ULTIMA - 24/1/19 - VITTORIO BETTINARDI PASSA ALL’OLTREPOVOGHERA!

Il trequartista di Villafontana di Bovolone, Vittorio Bettinardi, classe 1999 (14 febbraio), ha da alcuni giorni firmato il trasferimento all’OltrepoVoghera, club pavese di serie D, interessante collettivo di giovani che sta cercando di evitare i play out e guadagnarsi la permanenza nella massima categoria dilettantistica italiana. Bettinardi, studente alla
...[leggi]

PRIMA PAGINA

30/10/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 2^ CATEGORIA (GIR. D) – 8^ GIORNATA

SANGUI-IMBATTIBILE, MARCHESINO STUPEFACENTE, “CONCA” DELUDENTE, ROVERCHIARA ESULTANTE, GIPS ODARO-DIPENDENTE!   ALBAREDO AL RALLENTY, BOYS, BOVOLONE ED ATLETICO VIGASIO
 
Questo SanguinettoVenera qui vuol fare proprio sul serio: 8 vittorie su 8, tanto che – stando alle parole della sua “grande anima”, il barman e ristoratore Andrea Ceresoli, il problema sarà quando arriverà la prima sconfitta stagionale. Ma, intanto, quelli della Sanoa insaccano l’ottavo successo di fila e portano a +7 il distacco dalla coppia ora formata dal Concamarise e dall’Atletico Vigasio.

I sangui-venerabili del coach polesano – di Fratta Maggiore – Antonio Marini, il quale si sta riprendendo con gli interessi altre stagioni nel basso veronese non troppo esaltanti – superano, 2 a 1, anche il coriaceo Cà degli Oppi di mister Daniele Dalla Vecchia; il quale era anche passato in vantaggio con “Penna bianca” Carazzi. Poi, il fantastico uno-due dell’ex “golden boy” del Legnago Salus, Matteo Bedoni. Sanguinetto Venera che luccica a 24 watt al 1° posto del girone “D” di 2^ categoria.

I primi ad inseguirlo sono il deludente Concamarise e l’Atletico Vigasio dell’ancora ai box bomber Martinelli. A Raldon, mister Simone Marocchio ci era tornato non certo per farsi sconfiggere: il trainer, oggi rosso-nero, era di casa e proprio lì aveva dato la scalata ai suoi successi, portando i “ramarri nero-verdi” dalla Terza alla Promozione. Invece, partita sotto tono da parte dei suoi ragazzi, ed A.C. Raldon di mister Silvio Donadello che ringrazia e saluta, infliggendo un 2 a 0 (marcatori il 1994 Simone Garofolo, ex Alba Borgo Roma, e Dorjan Molla ex Albaronco) che ci sta davvero tutto!

Si riprende il Gips Salizzole del grande “manovratore dietro le quinte”, il geometra Angelo Campi "Ciampi”: 0 a 2 per i rosso e blu di mister Pasquale De Lauri al “Luca Davi” di Sustinenza. I “Celeste della Bassa” fino ad ora hanno raccolto molto meno di ciò che si prefiggevano loro e di ciò che annunciavano i pronostici della vigilia: ma, sicuramente il trainer nogarese Andrea Bertelli conosce bene “el mal de la bestia” e saprà riportare in alto i calici di spumeggiante ed appannato Prosecco all’interno del “Jolly Bar” gestito da “Gradisca” Paola e da Paolo Leardini. Per i salizzolesi del presidente Leonello Migliorini firma la doppia il nogarese Aiman Crey Odaro. Col bel rischio che i salizzolesi assumano la dipendenza del bomber di origini nigeriane!

Ecce victoria! E il Roverchiara del carto-libraio, nonché presidente Loris Tavella, riprende a respirare boccate d’ossigeno. Incontratolo nella sua bottega venerdì scorso, il grido del massimo dirigente biancazzurro Loris Tavella ricordava quello di “O Roma o morte!” di garibaldina memoria (frase pronunciata da Giuseppe Garibaldi alle sue coraggiose camice rosse nella chiesa di Maria Vergine Immacolata, a Marsala il 20 luglio 1862); ed era quello di “O vittoria o è finita per noi!”. E i fatti gli hanno dato ragione: battuto il Villabartolomea, col quale ora i roverchiaresi di mister Denis Guerra condividono la maglia nera della classifica a quota 4 punti. Ma, da qualche vittoria bisogna sempre ripartire, o no? Ed è sempre lui, il suo giocatore più talentuoso Manuel Rogano, a fare la differenza, firmando la doppia ai bianco-neri del presidente Andrea Beozzo. Per l’undici dell’estrema propaggine veronese ha fatto gol il solo Rizzieri. Luca, classe 1997.

Splendida rivelazione di questo girone è senz’altro l’Aurora Marchesino di mister Andrea Calzolari: la matricola giallo e blu stronca le velleità recentemente rinfocolatesi in casa Bonavicina, battendo con un secco 3 a 0 la Bonarubiana di mister Mayate, altra matricola scoppiettante. Al poligono ci vanno a turno Gabriele Franchi e i due gemelli Varano, Mattia e Manuel, classe 1994. Marchesino sorprendentemente 4° a quota 14 punti, a  soli 3 punti  in meno delle due “corrazzate” che la precedono, che la sovrastano: il Concamarise e gli atletici vigasiani.

Poi, 3 pareggi terminati sull’identico punteggio di 2 a 2. L’Albaredo di mister Manuel Cuccu non riesce a bypassare l’altrettanto quotato Bovolone: segna Matteo Bastianello, l’operaio metalmeccanico sdoganato troppo presto dall’U.S. Provese, classe 1996, risponde il maturo Bertaboni; vanno in vantaggio, stavolta, i “mobilieri” di mister Devis Padovani, detto “El Ciopa”, li raggiunge un’artigliata sferrata dall’albaretano Pasin.

A Trevenzuolo, l’Atletico Vigasio del presidente Gianfranco Pozza guidato da mister Zorzella si aspettava ieri la vittoria numero 6, così come il paese si aspetta - da una vita oramai! - la costruzione dell’autodromo. Logica conseguenza che contro i coraggiosi Boys Gazzo possa uscire un 2 a 2, che, ovviamente, accontenta maggiormente i maccacaresi di mister Matteo Gobbetti, al gol per i biancoblù del presidente Marco Magro l'ex Casaleone Amine Solaymane, autore di una doppietta. Per i vigasiani, invece, fanno “bingo!” Damiano Rolli, ex Villimpenta, classe ’95, e "Raffaello" Sanzo.

All’”Eraldo Bottacini”, il Coriano di mister, il belfiorese Andrea Turozzi, impatta sul 2 a 2 contro la matricola Bonavigo. I bonadicensi allenati da mister Gianluca Corso sprecano, gettano alle ortiche il doppio vantaggio, quello firmato da Ferrigato e da Simone Corrias. Infatti, dal 1986 Francesco Tobaldo e da Sinigaglia pervengono i gol del pareggio finale.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1295)