – 1 a 1 – a piegare il braccio mostrato dai vicentini dell’Alta Valle Chiampo di trainer F. Gonella. Addirittura in vantaggio i bianco-rosso-verdi del presidente Sergio Dalla Santacà, con proprio stadio a Molino di Alissimo, grazie al nato nel 1996, Satwinder Singh, attaccante dal nome e cognome difficili da trascrivere! Il pareggio è a firma di Alessandro Caputi…mi hai? Troppo poco per partire con ben altre ambizioni che quelle da tipico turista della 2^ categoria.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1186)