ULTIMA - 24/5/19 - FABIO BRUTTI (CALDIERO): "LA ROSA NON SARA' STRAVOLTA"

Per il giovane direttore generale del Calcio Caldiero Terme, l'ex portiere Fabio Brutti, al suo 7° anno consecutivo nel direttivo team giallo-verde termale, la società del presidente Filippo Berti è in continua crescita di gioco e risultati: "Sono contentissimo" ci confida Brutti "di come abbiamo giocato quest'anno, facendo
...[leggi]

PRIMA PAGINA

19/9/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 2^ GIORNATA

SANT’ANNA E LESSINIA VOLANO IN ALTA QUOTA! RISVEGLI DI JUVENTINA E PESCANTINASETTIMO.

Chi stupisce in questo girone “A”, ancor più che i “falchi della Lessina” del Sant’Anna d’Alfaedo, è il Lessinia del presidente Matteo Guglielmini. Sì, perché fare calcio lassù è tutt’altro che facile, ogni anno di più è sempre un gran problema. Si godano il momentaneo – speriamo non effimero, primato i giocatori più a Nord di Verona: quelli guidati dal trainer croato Rino Sestan, ieri vittoriosi nel derby, quello giocato in casa dei “cugini” del Corbiolo di mister Paolo Mainente.

Spettacolare 3 a 4 il verdetto di sapore Mondiali del Messico, Italia batte Germania 4 a 3 (estate del lontanissimo 1970; semifinale che ha visto capitan Beckembauer giocare i supplementari con il braccio rotto ben fasciato e gara risolta dal tapin dell’”abatino” Gianni Rivera), con alternanza di reti emozionante. Victor Ama, Michele Bazzani, Fabio Tezza e il 1984 Mario Canteri per il club della stella alpina. Spinelli, il ’93 Eamnuele Scibona e il coetaneo  Carlo Longo per gli “scoiattolini” corbiolesi del mite presidente nonché imprenditore, il classe 1960, Sandro Zanini.

Con i 6 punti, dunque, e a punteggio pieno appaiati al comando, troviamo come due piccioni già in volo il già citato Lessinia e il Sant’Anna D’Alfaedo del falconiere Francesco Corazzoli. I “falchi” vanno a borgo Milano per spennare – 0 a 2 – i “leoni rosso e verdi” del San Marco Borgo Milano, di “sir Alex Ferguson” Emanuele Battocchio. Alessandro Ledri (classe 1990) e Davide Vallicella (1996) sono i precisi mazzieri bianco-granata. Ed, intanto, a Sant’Anna d’Alfaedo si comincia a sognare il gran ritorno in Prima (toccatevi i “gioielli di famiglia”!)

Primo punto per il Lazise e secondo pareggio – 2 a 2 – per il favorito, perché neo-retrocesso – Pastrengo di mister Paolo Brentegani. Yuri Tosi, classe 1988 arrivato dal Peschiera, e Alberto Brentegani – sì, uno della folta Dinasty di calciatori pastrenghesi! – segnano per i “carabinieri con gli scarpini”; Tommaso “Ronzìo” Ronzetti e il ’90, ex Colà Villa dei Cedri, Mattia Parolini, invece, per i lacisiensi del bissaiolo mister Alfredo Brunazzo. 

Ma, si riprendono anche PescantinaSettimo, compagine allenata dal valore aggiunto della panca, il lupatotino Gianni Canovo, e il Real Lugagnano di mister Fabio Di Nicola e presieduta dal più alto scranno da Sergio Coati. I pescantinesi vanno a maramaldeggiare, 0 a 3, sul sintetico di Cassone, e lasciano sul fondale a un sol punto su 6 in palio i malcesinesi guidati dal mister di Riva del Garda, Marco Martini. Ex compagno della Primavera di Gianluigi Buffon, di Barone, e a Trento, di Fulvio Simonini. Mattatore e firmatario di una favolosa tripletta è Stefano Bonato: a caval Bonato non si guarda in bocca, pardon, nei tacchetti. Se aveva magari cariche di tritolo ben assestate. Vince in trasferta, 1 a 2, anche il Real Lugagnano: succede in quel di Gargagnago (ancora a zero punti), con l’uno-due fulminante messo a segno da “Gatto” Davide Silvestri (’87) e da “Corso” Milani (l'ex San Zeno Nicola).

Vittoria casalinga, a Costermano, per la Pol. Adolfo Consolini del presidente e viticoltore Ivano Giramonti: 2 a 0 secco, anzi, meglio dire, Prosecco!, rifilato all’F.C. Valdadige di mister Venturini. Il classe 1991 Federico Grigoli ed Andrea Pachera, classe 1990, ecco i giustizieri costermanesi. L’A.C. Cavaion di mister Sabaini resta ai 3 punti - è l’unica squadra ad avere la trinità in tasca - conquistati alla prima giornata. Infatti, i montebaldini soccombono piuttosto pesantemente – 0 a 3 – per mano della neo-retrocessa Juventina Valpantena, la quale aveva intrapreso la stagione nella maniera peggiore: cioè con un pareggio casalingo poco edificante. Per i bianco-neri  basso-valpantenati, doppia di bomber Giovanni Tosi ed acuto del nato nel 1996 Elia  Morandini.

Un punto a testa infine in BureCorrubbio-Colà Villa dei Cedri. I ragazzi del nuovo mister burecorrubbiese Raffaele Pachera vanno sotto per il gol messo a segno per i cedrini di mister Alessandro Puttini dal medico “Buondì” Leonardo Motta, classe 1990 e bomber gialloverde della scorsa stagione. Il pareggio di “Shampoo” Mantovani per i valpolicellesi al resort di Castelrotto di Corrubbio di Negarine.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1979)