ULTIMA - 19/1/19 - SGREVA (BORGOPRIMOMAGGIO): "ORA NON POSSIAMO PIU' SBAGLIARE"

Il Borgoprimomaggio di mister Tiziano Salvagno domenica scorsa è tornato a vincere (1 a 0 a San Massimo con gol di Nicolas Torni) dopo che nelle ultime 8 partite, dopo gli ultimi due 2 pareggi a reti inviolate, aveva incassato 6 sconfitte consecutive precipitando in classifica dal 1° al 10° posto. Il direttore generale Enrico Sgreva, che domani
...[leggi]

PRIMA PAGINA

23/10/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. A) – 7^ GIORNATA

IL REAL LUGAGNANO RALLENTA (0-0) A POIANO E IL LAZISE LO SCAVALCA IN VETTA! NON MOLLA IL PESCANTINASETTIMO, UN GRADINO SOPRA I “FALCHI”. IL CAVAION E’ LI’, COLPACCIO-CORBIOLO, IL PASTRENGO SUPERA IL GARGAGNAGO.

Al “Lorenzo Bellamoli” di Poiano non scaturisce la vittoria stagionale numero 5 del Real Lugagnano; che resta comunque la seconda miglior staffetta – dopo quella impugnata fieramente dalla nuova battistrada Lazise - del girone “A” di Seconda categoria. L’ostica sfida contro i neo-retrocessi bianco-neri poianesi di mister Riccardo Olivieri termina sul nulla di fatto, ma, del resto, il bicchiere può ritenersi per i capolisti – a quota 16 – un bicchiere mezzo pieno, più che mezzo vuoto. Ma, i lugagnanesi di mister Fabio Di Nicola, eh, non è che possono dormire sonni tranquilli: accanto a loro, sbuffano a quota 15 punti  i settimo-pescantinesi di mister Gianni Canovo e del presidente Lucio Alfuso. Però, ancora imbattuti i rosso-neri del Real del presidente Sergio Coati e i rosso e blu del PescantinaSettimo.

Questi ultimi, battono in casa propria per 3 a 1 il non male Burecorrubbio del nuovo trainer Raffaele Pachera, lo stesso contento di vedere al vertice, per ora, del suo girone, la sua ex squadra: il Lazise, appunto. Cristian Carigi, Simone Bonetti e Mattia Paiola: ecco i marcatori pescantinesi; per i valpolicellesi, invece, ha urlato “gol!” il solo Gasparini. Da segnalare il terzo gol dell'ex capitano del Sona Mattia Paiola che si è esibito in una spettacolare rovesciata che ha lasciato di sasso il portiere biancoblu Zampieri.

E, veniamo, dunque, alla nuova capolista: il Lazise di mister Alfredo Brunazzo che si è aggiudica, per 2 a 1, il derby interno, quello che lo vedeva opposto ai “cugini” della matricola Colà Villa dei Cedri di mister Alessandro Puttini. I lacisiensi estraggono la “P2”, per i gol realizzati da Perinelli e da Parolini. I “cedrini” rispondono in rete con il solo ed ex blaugrana Mattia Bertoldi.

A Rivalta di Brentino Belluno, pesante 1 a 5 del Sant’Anna d’Alfaedo ai danni dell’F.C. Valdadige. Inizia male per i “falchi della Lessinia”, sotto di un gol  realizzato dal valdadigino Guido Ballarini, classe ’93, ex Calmasino. Poi, la  fantastica quanto poderosa “remuntada” dei bianco-granata di mister Francesco Corazzoli e dell’ex romanista ed ex Nazionale Damiano Tommasi – autore di una doppia – con l’apripista, il classe 1995 Riccardo Ledri – anche per lui una doppia – e imitato dal classe 1985 Simone Benedetti.

Ritorna vincente all’ombra dei suoi storici e leggiadri forti austroungarici, il Pastrengo: 2 a 0 a spese del Gargagnago del diesse La Bella e di mister Gianni Pierno. Fanno la differenza per i gialloverdi di mister Paolo Brentegani l'ex Nogara Alexandar Pesic e Frezza. Colpaccio-Corbiolo e primo brindisi per i primi 3 punti degli “scoiattolini” dell’umile presidente Sandro Zanini e sguinzagliati da mister Paolo Mainente. I corbiolesi vincono, 1 a 2, a Costermano, in casa della Pol. Adolfo Consolini di mister Paganotti. Ma, prima devono subire il gol-spauracchio di Andrea Pachera, per poi tornare vittoriosi grazie alla…Primavera di… Praga e al maturo (1986) Carlo Longo.

E’ ancora lui, “torace” Nicola Talamioli, l’ex crozzino, a decidere la vittoria – la terza stagionale – dell’a.c. Cavaion di mister Sabaini: 2 a 1 a spese dei “leoni rosso-verdi” della San Marco Borgo Milano di mister Emanuele Battocchio. Eppure, illusoriamente e per primi in vantaggio i rionali della famiglia Romani, grazie alla vincente conclusione di “Case” Mazzi. Ma, poi, i cavaionesi sfoggiano gli artigli acuminati e graffiano la vittoria con l’uno-due messo a segno dall'ex Valdadige Massimo Vicentini e Talamioli.

Infine, Lessinia e Malcesine “patteggiano” il 2 a 2 che non accontenta, crediamo, alla fine nessuna delle compagini che si sono sfidate (la classifica è deficitaria di punti, quindi, preoccupa sia gli uni che gli altri!). Per quelli del “club della stella alpina” guidati dal trainer croato Rino Sestan segna – in clamorosa rimonta – una doppietta il solito Victor Landry Ama, classe 1989. Il classe 1993 Stefano Chincarini e Boschelli avevano illuso sia il Malcesine, che i suoi tifosi, gli stessi dirigenti alto-gardesani, bianco-granata, Bortolino e Gigi Marchiotto, e lo stesso trainer di Riva del Garda, Marco Martini che già pregustava i tre punti.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1190)