ULTIMA - 19/5/19 - OGGI VIRTUS VERONA - RIMINI. I ROSSOBLU VOGLIONO LA VITTORIA

"Vietato fare calcoli, l'obiettivo è conquistare la vittoria". E' quello che ha detto ieri Luigi Fresco, tutto ruota attorno a questo concetto. Virtus Verona - Rimini, in programma oggi allo stadio Gavagnin - Nocini (fischio d'inizio ore 16.00) apre la doppia sfida play out che mette in palio la salvezza nel girone B del campionato
...[leggi]

PRIMA PAGINA

19/9/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. B) – 2^ GIORNATA

“ROSEGA”, BORGO, S. PERETTO E VALEGGIO A FORZA 3 GOL! PER LO UNITED P.S.G. POKER ESTERNO! COMETINI E LAVAGNESI A PUNTEGGIO PIENO!

Si segna decisamente di più, rispetto al girone “A”, nel girone “B”. Tengono la vetta sia la Scaligera Lavagno di mister Ivan Benìn che la Nuova Cometa dell’ex professionista Cristian Cordioli. Entrambi, ovviamente, vincenti, i lavagnesi a borgo Santa Croce – in borgo Venezia – in casa dell’Ares Calcio Vr di mister Ferrari. 1 a 2 per i ragazzi del presidente Samuele “Bersani” Tosi, con centri realizzati dalla stessa persona: Mouhamadou Gueye, difensore datato 1992. Per gli “aretini” la butta dentro il solo Martini & Rossi dry.

Sul parrocchiale di Santa Maria di Zevio, altra bella affermazione dei “doriani di Raldon”, la Nuova Cometa. Che distrugge il Casteldazzano di mister Riccardo Adami, con un ruvido ma eloquente 2 a 0 (ancora a firma del 1995 Nicolò Prolunghi e raddoppio dell'ex Boys Buttapedra Cristopher Marcolini). S’arresta invece il passo trionfalistico degli audacini di mister Matteo Meneghetti, ex condukator crozzino. All’ombra del “Tiberghien” solo un 1 a 1 per la neo-retrocessa e blasonata squadra rossonera contro il Real San Massimo. Che resta, l’undici guidato da Gregory Donadel, come una cozza attaccato ai sanmichelati. In rete con Mirko Cacciatori, in rimonta dopo il gol sanmassimino realizzato da Zaouak.

Ancora, ed incredibilmente, picche per l’Olimpia Ponte Crencano, cristallizzato sullo zero in classifica, a fianco di Casteldazzano ed Ares Calcio Vr. Pesante, da far riflettere, il 2 a 4 casalingo patito dalla matricola United Sona P.S.G., seconda in chiassoso condominio in questi primi 180 minuti stagionali. Mori, “Matusalemme”, classe 1977, Davide  Ragnolini (su rigore) e doppia del 1989 Johnny  Montresor per i bianco-viola palazzolesi di mister Paolo Tinelli, ex Castelnuovo. La “B2”, invece, quella fornata dalla coppia Beltrame-Biondani, invece, per i poco “geniali pontieri” di mister Michael De Santis, il presidente Aiac di Verona.

In Postumia, all’altezza di Rosegaferro, la Pol. trova il sorriso del primo successo, asfaltando per 3 a 0 – udite, udite! – il nobile, l’esclusivo Alpo Club ’98 di mister Stefano “Tiziano” Ferro. Che imita il suo cantante oggi più famoso con una sconfitta che fa davvero “male, male da morire!”. L’ex Povegliano Tommaso Garbujo, classe 1995, Notarbartolo (ancora lui!) e l’ottimo Caltabiano vanno a bersaglio e a nozze per i rossoblu di mister Simone Mirandola.

La Primavera supera di misura – 2 a 1 – nel suo rione Sacra Famiglia quell’U.S. Cadore di mister Ruggero Napoleone "Buonaparte", che aveva intrapreso alla grande il campionato, conquistando la prima campagna, aggiudicandosi la prima battaglia. Per il “club delle 11 rondini” allenato dall’avvocato Simone Ghirotto segnano, in rimonta dopo il gol cadorino firmato dal “furioso” Orlandi, Acampora e Bellorio.

I “tamburini sardi” sommacustozani del nuovo presidente Stefano Pisani (che ha preso il posto di Moreno Trevisani, ora diggì) e guidati da Hector Rodrigo Garçia “Lorca” cadono nel proprio territorio infilzati, meglio dire inceneriti, per 1 a 3 dalle lingue di fuoco emesse dai “draghi rossi” del Borgoprimomaggio sguinzagliato da "Titti" Tiziano Salvagno. Alza la bandierina bianca per le truppe savoiarde sommacustozane bomber Nicolò Bolla; poi, è tutto di marca borgatara, per via dei fori applicati da Francesco Villaraspi, il giovane classe 1997 ex Dossobuono Davide Vignola (pupillo del diggì Enrico Sgreva), e Nicolas Torni…indietro!

Chiassoso, crepitante 3 a 3 a Negrar, casa del San Peretto, tra le “giubbe rosso e nere” del factotum nonché assicuratore Nicola Righetti, squadra allenata dall’ex a lungo Bussolengo mister Francone Tommasi e il Gabetti Valeggio di mister, il dottor Giandonato Di Marzo. Crepitano all’impazzata le doppiette del valeggiano Nobis e quella del 1992 ed ex Parona Leonardo Manzelli (anche su rigore, costui). Il sanperettano Ferrari e infine il valeggiano Manuazzi completano il tabellino dei marcatori di questa seconda domenica di andata.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1969)