ULTIMA - 21/5/19 - MARCOLINI SCARPA D'ORO, PASSARIELLO SUPER-BOMBER DI TERZA

Si sono chiusi tutti i campionati dilettantistici della nostra provincia dall’Eccellenza alla 3^ categoria che hanno laureato i nuovi capo-cannonieri dei vari gironi e la nuova scarpa d’oro 2018-19, queste tutte le classifiche finali. In Eccellenza, dove si sono giocate 32 partite, chiudono appaiati in vetta a 16 reti Mariano Mangieri del Pozzonovo ed
...[leggi]

PRIMA PAGINA

2/10/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 4^ GIORNATA

FRENA “EL MOZZE” MA E’ CO-PRIMATO! COL VALPOLICELLA. “EL PEDE” BATTE IL PGS CONCORDIA, PARONA E CALMASINO SI REGALANO I COLPACCI ESTERNI
 
In testa, sul massimo trespolo, a tubare come due colombi – o se preferite – come due tortore: stiamo parlando del Mozzecane del presidente Riccardo Montefameglio, allenato dal mozzecanese doc Nicola Santelli, e del Valpolicella del caprinese coach Simone Cristofaletti e del presidente storico Fernando Boscaini. Entrambe apparigliate, appaiate a quota 10 punti, ma, con i “rosso e blu del bocciodromo” che ieri non riescono – 1 a 1 – a spuntarla in Postumia, in casa della Pol. Quaderni di mister Nicola Chieppe. Infatti, su rigore il nero-verde di casa Viviani batte Russo, ma, per il definitivo pareggio ci pensa il capocannoniere dei mozzecanesi, Michele Sandrini, classe 1991.

A Fumane, il Valpolicella stordisce non a suon di bottiglioni del suo buon e scintillante Rosso la Polisportiva Caselle, ma, con una doppia griffata dal suo bomber Nicola Vicentini (il fratello maggiore Alessandro gioca nel Burecorrubbio). Ha tentato la rimonta il giallo e blu casellino Marco Romanini, classe 1985, ma per la pattuglia del coach pescantinese Alberto Pizzini ma quando i buoi erano purtroppo già usciti dalla stalla.

Terzo a quota 8 punti, il Parona di “Sir Alex Ferguson” Flavio Marai: ieri i “bianco-verdi all’Adige” hanno – 1 a 2 – violato la mitica “busa” sanzenate. Ma, a rompere il ghiaccio delle nevi delll’inizialmente cristallizzatosi 0 a 0, ci aveva pensato, per i granata di mister Piergiorgio Troccoli, Marian Ionita. Joshua Nyamekeh e Carrillo mettono la freccia per il Parona ed è colpaccio! Rosso a mister Flavio Marai, mentre il portiere paronese Crivellaro è bravo a ipnotizzare Matteo Lui dal dischetto del calcio di rigore.
 
A.C. San Zeno Vr, il quale resta a quota 7, a far compagnia al PGS Concordia di mister Giuseppe Bozzini, sconfitto ieri di misura – 1 a 0 – al “Paolo Maggiore” di Pedemonte. E’ un’unghiata, forse, meglio dire una zampata… di Daniel “Zamponi” Zamboni, classe 1990, a decidere da quale verso debba alla fine pendere il piatto della bilancia. I tre punti rilanciano a metà classifica i biancorossi di mister Stefano Modena.

L’Arbizzano di mister Ivo Castellani rifila un sonante 3 a 0 al Bussolengo di mister Franco Venturelli che deve ancora schiodarsi dal frizer dei zero punti.
In gol, per i giallo e blu valpolicellesi, ci vanno a turno il solito goleador Nicola Vantini, l’ex negrarese Pietro Murari, classe 1996, e l'ex Garda Andrea Berti. Al velodromo pescantinese, prima sconfitta stagionale per la matricola Team San Lorenzo del mister ed antiquario Gianluca Marastoni: 1 a 2 e passa l’antica rivale – vi ricordate il clamoroso sorpasso in testa all’ultima giornata da parte dei pescantinesi? – il Calmasino dello skipper Luca Ponzini. Il “gingerino” per brindare all’evento lo procura Andrea Marzari, dopo che Nicolò Quarella aveva appena illuso trasformando il rigore dell’1 a 1. Prim’ancora, era stato il bianco-verde Scandola a sorprendere il pur attento Giovanni Balestriero, classe 1997.

Sul sintetico di Lugo, 2 a 2 tra i “lupi nero-verdi” valpantenati di trainer “Zaccheroni” Antonio Ferronato e l’Olimpica Dossobuono di mister Lucio Beltrame. Il gol del 1994 Thomas Polinari per i padroni di casa, viene agguantato da “case” Mazzi; poi, Pascarella per i giallo-rossi di Dossobuono, infine, il pari definitivo è a firma del lughese Christofer Taffarel, annus domini, il 1993. 

Identico verdetto è maturato in riva al basso Garda, nel “derby” appunto, del punto più meridionale del lago di Garda, quello consumatosi all’altezza di Peschiera: 2 a 2, infatti, tra gli arilicensi dello skipper, l’ex enfant prodige del Milan rocchiano, Vasco “Rossi” Guerra, e il CastelnuoSandrà del “codice etico” scritto non da Umberto Eco, ma dal presidente ed imprenditore nero-verde Luca Sandri. Domenico Marino e il centrocampista ex Roverbellese e Vigasio Paolo Gallina per i rosso e blu del basso lago di Garda, a fronte del rigore trasformato da Turrini e dalla rete su azione materializzata in gol da Riccardo Rossi, invece, per i castellani di mister Fabrizio Gilioli.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1980)