ULTIMA - 19/3/19 - VEDIAMO CHI RISCHIA I PLAY-OUT IN 2^ CATEGORIA ..

Girando i campi per assistere a dei recuperi di Seconda categoria ci siamo accorti che molte squadre non erano al corrente del nuovo regolamento di quest'anno per quanto riguarda i play out di questi campionati che dovranno decidere chi retrocederà al Campionato di Terza categoria 2018-2019. Abbiamo quindi interpellato il delegato della FIGC di Verona
...[leggi]

PRIMA PAGINA

16/10/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. B) – 6^ GIORNATA

COLOGNA SOGNA, SCALIGERA-RESURREZIONE, TREGNAGO SGAMBETTATO A S.GIOVANNI ILARIONE, CASALEONE BRACCATO A LONIGO, PER IL RESTO SOLO PAREGGI (BEN 4!)

Al “Pelaloca” s’interrompe la striscia positiva vissuta dalla matricola Atletico Città di Cerea di mister, l’italo-argentino Luis Gustavo Passera: 0 a 1 e passa il temuto A.C. Cologna Veneta di mister Salvatore Di Paola, squadra che già l’anno scorso aveva fatto le prove generali per salire in Promozione. Ma, ieri la tifoseria colognese – quella guidata a suon di panini imbottiti di profumata sopressa e ingentilita da frizzante Rabosello dal Super tifoso giallo e blu, “El Messico”, rappresentata dall’ex presidente Targon e dal diesse Maurizio Faccioli (ma, abbiamo incrociato a San Gregorio di Veronella anche il massimo dirigente Tiberio “Timperi” Brutti ) – era in tutt’altra parte, a San Gregorio di Veronella. Chissà mai perché? A dieci minuti al termine è una conclusione del fulvo Federico Lucchiari a trovare per i colognesi a breccia di Porta Pia: 0 a 1 e tutti a casa, infelici e scontenti, i certetani, ovviamente della difesa a prova di carta d’identità, visto che milita, alla grande, il geometra Davide Lovato, detto “Ballerino”, classe 1975.

A.C. Cologna Veneta in allungo ora di 3 punti sul diretto inseguitore, il Bevilacqua del coach sovaese Mirko Dalle Ave. Ieri, la “Cremonese della Bassa” non ce l’ha fatta ad espugnare il fortino dell’”Emilio Steccanella” di Cazzano di Tramigna, in casa del Valtramigna guidato da un altro coach soavese, costui Adriano Laperni. La sfida si è dunque risolta in un botta e risposta tra i due bomber più prestigiosi, e cioè Christian Turozzi per i bianco-rossi cazzanesi del presidentissimo Lucio “IV” Castagna, e Daniele Galassi, ex CastelbaldoMasi, per i grigio-rossi del presidente Marco Calonego.

La Scaligera, battendo in casa sua per 3 a 2 l’A.C. Pozzo di mister Stefano Paese, può trascorrere una settimana non al vetriolo: 3 a 2, ma il vantaggio è a firma del pozzano Luca Bilotta…Continua, sovrastato, annichilito dalla doppia firmata dal giallo-rosso isolano Girardi. Il pari dell’illusorio 2 a 2 è di Ceriani, ma, la zampata – quella dei 3 punti in saccoccia per i giallorossi di mister Nicola Bertozzo – appartiene a “Fedez” Mattia Fraccaroli.

Secondo successo stagionale per il San Giovanni Ilarione del coach Sereno Ferrari: 2 a 1 al ben più nobile A.C. Tregnago di mister Antonio Bogoni,  sotto già nei primi minuti per il gol realizzato da Giorgione Nardi, chirurgico dal dischetto. Pippo Menini prova a pareggiare i conti, ma l’oste chiede l’intero incasso proprio ai tregnaghesi, quando ad una decina di minuti al termine è Damini a mettere alle spalle, in semirovesciata, del navigato Simone Peretti un traversone scodellatogli dal san giovanneo, la “giovane bandiera” (classe 1989), Massimo Signorìn.  

Alla “bonbonera”, l’A.C. Zevio di mister Francesco Marafioti è costretto ad inseguire il 2 a 2 contro gli spavaldi Boys Buttapedra dell’omologo trainer Paolo Novali. In vantaggio, i bianco-neri - positivi da 3 settimane di seguito - grazie a Begali, i buttapietresi pervenivano al pareggio con Varano. Valerio Manzini, classe 1990, non fallisce il rigore per il vantaggio dei Boys, ma neanche Gianmarco Ravelli si fa ipnotizzare – se è per quello – dall’estremo buttapietrese Santi.
 
In riva al Piganzo, termina sull’1 a 1 il big match, quello tra l’A.C. Isola Rizza del coach Stefano Sacchetto e il neo-retrocesso Nogara di mister Walter Bampa. Tutto si materializza nella ripresa, con squillo nogarese emesso da Grigoli, pareggiato da Mattia Vicentini. Clamorosa occasione gettata alle ortiche dal “cosacco” Christopher Negrini: il rigore decretato a suo favore al 90mo termina per spolverare la traversa, “angelo custode” dell’estremo isolarizzano Negri.

Al “Renzo Tizian”, quarto pareggio della Pro San Bonifacio contro una squadra che di ics ne ha con ieri sera totalizzate 5: ovvero, l’SSD ValdalponeRoncà di mister Totò Mantovani. E, la conseguenza più naturale, tra due compagini avvezze ai pareggi era che uscisse un’altra ics: 2 a 2-.
Doppietta di Francesco Tarullo, anche su rigore, per i monscledensi del presidente e commercialista, “sir Lyon” Emilio Cavazza, Grigoli e Ndiaye (su preciso quanto prezioso assist di testa di Patrick Okonji), invece, per i pro-sambonifacesi del mister-bancario-cvommediografo, Marco Burato da Belfiore d’Adige (commento e foto della gara in ultim'ora).

Seconda vittoria per il Lonigo di trainer Omar Lovato, subentrato al collega Denis Lazzaron, ancora in estate. 2 a 0 rifilato al Casaleone di mister Pippo  Crivellente, unica squadra a non aver ancora pareggiato una gara una. I leoniceni passano grazie alla doppia griffata dal classe 1991 ex Tezze Filippo Bevilacqua, nuovo acquisto, nuovo arrivo estivo anche questo dei biancazzurri del presidente Renato Randon.
 
Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1635)