ULTIMA - 21/3/19 - SEMIFINALI DI COPPA VERONA: SAVAL "CORSARO" A GAZZOLO

Ieri sera si sono giocate le partite di andata delle semifinali della Coppa Verona 2018-19 che mette in palio, oltre al prestigioso trofeo, anche un posto nel prossimo campionato di Seconda categoria 2019-2020. Sfortunata la gara per il Gazzolo 2014 del presidente Paolo Valle che alla fine ha perso 1 a 2 in casa contro il bravo e fortunato Saval Maddalena
...[leggi]

PRIMA PAGINA

30/10/17
IL PUNTO SUL CAMPIONATO DI 1^ CATEGORIA (GIR. A) – 8^ GIORNATA

“PENNE MOZZE” SEMPRE PRIME, A +3 DAL PEDEMONTE! INCIAMPA IL PGS E IL SAN ZENO VR GLI E’ ORA ALLE COSTOLE. A FUMANE, SI RISCATTA IL LUGO, CASTELNUOVO E PARONA SORRIDONO FUORI CASA, IL PESCHIERA INGUAIA SEMPRE DI PIU’ IL CASELLE
 
La battistrada è sempre l’A.C. Mozzecane di mister, il mozzecanese doc Nicola Santelli. Anche il presidente – Riccardo Montefameglio – è mozzecanese indigeno, autoctono. Dietro, garantiscono mestiere e sicurezza i “veci” Fabio Calandrelli e Matteo Signoretti, oltre tutto cognati. E cassaforte dell’imbattibilità – l’unica – finora in tutto il girone “A” di Prima categoria detenuta dai capolisti. “El Mozze” è una squadra, d’accordo, che non segna tanti gol, ma che ha abbassato la saracinesca: il 1994 portiere Francesco Russo ha fino ad ora subito soltanto 4 reti, niente, in pratica, 0,5 gol a partita! Ieri, i mozzecanesi si impongono anche ad Arbizzano: 0 a 1 e il mattatore è Marco “Pablito” Rossi, classe 1997 ex Lugagnano. Ma, il colpaccio non è indolore per i vincitori: rosso a mister Santelli e a Benedetti; per la precisione, uno anche al giallo e blu bomber, Nicola Vantini.

Tallona la primatista oramai da alcune buone settimane il Pedemonte del tandem tecnico Stefano Modena-Giorgia Brenzan: ieri i bianco-rossi pedemontani hanno bissato il successo, andando a far la voce grossa – 1 a 3 – in Postumia, all’altezza di Quaderni. Concedendo al solo nero-verde Andrea De Rossi, classe 1990, ex Gabetti Valeggio, l’onore delle armi. Per il resto, il tabellino marcatori è monopolizzato dai pedemontani realizzatori, il 1996 Giacomo Cristanelli e il 1992 Marco Ambra, e riporta il neo, quello del gol all’incontrario firmato dal quadernese Luca Troiani, classe 1992.

Mozzecane a 20 punti, Pedemonte che insegue a 17, PGS Concordia battuto ieri 2 a 0 a San Zeno e, quindi, retrocesso al 3° posto a quota 16. Matteo…ci pensa sempre…Lui ed Adrian Ionita su rigore. Ecco i due marcatori granata, i due assi nella manica di mister Piergiorgio Troccoli. Gol annullato al tottiano Mario D’Aleo, reo di aver scippato palla al portiere sanzenate Marcolungo. E’ un San Zeno, che vince anche in dieci uomini, a causa del rosso comminato a Dimitri "Dustin” Soave a pochi scampoli dallo scoccare del primo round. Ed è proprio il San Zeno Vr che soffia sul collo del Pgs Concordia di mister Beppe Bozzini, a una sola tacca di differenza (a 15 punti).

CastelnuovoSandrà e Parona, grazie alle vittorie riportate ieri da entrambe e per giunta in trasferta (per i “bianco-verdi all’Adige” di mister Flavio Marai il mattatore, al “Belvedere” di Calmasino (bianco-verdi anche qui i colori della casacca!) è Joshua Nyemekeh per lo 0 a 1 paronese; per i “castellani” di mister Fabrizio Gilioli a fare la differenza è Perina, visto che il raddoppio del Sandrà è un infortunio difensivo dei rosso-verdi tramutato in autorete dallo sfortunato Pachera. Per l’ancora “fanalino di coda” Bussolengo di mister Roby Pienazza esulta il solo Marmiroli.

Vittoria del riscatto e dell’auspicato rilancio per i “lupi nero-verdi” lughesi del coach “Zaccheroni” Antonio Ferronato: capita a Fumane, dove il Real Grezzana Lugo passa col punteggio di 1 a 2. Alla mezz’ora della ripresa viene invitato a farsi la doccia anzitempo il giocatore appena entrato del Valpolicella, tale Messina, ossia pochi istanti dopo che Ofori aveva imitato nella gioia del gol il compagno di scuderia Montolli. Soprana, per i valpolicellesi del trainer caprinese Simone Cristofaletti tenta l’insperata rimonta.

Non esce dal tunnel della crisi, certamente dei risultati, non quella del gioco, ci auspichiamo, la Pol. Caselle di mister Max Canovo: i giallo e blu perdono 3 a 2 a Peschiera, seppur in effimero vantaggio grazie a Isacco Grigoli. Infatti, gli arilicensi di mister Vasco “De Gama” Rossi rimontano grazie al “Discobolo” Davide Cacciatori e a Domenico Marino. Per allungare a 3 a 1 grazie alla conclusione del classe 1996 Mattia Leanza, poco dopo imitato dal casellino, il classe 1997, ex Sona Mazza, Matteo Tosi.

Infine, al velodromo, per il Team San Lorenzo Pescantina un punto che ricorda tanto il brodino fatto col dado per i convalescenti: 1 a 1 e l’avversaria era l’Olimpica Dossobuono affidata temporaneamente, dopo le dimissioni rassegnate in settimana da Lucio Beltrame, a mister Davide Rezzele. Le reti? Nicola “Kondor” Gottoli per i sanlorenziani di Pescantina, allenati dal mister ed antiquario Gianluca Marastoni, invece, Fiorini per i giallo-rossi del club della frazione di Villafranca del presidente Rinaldo Campostrini.

Andrea Nocini per www.pianeta-calcio.it












Visualizzato(1351)